Aggiornamento GAE: chi può inserirsi sul sostegno?
Condividi l'articolo

L’aggiornamento GAE è imminente: dal 21 marzo al 4 aprile è possibile presentare domanda.

Quest’anno è possibile inserirsi anche negli elenchi di sostegno: a pieno titolo o con riserva.

Chi può inserirsi sul sostegno?

Aggiornamento GAE: come funziona

L’aggiornamento delle Graduatorie ad Esaurimento avrà validità per il triennio 2022/2025.

Queste sono le operazioni che possono chiedere i candidati inseriti nella I, II, III fascia e fascia aggiuntiva:

  • aggiornamento del punteggio con cui sono inseriti in graduatoria;
  • permanenza in graduatoria a pieno titolo o con riserva (ovvero lo scioglimento della stessa);
  • reinserimento in graduatoria in quanto cancellati nei bienni e trienni precedenti per non aver presentato domanda;
  • trasferimento da una provincia ad un’altra.

Una novità è l’inserimento di aspiranti negli elenchi di sostegno.

Vediamo chi può inserirsi.

Inserimento negli elenchi di sostegno

È possibile inserirsi negli elenchi di sostegno a pieno titolo o con riserva.

Vediamo nel dettaglio come funziona.

A pieno titolo

Per l’inserimento con pieno titolo possono farne richiesta gli aspiranti che, alla data di scadenza della presentazione delle domande, sono in possesso di titolo di specializzazione.

Tali aspiranti possono chiedere l’inserimento negli elenchi di sostegno per i gradi di istruzione per i quali sono inseriti in GAE e per i quali possiedono la specializzazione.

In caso di specializzazione monovalente, gli aspiranti possono accedere soltanto ai posti di sostegno specifici per il tipo di disabilità.

Con riserva

Possono inserirsi negli elenchi di sostegno con riserva, i docenti inseriti in GAE e:

  • iscritti ai percorsi di specializzazione avviati entro l’a.a. 2021/22;
  • coloro che, alla data di scadenza della presentazione delle domande, hanno in corso di riconoscimento il titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero.

La riserva è sciolta se il riconoscimento del titolo di specializzazione avviene entro il 15 luglio 2022.

Elenchi di sostegno: come sono formati

In primo luogo, parliamo degli elenchi di sostegno della Scuola dell’Infanzia e Primaria.

In questo caso, gli elenchi si suddividono in fasce e ogni aspirante è collocato in base alla fascia in cui è inserito per posto comune e per il medesimo punteggio.

Poniamo un esempio:

Un docente inserito in GAE posto comune Infanzia o Primaria di terza fascia, è incluso nell’elenco di sostengo di Infanzia o Primaria terza fascia.

Anche gli elenchi di sostegno della Scuola Secondaria sono suddivisi per fasce.

Il docente è inserito in base alla migliore collocazione di fascia e in base alla GAE in cui è inserito con il punteggio più alto.

Quindi, ad esempio:

Un docente è inserito nella fascia GAE aggiuntiva per la Classe A20 e si colloca in terza fascia per la A26 con 50 punti e per la A27 con 60 punti.

In questo caso, il docente sarà collocato nell’elenco di sostegno di terza fascia con il punteggio che possiede per la A27.

Un discorso particolare è doveroso per gli insegnanti di strumento musicale.

Insegnanti di strumento

I docenti di strumento musicale inseriti nelle GAE possono includersi negli elenchi di sostegno, ma con un punteggio ricalcolato.

Questo punteggio deve essere nuovamente redatto sulla base delle tabelle di valutazione per le GAE.

Infatti, il punteggio ottenuto nelle GAE per le Classi di Concorso di strumento musicale è disomogeneo rispetto ai punteggi delle altre graduatorie e deve essere aggiornato.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità riguardanti le Graduatorie GAE?
Leggi anche:

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.