Obbligo vaccinale insegnanti: a gennaio 40mila docenti no-vax saranno sostituiti. Da chi?

Obbligo vaccinale insegnanti: a gennaio 40mila docenti no-vax saranno sostituiti. Da chi?
Condividi l'articolo

Ultime notizie sull’obbligo vaccinale insegnanti: da chi saranno sostituiti i docenti no-vax che verranno sospesi?

Lo scopriamo in questo articolo.

Obbligo vaccinale insegnanti: da quando entra in vigore?

L’obbligo vaccinale insegnanti è entrato in vigore dal 15 dicembre.
Si tratta di un Decreto legge emanato dal Consiglio dei Ministri, che impone l’obbligo vaccinale a tutto il personale scolastico.

Parliamo anche di: Dirigenti Scolastici e Personale ATA.
Non solo docenti, quindi.

A partire da tale data, il personale scolastico che non adempie a questo dovere verrà sospeso dall’attività lavorativa, con conseguente sospensione dello stipendio.

Sono in molti i docenti che si sono affrettati a completare il ciclo vaccinale (o ad eseguire la prima dose) onde evitare di essere sospesi. A tal proposito, al fine di agevolare i docenti intenzionati a vaccinarsi, le regioni dovrebbero dare al personale scolastico un accesso prioritario e senza prenotazioni agli hub vaccinali.

Un’altra buona parte, però, risulta essere contraria a questa imposizione e non intende eseguire nemmeno la prima dose di vaccino.

Ma quanti sono, effettivamente, i docenti no-vax che verranno sospesi a partire da gennaio?

Insegnanti contro obbligo vaccinale: quanti?

La decisione di alcuni docenti di non eseguire nemmeno una dose di vaccino provocherà una perdita non da poco per gli istituti.

Molti docenti dovranno essere sostituiti,
lasciando numerose cattedre scoperte.

Per il momento non si conosce la cifra esatta di docenti che verranno sostituiti da gennaio in poi.

Però…

Approssimativamente, si parla di 40mila docenti
senza vaccino.

Per il momento questa è una stima approssimativa.
Solo a gennaio sarà reso ufficiale la cifra esatta di docenti che verranno sospesi senza avere diritto allo stipendio.

Se sei un neolaureato, un laureando oppure un aspirante docente, lascia che ti diamo un consiglio…

… Incomincia ad avvantaggiarti rispetto a tutti gli aspiranti supplenti
che stanno aspettando in agguato.

Invia ora la tua domanda di Messa a Disposizione.

Vuoi sapere il perché?

Continua a leggere.

Invia la tua MAD online

Docenti no-vax sostituiti: ma da chi?

Come abbiamo già anticipato, il personale scolastico che non vuole vaccinarsi è destinato ad essere sostituito.

Ma da chi?

Le sostituzioni del personale scolastico no-vax avverranno in questo modo:

la scuola sarà costretta a convocare i supplenti,
con un contratto condizionato dal rientro a lavoro

del docente che viene sostituito.

Qui però sorge un problema: dal momento che le Graduatorie d’Istituto sono ormai esaurite da mesi, i Dirigenti Scolastici a chi si rivolgeranno per sostituire i docenti sospesi?

A questo non avranno altra soluzione se non…

… convocare i docenti da Messa a Disposizione.

Per questo già nel paragrafo precedente ti abbiamo anticipato l’importanza di iniziare ad inviare ora la tua domanda di Messa a Disposizione.

Ma perché?

Perché le sostituzioni verranno fatte a partire da gennaio, il prima possibile: in modo tale da garantire alle scuole la continua partecipazione delle lezioni in presenza.

obbligo vaccinale insegnanti

Il Ministro Bianchi, infatti, ha dichiarato in maniera ferma e decisa che non vuole un ritorno delle lezioni in D.A.D.

Il che ci riporta a questo: l’urgenza di supplenti che vadano a sopperire alle cattedre è molto alta.
Questo perché, nonostante non si conosca ancora il numero esatto di docenti no-vax da sostituire, quello che è chiaro è che…

i docenti che perderanno la cattedra saranno molti.

Di conseguenza, gli istituti convocheranno anche gli aspiranti docenti che non possiedono ancora i requisiti idonei all’insegnamento.

Tra questi, anche i laureandi.

Invia la tua MAD online

Invia la tua Messa a Disposizione con Docenti.it

Questa situazione rappresenta un momento molto propizio per tutti coloro che vorrebbero introdursi all’insegnamento, pur non avendo ancora conseguito il titolo per poterlo fare.

Questo è il motivo per il quale noi consigliamo
di inviare la domanda di Messa a Disposizione agli istituti
in questo momento.

Ma in che modo?

Affidandoti ad un servizio serio e professionale, che si occupi di impacchettare la tua MAD al meglio e presentarla direttamente nelle caselle degli istituti scolastici senza che vi siano errori…

… E, di conseguenza, senza che la tua candidatura venga rifiutata dai Dirigenti Scolastici!

I vantaggi

Noi aiutiamo da oltre 6 anni neolaureati e docenti ad entrare nel mondo scuola: grazie al nostro servizio di Invio MAD online, migliaia di docenti sono già riusciti ad ottenere incarichi di supplenza.

Questo perché il nostro servizio non si limita a inviare automaticamente la tua candidatura: vantiamo un team di consulenti esperti che ti ricontatteranno entro 24h dalla compilazione della tua MAD.
I consulenti si occuperanno di riepilogare e correggere la tua candidatura, in modo tale che non arrivi alle scuole piena di errori.
Dopodiché…

…La tua MAD verrà inviata direttamente nelle caselle degli istituti scolastici
della provincia da te scelta.

Inoltre, tu verrai inserito gratuitamente nell’Elenco Nazionale Supplenti,
un’altra nostra piattaforma, consultata da più di 12mila istituti a caccia di supplenti.

Siamo talmente sicuri del servizio che offriamo, che è tutelato dalla garanzia Soddisfatti o Rimborsati.

Dobbiamo però avvisarti che la nostra garanzia non tutela la mancata convocazione da parte delle scuole: come potrai immaginare, sono i singoli istituti a decidere chi convocare o meno.
Questa scelta è in loro potere: noi su questo nulla possiamo.

Quindi, ricapitolando…

Sei un laureando?
Oppure un laureato triennale che non ha ancora terminato la magistrale?

Non aspettare che arrivi gennaio per candidarti!
Il prossimo mese le scrivanie delle Segreterie Scolastiche saranno piene zeppe di MAD volanti, tra le quali la tua non potrà emergere, se non per un caso fortuito di pura fortuna!

Approfitta del momento e invia ORA la tua Messa a Disposizione!

Invia la tua MAD online

Leggi anche:

Photo credit: Unsplash.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it