Messa a Disposizione

Quali sono le classi di concorso più richieste per la MAD?

mad

Quali sono le classi di concorso per le MAD?
Come funziona l’invio della MAD ad una scuola?
E qual è la strategia migliore che puoi mettere in atto per poter entrare nel mondo scolastico?

Ci siamo: si avvicina sempre di più il momento delle MAD, le domande di Messa a Disposizione che permettono ad aspiranti insegnanti ed ATA di ottenere delle supplenze di breve, media o lunga durata nelle scuole.

Ma quali sono le domande più ricercate e quali le classi di concorso più richieste?

Scoprilo con Docenti.it per sfruttare l’opportunità di aumentare le tue chance di convocazione!

Come funziona una MAD scuola

Prima di tutto, chiariamo che cosa è una domanda di Messa a Disposizione e le sue potenzialità.

La MAD è un’istanza di tipo informale riconosciuta dal MIUR e offre numerosi vantaggi.

Il primo, senza dubbio, è quello di permettere ad aspiranti insegnanti e personale ATA di ottenere supplenze bypassando completamente le graduatorie.

In effetti, rispetto ai vincoli dei canali ufficiali come graduatorie e concorsi, le domande scuola note come MAD sono molto più semplici e vantaggiose.

Riepilogando, esse possono:

  • Essere inviate ovunque, presso qualsiasi istituto, senza nessun vincolo o limite geografico imposto;
  • Aprire a un contatto diretto tra aspirante supplente e Dirigente scolastico;
  • Essere impiegate senza lunghe trafile burocratiche da seguire;
  • Consentire di fare esperienza nel mondo scuola, maturando punti utili per i concorsi e l’inserimento in graduatoria.

La cosa più importante per chi vuole ricorrere alla domanda di Messa a Disposizione è rispondere a certi requisiti.

Per la MAD classica (per incarichi di supplenza) e la MAD recuperi estivi (per i corsi di recupero degli studenti) bisogna possedere una Laurea Magistrale o Specialistica, un Diploma tecnico o Diploma Magistrale.

Stesse credenziali e titolo di specializzazione sul sostegno sono necessarie invece per la MAD sostegno, per cui non è richiesta la specifica abilitazione al sostegno.

Infine, abbiamo la MAD ATA per collaboratori scolastici, a cui si può accedere con una semplice laurea triennale.

MAD e classi di concorso più richieste

Inviare una MAD non significa automaticamente ottenere una supplenza.

Tutto dipende dalla reale necessità degli istituti: chi avrà bisogno di supplenti e non troverà i docenti giusti tramite le graduatorie docenti, potrà ricorrere alle domande di messa a disposizione ricevute in segreteria.

A questo proposito, è bene chiarire che ci sono alcune classi di concorso più richieste di altre. Accedendo a queste, si aumentano di molto le possibilità di essere chiamati dalle scuole.

classi di concorso

In generale, le classi di concorso più ricercate nelle scuole sono:

  • Scienze e Matematica (A26, A28);
  • Fisica (A20);
  • Inglese alle medie (A25)
  • Italiano nelle scuole superiori (A12);
  • Italiano, storia e geografia alle medie (A22);
  • Fisica (A20).

Tra le classi di concorso più richieste abbiamo anche quelle per la scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno, in particolare:

  • AD01 – sostegno scuola secondaria di II grado (area scientifica);
  • AD04 – sostegno scuola secondaria di II grado (area psicomotoria);
  • AD02 – sostegno scuola secondaria di II grado (area umanistica);
  • AD03 – sostegno scuola secondaria di II grado (area tecnica professionale artistica).

Una piccola nota sul sostegno: per candidarsi per questi ruoli abbiamo visto che esiste la relativa MAD sostegno, per cui è richiesta la specifica specializzazione.

Tuttavia, poiché in italia non ci sono sufficienti insegnanti di sostegno, capita sempre molto di frequente che i Dirigenti Scolastici scelgano per queste supplenze anche docenti senza la relativa specializzazione.

Tanto vale provare, quindi, a inviare delle MAD sostegno per avere più opportunità di lavorare come supplente!

Non solo classi di concorso più richieste: la strategia migliore per la tua MAD

Perché è importante conoscere quali sono le classi di concorso più richieste?

Perché l’analisi di queste informazioni può aiutarti a scegliere la giusta domanda di Messa a Disposizione in modo da avviare la tua carriera scolastica con maggior successo.

Tuttavia, questo non è il solo calcolo da fare per accrescere le tue opportunità di lavoro nella scuola.

Devi, infatti, redigere una messa a disposizione perfetta in ogni dettaglio per non rischiare di vedere scartata la tua domanda perché incompleta o sbagliata.

Non solo: puoi aumentare le tue chance anche inviando il maggior numero possibile di domande MAD, candidandoti in centinaia di istituti contemporaneamente.

Puoi fare tutto questo grazie al servizio di messa a disposizione online di Docenti.it.

Dopo aver scelto e completato il modello MAD più adatto alle tue esigenze e la provincia e il grado di istituto presso cui vuoi candidarti, i nostri specialisti ti contatteranno per controllare che la tua domanda sia idonea.

Successivamente, penseremo noi all’invio della tua MAD a centinaia di istituti, e tu non dovrai far altro che aspettare!

Docenti.it non si limita a questo: le nostre domande di messa a disposizione saranno caricate anchesull’Elenco Nazionale Supplenti, il database digitale condiviso tra tutti gli Istituti scolastici italiani!

Invia ora la tua MAD online insieme a Docenti.it!


Invia la tua MAD online
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti