COMPETENZE EUROPEE SCUOLA

Le competenze europee scuola sono quelle chiave per formare l’individuo.

Il 18 dicembre 2006 la Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea ha pubblicato la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente.

Difatti, il documento definisce 8 macro competenze, che in genere vengono chiamate più colloquialmente competenze europee.

Qui il Parlamento Europeo invita gli Stati membri a svilupparne l’offerta nell’ambito delle loro strategie di apprendimento permanente.

Ma da ciò non può esimersi il punto di riferimento, la base del nostro sapere e quindi la scuola. 

Infatti, le competenze europee sono essenziali per la realizzazione e lo sviluppo personale, per l’inclusione sociale e per l’occupazione.

Competenze europee scuola: ecco quali sono

Ma vediamo ora quali sono, nello specifico, le competenze europee per la scuola.

Le competenze europee scuola richieste sono molteplici.
Infatti, troviamo:

  • Comunicazione nella madrelingua: avere padronanza della propria lingua, del proprio patrimonio lessicale ed espressivo.
    Saperlo utilizzare a seconda dei contesti (sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici). Avere la competenza di sapere redigere relazioni tecniche;
  • Comunicazione nelle lingue straniere: conoscenza della lingua inglese e di un’altra lingua comunitaria. Il livello richiesto è il B2 del quadro europeo per le lingue (QCER). Saperle utilizzare a seconda del contesto;
  • Competenze matematiche: saper usare il linguaggio e i metodi propri della matematica per valutare adeguatamente informazioni di tipo qualitativo e quantitativo;
  • Competenza digitale;
  • Imparare a imparare: partecipando alle attività e dando il proprio contributo personale;
  • Competenze sociali e civiche: agendo in modo responsabile ed autonomo;
  • Spirito di iniziativa e imprenditorialità;
  • E la consapevolezza ed espressione culturale: saper riconoscere il valore e le potenzialità del nostro patrimonio artistico e ambientale. Saper collegare le diverse tradizioni culturali. Conoscenza del territorio.

Ma ora è importante fare chiarezza su un punto.

Le competenze europee scuola indicate non sono state distribuite secondo un valore gerarchico. Ma sono tutte ugualmente importanti.

Infatti, le stesse furono poi recepite con una certa rapidità dal Governo in un documento in cui veniva attuata la raccomandazione richiesta dall’Europa, ovvero sulle competenze chiave di cittadinanza D.M. 139.

Competenze europee scuola di base: quali sono

Ma vediamo ora che cosa compete le competenze europee di base.

Il Ministero, cercando di seguire le raccomandazioni del Parlamento Europeo, ha creato due blocchi:

  • Gli assi culturali, ovvero le competenze di base;
  • E le competenze chiave per la cittadinanza.
    Entrambe da acquisire entro la fine dell’obbligo scolastico. 

Quindi, abbiamo le otto competenze chiave di cittadinanza e quattro assi culturali.

Ma facciamo un attimo chiarezza su questo punto.

Due concetti che sembrano sposarsi poco insieme, perché le competenze richiamano più ad un concetto trasversale, mentre gli assi culturali a qualcosa di più fisso e statico che raccoglie macro discipline.

Le quattro competenze di base

Ma vediamo ora quali sono le quattro competenze di base.

  • Asse matematico;
  • Asse dei linguaggi;
  • L’asse scientifico tecnologico;
  • E l’asse storico e sociale.

Ma queste competenze non coprono in toto le competenze europee.

Infatti, alle competenze di base bisogna aggiungere un nuovo nucleo, chiamato “Competenze chiave per la cittadinanza“.

Ma vediamo quali sono.

Competenze chiave per la cittadinanza

Anche in questo caso, le competenze chiave per la cittadinanza sono molte da ricordare.

Ma quali sono, nello specifico?

Eccole:

  • Imparare ad imparare;
  • Progettare;
  • Comunicare;
  • Collaborare e partecipare;
  • Agire in modo autonome e responsabile;
  • Risolvere problemi;
  • Individuare collegamenti e relazioni;
  • E acquisire e interpretare l’informazione.

Ma vediamo ora nello specifico le competenze europee applicate alla scuola.

competenze europee scuola

Le competenze europee scuola infanzia

Anche se sembrano molto simili, le competenze europee per la scuola dell’infanzia hanno una sezione a parte.

Ma scopriamo ora quali sono le competenze richieste:

  • Comunicazione nella madrelingua: i discorsi e le parole tutti i campi dell’esperienza;
  • Comunicazione nelle lingue straniere: inglese e friulano;
  • Competenze matematiche: la conoscenza del mondo;
  • Competenza digitale: tutti i campi di esperienza;
  • Imparare a imparare:  tutti i campi di esperienza;
  • Competenze sociali e civiche: il sé e l’altro tutti i campi di esperienza (religione);
  • Spirito di iniziativa e imprenditorialità: tutti i campi di esperienza;
  • Consapevolezza ed espressione culturale: il corpo e il movimento, suoni, colori.

Competenze europee scuola primaria e competenze di cittadinanza scuola secondaria superiore

Ma vediamo, invece, quali competenze europee esistono per la scuola primaria.

Nonostante non appaiano molto diverse dalle precedenti, scopriamo come, invece, vengano richieste competenze diversificate per la primaria.

  • Comunicazione nella madrelingua: italiano tutte le discipline;
  • Comunicazione nelle lingue straniere: inglese, friulano;
  • Competenze matematiche: matematica, scienze,  geografia e tecnologia;
  • Competenza digitale: tutte le discipline;
  • Imparare a imparare: tutte le discipline;
  • Competenze sociali e civiche: storia, cittadinanza, costituzione tutte le discipline, religione;
  • Spirito di iniziativa e imprenditorialità: tutte le discipline;
  • Consapevolezza ed espressione culturale: storia, arte, immagine, musica, educazione fisica.

Photo credit: Pexels.