Formazione, News

Nuove graduatorie docenti: ecco come salire di posizione!

Un anno esatto ci separa dalla riapertura delle graduatorie docenti, che avverrà proprio durante l’estate 2022.

L’appuntamento è molto atteso sia dai docenti già iscritti sia dagli aspiranti non ancora inseriti in GPS e GI.

Il motivo per cui è così atteso è presto spiegato: le nuove graduatorie docenti serviranno infatti a stabilire chi ricoprirà incarichi di supplenza per i successivi 3 anni.

Determinanti saranno i punti che ciascun candidato presenterà per costituire le liste di supplenti in base alle quali saranno affidati incarichi nelle scuole.

Come già saprai, solo chi sarà in cima a queste liste avrà maggiori chance di ottenere incarichi di lavoro più vantaggiosi.

Per fortuna, hai ancora un anno di tempo per cercare di migliorare la tua posizione in graduatoria. Scopri come con i consigli di Docenti.it!

Come funzionano i punti delle graduatorie docenti

Circa ogni 3 anni, si riaprono le iscrizioni per l’inserimento dei docenti nelle liste di supplenti che gli uffici scolastici utilizzano per reperire i docenti mancanti nelle scuole. Queste liste sono proprio le famose graduatorie docenti, che si suddividono in GaE (graduatorie a esaurimento), GPS (graduatoria provinciali per le supplenze) e GI (graduatorie d’istituto).

Le graduatorie si basano sul punteggio di ciascun candidato: chi ha punti maggiori si posiziona nei primi posti della graduatoria, e così via fino ai candidati con meno punti. Potremmo quasi dire che sono liste che riportano i docenti in base al loro merito: non a caso, le prime posizioni sono quelle che vengono contattate prima dalle segreterie scolastiche per affidare incarichi di lunga durata negli istituti.

Ma a che cosa si riferiscono questi punteggi? Semplice: in base al CV del docente e ai titoli di studio che ha maturato (voto di laurea, eventuali master e corsi di perfezionamento, certificazioni linguistiche o informatiche) e ai titoli di servizio che ha svolto nelle scuole (supplenze tramite MAD o graduatoria) vengono attribuiti dei punti, seguendo quanto stabilito dal MIUR nelle tabelle di valutazione dei titoli.

Come salire di posizione in graduatoria

La prossima riapertura sarà cruciale perché ridefinirà le graduatorie docenti: chi si scrive o aggiorna la sua posizione, sarà valutato e otterrà un punteggio che gli permetterà di collocarsi in alto o in basso nella graduatoria, cristallizzando la posizione per altri 3 anni.

Questo significa che chi non otterrà un buon posizionamento nel 2022, difficilmente lavorerà con contratti vantaggiosi nei successivi 3 anni. E per cambiare, dovrà attendere la nuova riapertura delle graduatorie docenti!

Occorre quindi arrivare preparati e con un buon numero di punti per poter aspirare a salire in alto nella graduatoria!

graduatorie docenti

Per questo molti insegnanti hanno colto l’occasione degli ultimi mesi per fare formazione docenti, grazie a cui hanno potuto accrescere il CV con nuovi titoli di studio, utili per conseguire importanti punti spendibili in graduatoria.

Non sappiamo ancora quali saranno le tabelle del MIUR, ma guardando a quelle della scorsa riapertura, sappiamo che in particolare sono premiate:

  • Le certificazioni linguistiche, che permettono di ottenere 3 punti per il livello B2, 4 punti per il livello C1 e 6 punti per C2;
  • Le certificazioni informatiche, che portano a ben 0,5 per singola certificazione fino a un massimo di 2 punti cumulabili (4 titoli totali);
  • I Master e corsi di perfezionamento, che fanno conseguire 1 punto.

In più, con le graduatorie GPS 2020/2022 era stato valutato maggiormente il punteggio attribuito alle certificazioni linguistiche e al corso CLIL, che conferisce 3 punti in graduatoria se abbinato ad una certificazione linguistica, secondo lo schema:

– CLIL + inglese B2: 6 punti

– CLIL + inglese C1: 7 punti

– CLIL + inglese C2: 9 punti

I corsi di Docenti.it per salire di posizione

Molti docenti si staranno chiedendo “ma c’è ancora tempo per conseguire titoli extra per aumentare in punti nelle graduatorie docenti?”. La risposta è sì, ma il conto alla rovescia è già iniziato e non è più possibile rimandare!

Se sei tra i docenti che vogliono sperare di salire in posizione nelle prossime GPS e GI, non ti resta che sfogliare subito l’offerta formativa di Docenti.it e frequentare il corso che fa per te!

Il catalogo di Docenti.it include diversi percorsi di formazione docenti per offrire agli insegnanti una preparazione valida, completa e sempre aggiornata. Dalla progettazione didattica alle certificazioni, i nostri corsi di formazione includono master, corsi di perfezionamento, certificazioni linguistiche e informatiche e corso CLIL.

Tutto questo è facilmente fruibile su una pratica piattaforma E-learning, perfetta per organizzare lo studio in completa libertà. I corsi, erogati online, sono sempre disponibili 24h su 24h, 7 giorni su 7, e dopo l’esame permettono il riconoscimento di punti per le graduatorie da parte del MIUR.

Un ottimo modo per formarsi e accumulare punti fondamentali per scalare le graduatorie e migliorare le chance di lavoro!

Scopri l’offerta formativa di corsi formativi online di Docenti.it!


Prova subito il nostro tool per l'aggiornamento graduatorie
author-avatar

Scritto da Marica Piva

“Se fallisci nel prepararti, ti stai preparando a fallire.” Penso che il successo del metodo di insegnamento stia nella volontà di ogni insegnante di aggiornarsi e formarsi continuamente. Completare la propria figura professionale, infatti, è un percorso di apprendimento continuo. Voglio aiutare i docenti ad affrontarlo con gli strumenti e la mentalità giusta.

Altri articoli che possono interessarti