Graduatorie GPS: quali sono gli aspiranti che non possono iscriversi?
Condividi l'articolo

L’aggiornamento delle graduatorie GPS è atteso per questa settimana.

Le liste saranno poi valide per il biennio 2022/23 e 2023/24.

Sappiamo che per inserirsi in GPS sono necessari determinati requisiti.
Tuttavia, ci sono degli aspiranti che non possono presentare domanda in alcun caso, anche se possiedono i titoli.

Vediamo quali.

Chi non può accedere alle graduatorie GPS?

L’ordinanza sull’aggiornamento delle graduatorie GPS non è ancora stata pubblicata.
L’attesa dovrebbe essere sciolta in questi giorni.

Come già saprai, prima di presentare domanda è fondamentale innanzitutto controllare se si è in possesso dei requisiti necessari per poter accedere.

Tuttavia, bisogna sapere che ci sono aspiranti che non possono iscriversi alle GPS,
seppur in possesso dei titoli necessari.

Ma vediamo nel dettaglio.

Secondo la bozza, i seguenti aspiranti, anche se in possesso dei titoli richiesti, non potranno presentare domanda di inserimento, così come di aggiornamento e trasferimento nelle GPS e nelle relative Graduatorie di Istituto.

Ecco di chi si tratta:

  • gli aspiranti esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • chi è destituito o dispensato dall’impiego della pubblica amministrazione per un insufficiente rendimento;
  • gli aspiranti dispensati dal servizio per il mancato superamento del periodo di prova, in relazione alla medesima Classe di Concorso o tipologia di posto per cui è attuata la dispensa dal servizio;
  • gli aspiranti dispensati dal servizio per incapacità didattica, in relazione alla medesima Classe di Concorso o tipologia di posto per cui è attuata la dispensa dal servizio;
  • chi è stato licenziato per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, chi è incorso nella sanzione disciplinare del licenziamento con o senza preavviso, o nella destituzione;
  • gli aspiranti dichiarati decaduti da un impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o mediante invalidità non sanabile;
  • gli inabilitati o interdetti;
  • i dipendenti dello Stato o di enti pubblici collocati a riposo;
  • coloro che hanno riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione per i delitti del codice penale;
  • chi ha riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione per delitti non colposi per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a quattro anni.

Docenti sospesi dal servizio: possono presentare domanda?

Vediamo adesso nel dettaglio che cosa succede ai docenti che sono stati sospesi dal servizio.

La normativa prevede che questi aspiranti possano iscriversi in GPS solo in un caso:
ovvero, quando gli effetti di tali provvedimenti si concludano prima del termine del biennio di validità
delle graduatorie, cioè l’a.s. 2023/24.

Di conseguenza, i docenti sospesi che esauriscono la sospensione dal servizio dopo l’a.s. 2023/24 non possono presentare domanda.

Comunque, anche se tali candidati potranno iscriversi, non otterranno incarichi di supplenza fino al termine della sanzione o sospensione cautelare.

Rientrano qui anche i docenti non vaccinati?

Docenti non vaccinati: possono entrare nelle GPS?

Le disposizioni attuate in merito ai docenti sospesi dal servizio non sono applicate ai docenti che non hanno adempiuto all’obbligo vaccinale.

I docenti che non sono vaccinati potranno quindi iscriversi nelle graduatorie GPS
ma non potranno far valere il servizio del periodo relativo alla sospensione.

Potranno perciò anche aggiornare il proprio punteggio.

graduatorie GPS

Vuoi inserirti in graduatoria GPS?

Se sei un aspirante docente che sta per inserirsi in graduatoria GPS per la prima volta, forse dovresti sapere che…

Il 56% dei laureati sbaglia l’inserimento in graduatoria.
Questo, purtroppo, è un dato di fatto, dal quale non si scappa.

Se anche tu fai parte dei neolaureati e aspiranti docenti che si inseriranno a breve nelle graduatorie GPS, devi essere sicuro di arrivare preparato e in tempo per questo evento molto importante per il mondo scuola.

La riapertura delle graduatorie GPS rappresenta una grossa opportunità per tutti i docenti che aspirano ad ottenere incarichi di supplenza annuali e che sono in possesso dei requisiti necessari per potervi partecipare (una Laurea magistrale o Vecchio ordinamento che conferisce accesso ad una Classe di Concorso completa e i 24 CFU).

Il fatto di non conoscere una possibile data di riapertura incide molto sia sull’umore dei 700mila aspiranti docenti in attesa, sia sul loro modus operandi.

Questo che cosa significa?

Significa che molti docenti, attualmente, si ritrovano spaesati,
senza sapere bene cosa fare nel breve tempo previsto,
che li separa dall’aggiornamento graduatorie.

Effettivamente, una delle cose sulle quali tutti gli aspiranti docenti si soffermano, solitamente, per poter accrescere il loro potenziale ed essere così convocati dalle graduatorie, riguarda l’aumento del proprio punteggio.

Ma aumentare il proprio punteggio che cosa comporta?

Solitamente, comporta il conseguimento di certificazioni, Corsi di Perfezionamento e Master, tramite i quali accumulare punti utili ai fini di un idoneo inserimento in graduatoria.

Purtroppo, però, attualmente il tempo per poter conseguire questi corsi non è sufficiente: il Miur, infatti, ha espresso la volontà di riaprire le graduatorie entro (e non oltre) il mese di maggio.

E questo comporta una certa “urgenza” da parte degli aspiranti docenti di arrivare preparati e in tempo alla riapertura.

Anche perché, è vero quanto abbiamo detto all’inizio:

più della metà dei docenti sbagliano l’inserimento in graduatoria.
E questo succede perché sbagliano il calcolo del loro punteggio.

Calcola il tuo punteggio: ecco il tool gratuito

Alcuni commettono errori nella compilazione della domanda, inserendo titoli non corretti o non riconosciuti dal Miur: altri ancora non sanno quanti punti conferiscano determinati corsi.

E questo che cosa comporta?

Sbagliare il calcolo del proprio punteggio comporta il depennamento dalle graduatorie.

Per questo motivo, calcolare in maniera esatta il proprio punteggio è molto importante.

E se un docente non vuole commettere errori, è opportuno che si affidi ad una piattaforma, in grado di calcolarlo al posto suo, senza rischi.

Per questo motivo, Docenti.it ha ideato un tool gratuito, in grado di consentire ad ogni neolaureato o aspirante docente di calcolare in maniera automatica il proprio punteggio.

Docenti.it è una realtà che vanta una pluriennale esperienza nel settore scuola e formazione.
Da oltre 6 anni aiuta neolaureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola
e ad ottenere incarichi di supplenza annuali.

Per questo motivo, ha ideato il tool di aggiornamentograduatorie.it:
per poter aiutare tutti gli aspiranti docenti che vogliono inserirsi in graduatoria al meglio, consapevoli del loro punteggio e della provincia più favorevole per loro.

Sei un neolaureato o un aspirante docente che vuole inserirsi in graduatoria
senza rischi e senza errori?
Allora calcola il tuo punteggio adesso!

Non rischiare il depennamento!

CALCOLA QUI IL TUO PUNTEGGIO

Rimani aggiornato con le ultime novità sulla riapertura graduatorie GPS:
Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: Pexels