Bonus merito: fino a 1000 euro per chi prende 100 alla maturità
Condividi l'articolo

Via libera all’emendamento in Legge di Bilancio per il Bonus Merito: gli studenti che prendono 100 alla maturità avranno un bonus di 1000 euro.

Bonus Merito: via libera dalla commissione per il bonus 18enni

È arrivato il via libera della commissione Bilancio della Camera per il restyling dell’App18, il bonus dedicato ai 18enni.

Al posto di tale bonus, ne arriveranno altri due: un basato sul reddito e uno sul merito.

Per gli studenti maggiorenni è prevista una “Carta della cultura giovani“, dedicata ai residenti sul territorio nazionale e appartenenti a nuclei familiari con un Isee fino a 35mila euro.

La Carta della cultura giovani verrà assegnata nell’anno successivo a quello del compimento dei 18 anni: solo allora sarà possibile utilizzarla.

Arriva invece la “Carta del merito” per chi si è diplomato con il massimo della valutazione alla maturità.

Ciascuna delle carta vale 500 euro e le somme sono tra loro cumulabili.

La misura è finanziata fino ad un massimo di 190 milioni di euro annui.
L’emendamento prevede anche che venga creato un Fondo nazionale per lo spettacolo, che sostituisca il Fus.

Carta della cultura e del merito: le sanzioni per gli esercenti

Il Ministero della Cultura ha il compito di vigilare sul corretto funzionamento della Carta e, in caso usi difformi o di violazioni, può provvedere a:

  • disattivare la Carta;
  • cancellarla dall’elenco delle strutture, imprese o esercizi commerciali accreditati;
  • può arrivare al diniego di accredito;
  • o al recupero delle somme non rendicontate correttamente o utilizzate per spese non ammissibili;
  • in via cautelare può procedere anche alla sospensione dell’erogazione degli accrediti;
  • in presenza di condotte più gravi o reiterate, può arrivare fino alla sospensione dall’elenco dei soggetti accreditati.

Quali sono le sanzioni per gli esercenti?

Vanno da un minimo di 1.000 euro fino ad un importo che sia compreso tra dieci e cinquanta volte la somma indebitamente percepita o erogata.

Il prefetto può perfino sospendere l’attività della struttura, impresa o esercizio commerciale sanzionato fino a 60 giorni.

L’utilizzo dei nuovi bonus saranno giudicati da un tavolo convocato dal ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano: l’appuntamento avverrà nella prima settimana di gennaio e servirà ad inquadrare un nuovo regolamento, coinvolgendo anche tutte le associazioni di categoria.

23 dicembre il voto di fiducia alla Camera

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato la manovra economica emandata.

Il testo della legge approderà domani mattina ore 8.00 nell’aula di Montecitorio.
Il voto di fiducia è, invece, atteso per venerdì 23 dicembre.

Leggi le ultime notizie:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it