CONCORSO, BRUSCHI: REQUISITI TROPPO ELEVATI

MaxBruschi, ex consigliere dell’ex Ministro Gelmini, fornisce alcuni chiarimenti sul FIT (formazione iniziale tirocinio) e sui 24 crediti; prima di tutto, il professore di diritto e legislazione scolastica, chiarisce che i ‘24 CFU non sono una sorta di abilitazione, che viene conseguita dopo il primo anno di FIT’.

Quindi, non bisogna assemblare i due concetti, perché i 24 CFU serviranno per accedere al concorso a cattedra 2018. ‘Rappresenterà lo standard e sarà uno standard elevatissimo’ continuaBruschi.

Continua a leggere

MESSA A DISPOSIZIONE: QUANDO INVIARLA PER LA NOMINA A SETTEMBRE

La messa a disposizione è un’istanza informale che può essere inviata su tutto il territorio da parte di coloro che siano in possesso di tutti i CFU necessari per accedere ad una classe di concorso. Quindi, la domanda di messa a disposizione da chi può essere fatta? Può essere inviata da tutti i docenti anche non abilitati o non iscritti alle graduatorie d’istituto senza vincoli numerici ed in tutte le province di vostro interesse.

Continua a leggere

CONCORSO SCUOLA 2018: MAX 500 EURO PER I 24 CFU

Quello che agli occhi dei più sembrava un aleatorio concorso a cattedra si sta in realtà sempre più definendo. Il decreto che andrà ad indicare i requisiti per la partecipazione al concorso scuola 2018 per i docenti non abilitati è, infatti,  in procinto di essere pubblicato prima della canonica pausa di ferragosto.

Gli interessati al concorso scuola 2018 rappresenteranno sicuramente un’entità considerevole, visto che sarà aperto anche ai docenti non abilitati.

Continua a leggere

LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE: BASE PER LA DIGITALIZZAZIONE

La digitalizzazione ha investito qualsiasi processo della nostra vita. La scuola,  base della nostra cultura e del nostro sapere, non può non essere aperta ad una realtà sempre più digitale. La digitalizzazione dei processi favorisce la semplificazione di alcune attività e avvicina gli studenti alla realtà scolastica, visto il costante uso che fanno di cellulari, pc e tablet.

Continua a leggere

IL CORSO-CONCORSO PER DIVENTARE DIRIGENTE SCOLASTICO

Sono anni che gli insegnanti attendono l’indizione del concorso pubblico per diventare dirigente scolastico. Sembra quasi una chimera, che tuttavia negli ultimi mesi sembra più palpabile. Il leghista Pittoni ha dichiarato che, sebbene il bando possa essere anche indetto a settembre 2017, le relative assunzioni non partiranno prima dell’a.s. 2019/2020.

Continua a leggere

CLASSI DI CONCORSO SCUOLA: ECCO COSA SAPERE

I neolaureati spesso hanno il dubbio di aver mancato, durante il proprio percorso universitario, alcuni esami utili ai fini dell’accesso alle classi di concorso scuola per le quali si vuole concorrere. I dubbi in genere subentrano per l’offerta formativa ampia, che porta lo studente a dirigersi verso esami più vicini ai suoi interessi o considerati più semplici.

Continua a leggere

SCUOLA ALL’ESTERO: QUALI MODELLI SEGUIRE

Il sistema scolastico estero è sempre stato guardato con una certa attenzione dal corpo docenti, in primis, perché dallo stesso si può attingere per poter migliorare la propria struttura, che presenta ancora delle falle importanti.

Come modelli di scuola all’estero, spicca fra tutte la Finlandia, che presenta uno dei migliori sistemi scolastici a livello europeo, seguita dalla Danimarca, dalla Norvegia e quindi dai paesi del Nord.

Continua a leggere