Formazione, News

Aggiornamento graduatorie: quali solo le province migliori?

graduatorie-insegnanti

Se sei un aspirante docente o un insegnante alle prime armi, dovresti sapere che il canale principale a cui puoi affidare la tua carriera nella scuola sono le graduatorie. Il prossimo aggiornamento graduatorie è previsto a breve: in questa occasione, dovrai essere in regola con tutti i requisiti per insegnare. Non solo: dovrai infatti essere pronto a fare la scelta giusta per avere più opportunità di lavoro negli istituti. Ecco perché la scelta della provincia sarà un aspetto cruciale da non sottovalutare!

Scopri i suggerimenti degli esperti di Docenti.it

Come funzionano i punti e l’aggiornamento graduatorie

Le graduatorie docenti sono lo strumento principale attraverso cui le segreterie scolastiche affidano incarichi di supplenza negli istituti. Per un insegnante come te è quindi fondamentale l’iscrizione in graduatoria! 

Di solito, l’aggiornamento graduatorie avviene ogni 3 anni. L’ultimo è avvenuto nell’estate del 2020, che ha portato alla suddivisione nelle seguenti graduatorie docenti:

  •  Le Graduatorie a Esaurimento (GaE) sono le graduatorie per i docenti con abilitazione all’insegnamento;
  • Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS) sono le graduatorie per l’assegnazione di supplenze di lunga durata. Includono i docenti con abilitazione (ma non iscritti nelle GaE) e non abilitati e sono su base provinciale;
  • Le Graduatorie d’Istituto (GI) sono le graduatorie per l’assegnazione di supplenze brevi e includono gli iscritti nelle GPS sulla base dei 20 istituti indicati dai docenti all’interno della provincia scelta. 

Ma come funzionano queste graduatorie?

Semplice: sono delle vere e proprie liste in cui i candidati assumono delle posizioni in base al loro curriculum. Più o meno è come se fossero una classifica in cui il docente con più credenziali si posiziona al primo posto, e così via fino all’intera lista.

Perché è così importante la posizione è presto detto. I docenti nella parte alta delle graduatorie saranno infatti chiamati per primi al momento delle convocazioni. Per loro aumentano quindi le possibilità di ottenere un contratto di supplenza di lunga durata! 

Per posizionarsi in alto, un docente come te deve avere un buon curriculum di titoli di studio e titoli di servizio. Ai primi titoli corrisponde la laurea, a cui vengono attribuiti dei punti sulla base del voto, insieme a master, certificazioni linguistiche e informatiche, corsi di perfezionamento.

I titoli di servizio corrispondono invece ai giorni di lavoro maturati come insegnante. 

Ad ognuno di questi titoli di studio o di servizio sono quindi associati dei punti, e a stabilire quanti punti sono riconosciuti al docente ci pensano le tabelle di valutazione dei titoli redatte dal MIUR. 

aggiornamento-graduatorie

Graduatorie: la scelta della provincia e delle classi di concorso

Fino a qui abbiamo capito che se sei un docente con un buon profilo professionale hai più opportunità di posizionarti in alto nelle graduatorie insegnanti. Ma dire questo non basta.

Le graduatorie docenti, infatti, vengono elaborate su base provinciale e secondo le diverse classi di concorso. Questo significa che, al momento dell’aggiornamento graduatorie, dovrai scegliere di iscriverti in una sola provincia per le classi di concorso che intendi ricoprire. Potrai scegliere la provincia in cui risiedi, oppure un’altra, a te vicina oppure lontana. Quello che devi capire, però, è che la scelta della provincia non è una decisione da prendere alla leggera.

L’aggiornamento graduatorie non riguarda solo te, ma molti altri candidati. E se questi candidati hanno un curriculum migliore del tuo e si iscrivono nella tua stessa provincia per le medesime classi di concorso, vedrai sfumare la tua possibilità di ottenere un buon posizionamento in graduatoria. Ecco perché la scelta strategica della provincia e delle classi di concorso al momento dell’aggiornamento graduatorie è l’unico modo che hai per assicurarti una carriera nella scuola!

Ci sono classi di concorso più concorrenziali di altre: ad esempio, quelle delle materie scientifiche hanno un numero di candidati minore in pressoché tutte le province d’Italia. Lo stesso dicasi per gli insegnanti di sostegno, che sono pochi e sempre molto richiesti. Però non ci si può inventare l’accesso a una classe di concorso dall’oggi al domani, e anche la specializzazione sul sostegno si ottiene solo con un percorso TFA.

Per la scelta della provincia, è chiaro che candidarsi in una di quelle con migliaia di altri candidati abbassa la possibilità di spiccare rispetto alla concorrenza e ottenere un buona posizione. Scegliere le province con meno candidati potrebbe essere una buona strategia, ma vale poco se, ad esempio, il tuo curriculum è più scarso rispetto a quello di altri docenti. Come fare, allora?

Esistono province migliori di altre per l’aggiornamento graduatorie?

Non è facile fare la scelta giusta per il prossimo aggiornamento graduatorie, in primis perché non puoi conoscere i punteggi degli altri candidati. Se infatti è piuttosto facile calcolare il tuo punteggio, mettendo a confronto il tuo curriculum con le tabelle di valutazione dei titoli, non puoi fare altrettanto con i punteggi degli altri candidati. 

In più, dovresti incrociare questi dati con le province scelte dagli aspiranti supplenti, così come valutare le classi di concorso con maggiore concorrenza.

Farlo da solo sarebbe praticamente impossibile. E anche cercando in rete quali sono le province migliori, in realtà, non avresti risposta. Non esiste infatti una risposta assoluta, perché la scelta della provincia e delle classi di concorso in cui iscriverti al prossimo aggiornamento graduatorie varia da persona a persona, ad esempio dal livello di preparazione che possiedi.

Per fortuna, Docenti.it può lo stesso offrire un valido aiuto per trovare la giusta risposta. Il nostro tool Aggiornamento Graduatorie permette infatti di calcolare il tuo punteggio e di metterlo a confronto con quello di altri candidati per avere una proiezione del tuo possibile posizionamento in graduatoria.

Inserendo i tuoi titoli di studio e il servizio che hai prestato nelle scuole, potrai valutare i punti e scoprire in anteprima la tua posizione all’interno delle graduatorie provinciali per la classe di concorso che desideri. In sostanza, si tratta dell’unico strumento grazie a cui puoi farti un’idea più precisa della scelta della provincia e delle classi di concorso in cui candidarti al prossimo aggiornamento graduatorie!

Cosa aspetti? Calcola il tuo punteggio e studia la migliore strategia per avere più chance nelle nuove graduatorie!


Calcola il tuo punteggio in graduatoria
author-avatar

Scritto da Roberta Lucarelli

Un argomento complesso come le graduatorie merita di essere spiegato in modo esaustivo. Il mio obiettivo è avere sempre una visione chiara del tema “graduatorie”. Penso che gli aspiranti docenti che ogni anno si impegnano per raggiungere il proprio sogno sia quello di avere delle risposte il più possibile puntuali e aggiornate.

Altri articoli che possono interessarti