News

CONCORSO SCUOLA 2018: QUANTI POSTI? LE ULTIME NOVITÀ

Ci sono alcune novità che riguardano il concorso scuola 2018.

Quando verranno banditi i posti e come verranno valutati?
Quali saranno le prove che dovranno affrontare i candidati per superare il concorso scuola 2018?

In questo articolo porremo risposta a tutte queste domande.

Concorso scuola 2018: quando verranno banditi i posti

I posti che verranno banditi verranno valutati in base alla disponibilità del terzo e quarto anno successivi all’indizione del concorso.
Questo in quanto i docenti saliranno in cattedra dopo tre anni dal concorso.

Per i criteri di valutazione e i titoli, si attende un apposito regolamento, che verrà pubblicato entro 180 giorni dall’entrata in vigore del Decreto Legislativo 59/2017. 
Il programma del concorso scuola è già stato reso noto.

Per questo sono sorte alcune polemiche.
In particolare quelle di Bruschi, che ha ritenuto che i requisiti fossero troppo elevati rispetto alla formazione erogata.

Ma vediamo ora tutti gli ultimi dettagli sul concorso scuola 2018, partendo dalle prove che si dovranno affrontare.

Quali saranno le prove del concorso

Ecco le prove che i candidati dovranno affrontare durante il concorso.

I candidati dovranno affrontare due prove scritte e un colloquio.
Invece, i docenti su posti di sostegno dovranno sostenere, oltre a quelle già dette in precedenza, un’ulteriore prova aggiuntiva di carattere nazionale.

Di che cosa tratterà il colloquio orale?

Il colloquio verterà su tutte le discipline della propria classe di concorso, in particolare, su quelle non scelte dal candidato.

Verrà accertata, inoltre, la conoscenza di una lingua straniera almeno a livello B2 e la conoscenza di abilità informatiche base.

Dopo il concorso a cattedra, si accederà al FIT.

Sarà quindi meglio prepararsi sulle lingue e affinare le proprie competenze informatiche!
Con Docenti.it puoi fare entrambe le cose: la nostra piattaforma ti conferisce la possibilità di acquisire sia certificazioni linguistiche sia informatiche.

Puoi accedere direttamente alla pagina dei corsi di formazione qui.

Altri articoli che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *