24 CFU

Consegui i 24 CFU insegnamento online

conseguire-24-cfu

I 24 CFU insegnamento sono ormai tra i requisiti fondamentali per intraprendere la carriera di docente negli istituti scolastici secondari.

Oltre che per i concorsi, i 24 CFU sono richiesti per l’iscrizione alle graduatorie, al TFA sostegno e, anche se non obbligatori per le MAD, costituiscono un punto a favore del docente che li possiede. Ecco una rapida guida per capire meglio cosa sono questi crediti e, soprattutto, come puoi ottenerli facilmente online.

L’importanza dei 24 CFU insegnamento

L’obbligo dei 24 CFU insegnamento risale al 2017. Da allora, MIUR ha pensato di introdurre questi crediti formativi per fornire una base teorica nei settori specifici dell’insegnamento. Il tutto per rendere più efficace il lavoro degli insegnanti e agevolare l’apprendimento degli alunni. I 24 CFU scuola si concentrano infatti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. 

Richiesti esplicitamente a chi vuole affacciarsi al mondo della scuola secondaria, questi 24 CFU per insegnare sono importanti per tutti, dai candidati ai Concorsi Scuola agli aspiranti supplenti delle graduatorie docenti, fino agli insegnanti che vogliono ottenere la specializzazione del sostegno. Non a caso sono richiesti anche per l’iscrizione al TFA, il Tirocinio Formativo Attivo per ottenere l’abilitazione al sostegno.

Fino ad ora, gli unici esclusi dall’obbligo dei 24 CFU per l’insegnamento erano i docenti già abilitati all’insegnamento o con almeno 36 mesi di servizio e gli ITP, ovvero gli insegnanti tecnico pratici. Anche per questi ultimi, però, qualcosa sta per cambiare. Se infatti, in questo 2020, i crediti per insegnare non erano obbligatori per il concorso 2020 e per l’iscrizione in graduatoria, lo saranno invece a partire dal 2022. Anche gli ITP, quindi, dovranno procedere con l’adempimento dei 24 CFU come tutti gli altri docenti.

I settori disciplinati dei 24 crediti formativi

Come abbiamo già anticipato, i 24 CFU si concentrano nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Questo significa che per conseguirli è necessario superare degli esami contraddistinti da specifici settori scientifici disciplinari (SSD). Vediamoli nel dettaglio:

  • M-PED/01 Pedagogia generale e sociale – Ambito di pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;
  • M-PSI/04 Psicologia dell’educazione – Ambito delle conoscenze in ambito psicologico;
  • M-DEA/01 Antropologia culturale – Ambito delle conoscenze in ambito antropologico;
  • M-PED/03 Metodologie e tecnologie didattiche – Ambito riguardante le metodologie e tecnologie didattiche generali.

In ognuno di questi ambiti bisogna conseguire almeno 6 crediti formativi universitari. Il MIUR rende però noto che è possibile maturare i 24 CFU anche in soli 3 ambiti: ovviamente, sempre con un minimo di 6 crediti per materia e con almeno 12 crediti in un solo ambito.

24-cfu

Come ottenere i 24 CFU scuola

Il MIUR ha stabilito non solo l’obbligo dei 24 CFU, ma anche il loro rilascio da parte di un’istituzione universitaria o di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM). Essi possono essere acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curriculare. Esiste anche la possibilità di ottenere i crediti per via telematica, ad esempio attraverso università e istituzioni riconosciute dal Ministero. Tra questi, ad esempio, c’è il corso di Docenti.it sui 24 CFU insegnamento online. 

In alcuni casi particolari potrebbe accadere che dei laureati abbiano già all’interno del proprio piano di studi dei crediti maturati nei settori scientifici disciplinari dei 24 CFU insegnamento. Questa situazione si presenta spesso ai laureati dei corsi umanistici, come ad esempio una Laurea in Lettere. Ma le cose non sono così semplici come sembrano. 

Prima di tutto, la semplice corrispondenza dei settori disciplinari non comporta il riconoscimento automatico, perché il programma d’esame potrebbero non combaciare con quello dei 24 CFU specifici per l’insegnamento. Il riconoscimento di questi crediti, poi, deve avvenire attraverso una Certificazione rilasciata dalla segreteria universitaria. Un’operazione più facile a dirsi che a farsi.


Inoltre, bisogna considerare davvero questi 24 CFU come un’occasione per adottare tutti gli strumenti giusti per insegnare con efficacia. Senza dimenticare che le materie dei 24 crediti formativi sono anche oggetto delle prove dei concorsi scuola. Per questo il consiglio di Docenti.it è di iniziare un percorso completo per il conseguimento dei 24 CFU concorso, in modo da essere preparati ad ogni evenienza.

Consegui 24 CFU per insegnamento online con Docenti.it

Come abbiamo già svelato, l’ottenimento dei 24 CFU può avvenire anche per via telematica. Si tratta di un grande vantaggio per gli aspiranti docenti, perché il conseguimento dei 24 CFU insegnamento online ben si adatta a chi è impegnato con studio (ad esempio laureandi) o lavoro (insegnanti e supplenti).

Per questo Docenti.it ha organizzato, in collaborazione con E-campus, ente accreditato al MIUR e nostro partner, un corso per 24 CFU online. Il nostro percorso è valido per il riconoscimento dei crediti formativi necessari all’insegnamento, e offre una lunga serie di plus e opportunità per ogni aspirante insegnante.

Ecco i principali vantaggi del corso online dei 24 CFU:

  • Il percorso si articola in 4 ambiti disciplinari da 6 CFU, così potrai avere una panoramica completa su Antropologia, Psicologia, Pedagogia e Metodologie e Tecnologie didattiche, come richiesto dal MIUR. Questa panoramica completa ti tornerà utile per i prossimi concorsi scuola, che sicuramente richiederanno la verifica delle conoscenze teoriche e pratiche per insegnare con efficacia;
  • Non è richiesto l’obbligo di frequenza: il futuro docente può frequentare le lezioni quando e come vuole, semplicemente accedendo alla piattaforma online sempre disponibile, 24 ore su 24, 7 giorni su 7;
  • Il materiale didattico è sempre disponibile online e completo di slide, dispense, simulazioni di esame, per prepararsi al test finale e conseguire così i crediti più facilmente;
  • L’esame finale avviene in una delle sedi E-Campus in tutta Italia. L’esame prevede 30 domande a risposta multipla per modulo, per un totale di 120 domande. Per ogni modulo dovrete rispondere correttamente ad almeno 18 domande affinché la prova finale possa dirsi superata e voi possiate ottenere i 24 CFU. 

Inoltre avrai a tua disposizione un tutor, tutti i giorni, che risponderà ad ogni tuo dubbio con un’assistenza completa anche attraverso chat, email o Whatsapp. Cosa aspetti a conseguire i tuoi crediti per diventare insegnante?


Consegui i 24 CFU
author-avatar

Scritto da Marica Piva

“Se fallisci nel prepararti, ti stai preparando a fallire.” Penso che il successo del metodo di insegnamento stia nella volontà di ogni insegnante di aggiornarsi e formarsi continuamente. Completare la propria figura professionale, infatti, è un percorso di apprendimento continuo. Voglio aiutare i docenti ad affrontarlo con gli strumenti e la mentalità giusta.