News

Scorrimento graduatorie scuola

graduatorie-scuola

Lo scorrimento graduatorie scuola è un tema molto sentito da chi aspira a diventare insegnante. Infatti, esse sono il mezzo di reclutamento dei docenti e, soprattutto dei supplenti.

Con le novità introdotte a partire dall’estate 2020, lo scorrimento delle graduatorie è diventato anche un argomento piuttosto caldo, di cui ora faremo un riepilogo per chiarire dubbi e dare consigli. 

 

A cosa servono le graduatorie insegnanti

Le graduatorie sono gli elenchi di aspiranti professori ai quali uffici territoriali e dirigenti scolastici possono attingere ogni volta che necessitano di assegnare supplenze annuali o temporanee. All’interno delle graduatorie, gli insegnanti si posizionano a seconda di un preciso punteggio che viene valutato in base ai titoli di studio e di servizio posseduti, facendo riferimento alle tabelle di valutazione messe a disposizione del MIUR. Più un docente possiede titoli o esperienze, più si vedrà riconosciuti dei punti, più scalerà le posizioni e avrà la possibilità di essere contattato per ricoprire un incarico di supplenza: questo semplice meccanismo serve anche a spiegare l’importanza di rimanere sempre aggiornato e di accrescere la propria formazione da professore con opportuni corsi di formazione per docenti.

 

Nel mondo scuola, poi, esistono diversi tipi di graduatorie insegnanti, dalla GaE (le famose Graduatorie a Esaurimento) alle GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze) fino alle GI (Graduatorie d’Istituto). Le prime, le Graduatorie a Esaurimento, resteranno in vigore allo stato attuale fino al 2022: le altre due tipologie sono invece state istituite in nuova forma proprio quest’anno, ma l’appuntamento per il loro aggiornamento e riapertura rimane lo stesso delle GaE, ovvero per l’anno scolastico 2022-23.

aggiornamento-graduatorie

Le nuove graduatorie fino al 2021-22

Fino a poco tempo fa, oltre alle GaE esistevano le sole Graduatorie d’Istituto: suddivise in I, II e III fascia, venivano formulate sulla base degli istituti indicati dall’aspirante docente in relazione alle classi di concorso per cui aveva accesso. Per rispondere con più precisione alle necessità di coprire i posti vacanti nelle scuole, sono state completamente però riformulate per il biennio 2020-21 e 2021-22, cambiando completamente il meccanismo di scorrimento delle graduatorie.

 

Il MIUR ha infatti sentenziato che per le supplenze lunghe saranno utilizzate le GPS, le ormai note Graduatorie Provinciali per le Supplenze, a cui il docente si iscrive scegliendo una sola provincia di pertinenza per la quale dare disponibilità per specifiche classi di concorso. Le GPS sono suddivise poi in due fasce:
– I fascia per i docenti in possesso di abilitazione
– II fascia per i docenti in possesso di titolo di studio con accesso a una classe di concorso, con modalità e requisiti che variano a seconda del grado di istruzione.

 

Non solo: per le supplenze brevi, il docente deve indicare fino a 20 istituti nella stessa provincia che ha scelto, portando così alla realizzazione delle nuove Graduatorie d’Istituto. Come le precedenti GI, sono anch’esse sono suddivise in tre fasce:
– I fascia coincide con le GaE attualmente in vigore;
– II fascia accoglie gli aspiranti presenti iscritti nella I fascia delle GPS, quindi con l’abilitazione;
– III fascia vede l’inserimento dei docenti presenti nella II fascia delle GPS, quindi senza abilitazione.

I punteggi delle graduatorie MIUR

Oltre alle nuove graduatorie, il MIUR ha introdotto cambiamenti anche per quanto riguarda i punteggi riconosciuti per i diversi titoli posseduti. Le tabelle a disposizione variano in base alle diverse fasce delle GPS e al grado di Istituto per cui un docente si iscrive, e sono disponibili direttamente sul sito del MIUR.

 

Tabella per i punteggi scuole Infanzia e Primaria – I fascia

 

Tabella per i punteggi scuole Infanzia e Primaria – II fascia

 

Tabella per i punteggi scuole Secondaria I e II grado – I fascia

 

Tabella per i punteggi scuole Secondaria I e II grado – II fascia

 

Tabella per i punteggi posti di sostegno – I fascia

 

Tabella per i punteggi posti di sostegno Infanzia e Primaria – II fascia

 

Tabella per i punteggi insegnanti ITP – I fascia

 

Tabella per i punteggi insegnanti ITP – II fascia

 

Scorrendo le schede e confrontando i propri titoli con i punti riconosciuti del MIUR, è quindi possibile calcolare il proprio punteggio e stabilire la posizione in graduatoria per le GPS nella propria provincia. Un’attività importante, senza dubbio, per sapere quali sono concretamente le chance di diventare insegnante per il prossimo biennio scolastico. Inoltre, bisogna ricordare che le posizioni della II e III fascia delle GI saranno determinati sulla base dei punteggi delle GPS!

scorrimento-graduatorie

Scorrimento graduatorie: come calcolare il punteggio

Anziché calcolare manualmente il punteggio per lo scorrimento graduatorie, puoi decidere di affidarti al tool gratuito di Docenti.it: Aggiornamento Graduatorie

 

Questo strumento ti permetterà di aver un quadro ben chiaro del tuo punteggio e della posizione in graduatoria nella provincia scelta. Dovrai solo inserire i tuoi titoli di studio (Laurea, diploma, master, certificazioni e abilitazioni), i servizi prestati in passato e il nostro tool ti fornirà il punteggio utile per farti un’idea sulla tua posizione dopo l’aggiornamento o l’inserimento nelle nuove graduatorie.

 

Se vuoi calcolare il tuo punteggio non aspettare ancora: prova subito Aggiornamento Graduatorie!


Calcola il tuo punteggio in graduatoria
author-avatar

About Roberta Lucarelli

Un argomento complesso come le graduatorie merita di essere spiegato in modo esaustivo. Il mio obiettivo è avere sempre una visione chiara del tema “graduatorie”. Penso che gli aspiranti docenti che ogni anno si impegnano per raggiungere il proprio sogno sia quello di avere delle risposte il più possibile puntuali e aggiornate.

Related Posts