24 CFU, Concorso Scuola 2020, News

Come scalare le graduatorie: chiedilo a Docenti.it

scalare-graduatorie

Le graduatorie docenti sono il modo migliore per inserirsi nel mondo scuola. Solitamente vengono aggiornate ogni 2-3 anni, e permettono agli insegnanti di ottenere incarichi negli Istituti a seconda del posizionamento all’interno delle diverse fasce. Più si è in alto nelle graduatorie, maggiori sono le chance di essere convocati. Ma in base a cosa ci si posiziona, ti starai chiedendo?

Tutto dipende dal punteggio maturato da ogni supplente, che è possibile calcolare confrontando le proprie esperienze lavorative e i titoli maturati nel tempo con apposite tabelle di valutazione redatte dal MIUR. Più competenze e più esperienze di servizio permettono quindi di aumentare il punteggio e di scalare le graduatorie

Esiste forse un modo per aumentare i punteggi e posizionarsi più in alto nelle graduatorie? Se te lo stai chiedendo, sappi che la risposta è sì. E, oggi, siamo qui per darti qualche dritta a riguardo!

Migliorare la posizione con i titoli di servizio

Un buon modo per aumentare il punteggio e scalare le graduatorie è lavorare, lavorare e lavorare. Le supplenze permettono infatti di ottenere altre supplenze, in un circolo virtuoso che premia l’esperienza del docente in classe. Ecco: questa “esperienza” è nota in gergo come “titolo di servizio”.

Che una supplenza sia ottenuta tramite MAD o con convocazione da graduatoria non fa differenza: le tabelle del MIUR prevedono l’assegnazione di vari punti in base alla permanenza in servizio. Si va da un punteggio minimo di 1 punto per incarichi di un paio di settimane a un punteggio massimo annuale di 12 punti per incarichi superiori a 166 giorni, secondo il seguente schema:

  • 16 giorni continuativi: 1 punto
  • 16-45 giorni: 2 punti
  • 76-105 giorni: 6 punti
  • 106-135 giorni: 8 punti
  • 136-165 giorni: 10 punti
  • 166 giorni in poi: 12 punti

Attenzione però: I punti si dimezzano se il servizio viene prestato in modo “aspecifico”, ovvero in una classe di concorso differente da quella per cui ci iscrive in graduatoria. 

In ogni caso, è chiaro che un buon modo per aumentare il proprio punteggio e scalare le graduatorie è ottenere un incarico di supplenza. E, per questo, non c’è canale migliore delle domande di messa a disposizione, soprattutto se sei alle prime armi con l’insegnamento e non sei ancora iscritto in graduatoria!

Vuoi ottenere maggiori opportunità di insegnare e ottenere punti per i tuoi titoli di servizio? invia ora la tua MAD con Docenti.it

Più competenze, più punti: qualche trucco per scalare le graduatorie

Un altro modo per aumentare il punteggio e migliorare la posizione nelle graduatorie è attraverso la formazione. In base alla legge 107/2015 tutto il corpo insegnante dovrebbe formarsi obbligatoriamente per trasferire agli alunni le conoscenze delle materie di insegnamento utilizzando le migliori metodologie di apprendimento. La formazione docenti è quindi fondamentale, e non solo per migliorare le proprie competenze, ma anche per ottenere punti utili per le graduatorie!

Formazione vuol dire anche frequentare master, corsi di perfezionamento post diploma o post laurea. Docenti.it mette a disposizione ad esempio il master nelle metodologie didattiche e strumenti innovativi per gli alunni con bisogni educativi speciali (BES), così come quello per le metodologie didattiche per l’integrazione degli alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA): due percorsi che forniscono degli strumenti concreti per svolgere il ruolo di insegnante nella piena consapevolezza delle esigenze degli studenti di oggi. 

Con l’ultimo aggiornamento delle tabelle di valutazione delle graduatorie docenti, è diventata molto importante anche la specializzazione in italiano L2, il titolo di competenza glottodidattica relativo all’insegnamento dell’italiano L2 che vale ben 3 punti. Conseguirla è quindi un ottimo modo per accrescere il punteggio e scalare le graduatorie! 

Migliora la tua competenze con i nostri corsi e guadagna nuovi punti per scalare le graduatorie docenti!

Scalare le graduatorie con le certificazioni linguistiche

Tra i sistemi per aumentare il proprio punteggio nelle graduatorie ci sono anche le certificazioni linguistiche. Questi sono riconoscimenti importanti sia per attestare il proprio livello di conoscenza di una lingua straniera in base a standard internazionali sia per scalare le posizioni delle graduatorie grazie al punteggio che viene loro riconosciuto dopo l’ultimo aggiornamento.

Il punteggio, in questo caso, dipende dal livello di conoscenza della lingua. Un livello B2 permette di ottenere 3 punti; con un C1 si guadagnano 4 punti, mentre con il C2 se ne ottengono ben 6. 

Per questo le certificazioni linguistiche sono un buon modo per aumentare il punteggio! Tra i corsi messi a disposizione da Docenti.it online ce ne sono diversi che permettono di ottenere il livello B2 e C1. 

Ottieni nuove certificazioni linguistiche e scala le graduatorie con Docenti.it!

Aumentare il punteggio con le certificazioni informatiche

Anche per le certificazioni informatiche è previsto il riconoscimento di alcuni punti. In base all’ultimo aggiornamento, si tratta di 0,5, cumulabili fino a un massimo di quattro titoli per un totale complessivo di 2 punti.  

Le certificazioni informatiche sono attestati che indicano il possesso di conoscenze e competenze in ambito ICT. Esse si ottengono superando un esame presso un centro autorizzato. Docenti.it, ad esempio, mette a disposizione diversi corsi formativi per l’ottenimento delle certificazioni EIPASS, utili ai docenti per aumentare il punteggio anche con le recenti novità dell’aggiornamento graduatorie. Tra queste, l’uso didattico della LIM, la Certificazione EIPASS Teacher e molte altre.

Scopri i corsi disponibili, migliora le tue abilità informatiche e scala le posizioni in graduatoria insieme a Docenti.it

Come scalare le graduatorie: fatti consigliare dai nostri consulenti!

Abbiamo indicato quali sono i metodi più utilizzati dai docenti per aumentare di punteggio e scalare le graduatorie. Tuttavia, ogni insegnante ha bisogni specifici: qualcuno, ad esempio, potrebbe essere indeciso su quale classe di concorso candidarsi nelle graduatorie. Le chance, infatti, sono diverse in base alla classe di insegnamento e alla provincia, nonché al punteggio di altri aspiranti supplenti!

Al momento dell’iscrizione o dell’aggiornamento in graduatoria, bisogna quindi considerare diversi fattori. Ma non sempre è così facile capire qual è l’opzione migliore per un supplente. E siccome da queste scelte dipende il lavoro e la carriera di un futuro docente, nulla può essere lasciato al caso!

Per fortuna, Docenti.it ha messo a punto un nuovo servizio di consulenza che permetterà agli aspiranti supplenti di ricevere consigli sia su come aumentare il punteggio e scalare le posizioni in graduatoria, sia su come e dove iscriversi per avere più chance di essere convocato. Una vera strategia per avere più opportunità di lavoro e inserirsi nel mondo scuola!

Curioso di provarlo?


Calcola il tuo punteggio in graduatoria
author-avatar

Scritto da Roberta Lucarelli

Un argomento complesso come le graduatorie merita di essere spiegato in modo esaustivo. Il mio obiettivo è avere sempre una visione chiara del tema “graduatorie”. Penso che gli aspiranti docenti che ogni anno si impegnano per raggiungere il proprio sogno sia quello di avere delle risposte il più possibile puntuali e aggiornate.

Altri articoli che possono interessarti