Apertura graduatorie provinciali: 9 errori che devi evitare per posizionarti in GPS

Apertura graduatorie provinciali: 9 errori che devi evitare per posizionarti in GPS
Condividi l'articolo

L’apertura graduatorie provinciali è stata annunciata.

Ad oggi, gli aspiranti docenti avranno tempo per inserire la loro domanda fino al 31 maggio.

Ecco i 9 errori più comuni che molti commettono e che dovresti evitare per inserirti al meglio in GPS.

Apertura graduatorie provinciali: chi rischia il depennamento

L’apertura graduatorie provinciali è stata annunciata.

Questo momento è importantissimo, non solo per i docenti già inseriti in GPS, ma anche per tutti gli aspiranti docenti che ancora non si sono inseriti e vogliono potervi accedere.

Questo rappresenta un momento di fondamentale importanza
per chiunque aspiri ad ottenere incarichi di supplenza a lungo termine.

Per questo motivo è bene arrivare preparati e consapevoli di quello che può succedere se non si seguono in maniera scrupolosa i passi da compiere per inserirsi in GPS.

Depennamento.
Depennamento dalle graduatorie.

Questo è il destino che attende qualunque docente commetta errori
nell’inserimento graduatorie provinciali.

Ma quali sono gli errori più comuni che un docente potrebbe commettere?

Noi di Docenti.it ci siamo consultati a lungo sulla questione.
Queste sono le conclusioni che abbiamo tratto, grazie alle testimonianze dei nostri clienti.

Gli errori più comuni nell’inserimento graduatorie

Ecco i 9 errori più comuni che i docenti commettono nell’inserirsi in graduatoria e che tu dovresti evitare.

Inserire due titoli di studio

Se hai conseguito una laurea triennale e una specialistica, non devi inserirle entrambe.
Deve essere inserita solo la magistrale, che conferisce punteggio più alto.

Puoi inserire entrambi i titoli solo nel seguente caso: quando consegui un’altra triennale in un secondo momento, di tipologia differente dalla prima che hai già ottenuto.

Sommare i punti delle certificazioni linguistiche

Un errore molto comune che tanti aspiranti docenti commettono
è quello di sommare il punteggio dei titoli da inserire.

Facciamo un esempio pratico: se hai conseguito il B2 di Inglese (che vale 3 punti) e successivamente ottieni il C1 (che ne vale 4), non devi sommare i punti dei titoli ma inserire direttamente il titolo più alto.

Puoi sommare i punteggi delle certificazioni solo nel caso in cui possiedi due certificazioni di due lingue diverse.

Inserire certificazioni informatiche non riconosciute

Questo errore vale in tutti quei casi in cui conferisci certificazioni informatiche comunali e/o non riconosciute Miur.

Conseguire corsi di perfezionamento senza prova finale

I corsi di perfezionamento conseguiti vengono riconosciuti solo se hanno la prova finale, con oltre 1500 ore e 60 CFU totali.

Inserire Master non accreditati

Lo stesso vale per i Master: devono essere annuali e rilasciati da Università accreditate Miur.

Sbagliando ad inserire i titoli di servizio

Questo è un errore molto più comune di quanto si pensi.

Spesso i docenti sbagliano ad inserire il punteggio delle supplenze che hanno ricoperto nelle scuole.
Talvolta succede che un docente dichiari punteggi non maturati in maniera completa.

Ogni volta che inserisci il punteggio devi fare attenzione a quale supplenza hai ricoperto
e per quale Classe di Concorso.

Se la supplenza che hai svolto non ricopre la tua Classe di Concorso,
non hai diritto al punteggio pieno.

Dichiarando un titolo in corso, non ancora conseguito

Spesso succede che aspiranti docenti inseriscano anche titoli che ancora non hanno conseguito.

Per dichiarare quel titolo di studio non è necessario essere in possesso del certificato, se ancora non l’hai ricevuto.
Devi però avere almeno conseguito l’esame ed avere l’approvazione di averlo superato.

Inserirti anche se hai più di 67 anni

In graduatoria puoi inserirti solo se hai meno di 67 anni.

Questa è una regola che non tutti conoscono.
Infatti, si rischia di essere depennati se si accetta un incarico pur avendo superato il limite di età.

Confondere i punteggi dei titoli

Facciamo un esempio pratico.

Tutti sono convinti che il Master CLIL dia 3 punti: in realtà esso conferisce 1 punto.
Il Corso di perfezionamento CLIL consente di ottenere 3 punti: mentre, il Corso CLIL Abilitante ne dà 6.

Devi essere sicuro di quale corso tu abbia conseguito per indicare il punteggio più idoneo.

apertura graduatorie provinciali

Evita questi errori: in che modo?

Ma veniamo ora al sodo.

In che modo puoi evitare questi errori?

Se sei un aspirante docente che vuole inserirsi per la prima volta in graduatoria GPS, devi conoscere tutti i fatti per poter effettuare un inserimento completo e senza errori.

Infatti, come ti abbiamo già anticipato, commettere anche solo uno di questi errori
ti può condurre ad un solo risultato: il depennamento.

Di conseguenza, fai attenzione a come ti inserisci in graduatoria.

Ma, soprattutto…

Fai anche attenzione a dove ti inserisci.

Per inserirsi al meglio in graduatoria, infatti, devi assolutamente scegliere
la provincia migliore per la tua Classe di Concorso.

Scopri qual è la provincia migliore per la tua CdC

Ma questo che cosa significa?

Significa che devi poter prendere consapevolezza di quale sia la tua situazione attuale e di quale potrebbe essere il tuo posizionamento futuro.

E per farlo, non puoi muoverti da solo.
Hai bisogno di un appoggio.

O meglio…

Hai bisogno di un consulente esperto nel settore, in grado di consigliarti al meglio.

Una persona che possa dedicarti un’ora di consulenza specifica, interamente dedicata a te e alla tua situazione in graduatoria: solo in questo modo, potrà prendere visione di quale sia il tuo posizionamento attuale e di quale posizione potresti raggiungere… inserendoti su una provincia diversa.

Tutto questo puoi averlo.
Ma solo se deciderai di affidarti ad InCattedra.

Stiamo parlando di un protocollo innovativo
che ha già aiutato migliaia di docenti ad inserirsi al meglio in graduatoria
e a migliorare il proprio posizionamento.

Un protocollo ideato da Docenti.it, una realtà che ha alle spalle ben oltre 6 anni di esperienza nel settore scuola e istruzione.

Grazie ad InCattedra, tu potrai scoprire quali sono le province migliori
sulle quali inserirti con un posizionamento più alto per la tua Classe di Concorso.

Infatti, una delle componenti di questo servizio riguarda proprio la proiezione delle 6 province, sulle quali tu potrai vedere qual è il tuo posizionamento, rispetto alla provincia che volevi scegliere e sulla quale eri così deciso ad inserirti.

Le graduatorie sono appena state riaperte.
Hai ancora tempo.
Tempo per scoprire qual è la cosa migliore da fare.
Tempo utile che non deve essere sprecato.

Quindi… non sprecarlo.

Attiva InCattedra

Leggi di più sull’argomento:

Photo credit: Unsplash.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it