Normativa

CONCORSO SCUOLA 2018: PROGRAMMA, COME E DOVE ACQUISIRE I 24 CFU

Attesissimo è il prossimo concorso scuola 2018.

Il requisito su cui tutti si soffermano è l’acquisizione dei 24 CFU.
Il costo previsto per sostenere queste attività formative per i neo docenti è di un tetto massimo di 500 euro, mentre per gli studenti sarà gratuito.

Il costo sarà proporzionato al reddito e agli esami mancanti.

Concorso scuola 2018 e 24 CFU

Sempre in merito ai 24 CFU, la selezione pubblica trova una sua prima differenza per gli abilitati e i non abilitati.

Iniziamo subito col dire che il prossimo concorso scuola 2018 prevede la partecipazione dei non abilitati, che dovranno conseguire i 24 CFU, a differenza del concorso precedente.

Il concorso scuola per gli abilitati 

Questo concorso prevede norme transitorie.

Infatti, per loro questo requisito non è stato contemplato dall’entourage del Ministero dell’Istruzione.
Lo stesso discorso vale anche per i docenti che hanno maturato almeno tre anni di servizio come supplenti.

Il concorso per i non abilitati 

Per quanto riguarda i non abilitati, il concorso prevede come requisito i 24 crediti nelle discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

I crediti possono essere acquisiti in:

  • Forma curricolare: durante il percorso di studi;
  • Forma aggiuntiva: crediti acquisiti in modo aggiuntivo rispetto al piano di studi;
  • E forma extra curricolare: per i neo laureati, che quindi non sono iscritti ad un corso di studi.

Prossimo concorso scuola: dove conseguire i CFU

Il portale di Docenti.it ha predisposto corsi di formazione ad hoc per conseguire i crediti mancanti, avvalendosi di una partnership con Università eCampus.

Ad esempio, il percorso dei 24 CFU per l’insegnamento, che potete trovare su questa pagina.

concorso scuola 2018

In ogni caso, per il concorso scuola, i crediti non possono essere conseguiti al di fuori dell’università o Afam, anche se in convenzione con essi.

In maniera telematica possono essere acquisiti solo 12 crediti.
Ricordiamo che 6 di questi dovranno essere conseguiti in almeno tre di questi ambiti:

  • Pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;
  • Psicologia:
  • Antropologia;
  • Metodologie e tecnologie didattiche.

Quando verrà pubblicato il bando per il prossimo concorso scuola?

Questa è una domanda che si chiedono in molti.
Ovviamente, oltre all’anno non si conosce il periodo preciso, né è utile fare pronostici senza avere in possesso notizie ufficiali da parte del Miur.

Per i programmi da studiare per il prossimo concorso scuola, vi invitiamo comunque a leggere gli allegati A, B e C pubblicati dal Miur.

Photo credit: Pexels.

Altri articoli che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *