Scuola ultime notizie: nuovo bonus da 500 euro. Chi ne ha diritto?
Condividi l'articolo

Scuola ultime notizie: l’ultima manovra di governo introduce la Carta della Cultura e del Merito: un bonus da 500 euro destinato a…

Manovra di governo 2023: cosa introduce

Scuola ultime notizie: non c’è ancora una mediazione tra maggioranza e opposizione al governo.

La costruzione degli emendamenti della Manovra 2023 voluta dal centrodestra non si sta rivelando molto semplice da gestire.

Tra i propositi, la nascita della Carta della Cultura e della Carta del Merito avrebbe messo d’accordo tutte le forze di maggioranza: una misura che verrà inserita nella Manovra 2023.

Ma che cosa introduce questa Carta della Cultura e del Merito?

Carta della Cultura e del Merito: bonus da 500 euro

Da gennaio 2023 tutti i ragazzi e le ragazze (al compimento del 18esimo compleanno) appartenenti ad una famiglia con un Isee fino a 35mila euro, avranno diritto ad un bonus da 500 euro.

La stessa cifra verrà percepita anche dagli studenti che saranno promossi alla maturità con 100 su 100, a prescindere dal loro reddito.

La Carta della Cultura e del Merito saranno tra loro cumulabili.

A proposito della nuova misura, così si è espresso l’esponente di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone:

“Il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, convocherà un tavolo ai primi di gennaio per fare un nuovo regolamento insieme alle associazioni di categorie, che saranno tutte coinvolte dalla carta, nessuna esclusa”.

Per la misura sono stati stanziati 190 milioni.

Vediamo quali altre misure sono state prese per la scuola.

Le nuove misure del governo per la scuola

Oltre all’introduzione del docente tutor, il governo si sta muovendo per promuovere nuove misure per favorire il sistema integrato di educazione e di istruzione.

Il Ministero sta promuovendo alcune specifiche iniziative di integrazione di attività, metodologie e contenuti, volti a sviluppare le competenze STEM, digitali e di innovazione.

Il Ministero ha istituito un fondo con il fine di valorizzare il personale scolastico.

Lo scopo è quello di sostenere azioni di orientamento, di contrasto alla dispersione scolastica e di inclusione.

Nel novero delle attività rientrano tutte le iniziative tese alla definizione della personalizzazione dei percorsi per gli studenti, nonché le attività in attuazione del PNRR.

Inoltre, nel disegno di legge della Manovra 2023 è stata inserita una misura che riguarda il congedo parentale.

Le lavoratrici avranno diritto ad un mese di congedo parentale retribuito all’80% del loro stipendio, proprio come i cinque mesi del congedo di maternità.

Leggi le ultime notizie:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it