Formazione

Come diventare Personale ATA: requisiti e opportunità

personale_ata

Nelle scuole non lavorano solo professori. Gli insegnanti sono solo una parte del personale impiegato negli istituti, che non potrebbero funzionare senza l’importante lavoro del personale ATA

Si tratta di ruoli cruciali, che rappresentano anche una valida opportunità di lavoro. 

Scopriamo meglio come si può diventare ATA

Personale ATA: chi è e di cosa si occupa

Il personale ATA è l’acronimo di personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario. Include quindi il personale non docente che collabora con i dirigenti scolastici e gli insegnanti per organizzare e condurre quelle attività che contribuiscono al corretto funzionamento degli istituti scolastici.

Scopri la nostra offerta formativa

Il personale ATA include molteplici profili, che si occupano a diverso titolo di attività amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza. Non a caso esistono diversi ruoli da ATA, a cui si può accedere con diversi requisiti di accesso. Vediamoli nel dettaglio!

I profili del personale ATA

Il personale ATA include diverse professionalità, ognuna con competenze molto specifiche. In base alle tue inclinazioni e al tuo percorso di studi pregresso, puoi quindi scegliere il profilo che fa per te.

Collaboratore Scolastico

Lavora in tutte le scuole e si occupa di sorvegliare gli alunni in qualsiasi situazione e fornire aiuto ai docenti nel vigilare la classe. Può anche occuparsi di aiutare gli studenti disabili o in difficoltà. Il suo compito riguarda anche la manutenzione, la pulizia e l’igiene, condizioni che di questi tempi è fondamentale.

Per poter accedere al ruolo, bisogna possedere un diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

Assistente Amministrativo

Questa figura del personale ATA lavora in tutte le scuole, dove si occupa di gestione dell’archivio, del protocollo e del magazzino. Supervisiona inoltre tutti gli aspetti economici dell’istituto ed è preposto all’ordinamento e al controllo di tutti i documenti della scuola.

Per accedere al profilo, il solo requisito è un diploma di maturità.

Assistente Tecnico

Altro ruolo centrale all’interno del personale ATA è l’assistente tecnico, che lavora all’interno dei laboratori. Il profilo è più orientato alla didattica, e infatti serve a fornire aiuto e supporto durante le attività di laboratorio di studenti e professori.

Per questo il requisito principale è un diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio secondo la tabella di corrispondenza titoli di studio/laboratori del MIUR

Direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA)

Questo profilo personale ATA è un vero funzionario amministrativo che coordina, predispone e formalizza gli atti amministrativi dell’istituzione scolastica. Le sue competenze spaziano soprattutto nell’ambito contabile.

Per diventare DSGA è necessaria una laurea del vecchio ordinamento ovvero specialistica/magistrale in giurisprudenza; in scienze politiche sociali e amministrative; in economia e commercio o titoli equipollenti.

come_diventare_personale_ata

Il prossimo bando Terza fascia personale ATA

Se tra i vari profili del personale ATA hai trovato quello che fa per te, allora devi sapere che presto apriranno le graduatorie terza fascia ATA.

La domanda potrà essere presentata sia da chi si iscrive per la prima volta sia da chi è già scritto  e vuole aggiornare il profilo. La candidatura dovrà essere presentata per via telematica attraverso il Servizio Istanze Online del MIUR.

Per il momento non si hanno notizie certe: il bando dovrebbe aprire tra aprile e maggio. Quel che è certo è che per avere più chance di ottenere una buona posizione in graduatoria bisogna arrivare preparati!

Anche i membri del personale ATA, come i docenti, possono vedersi riconosciuti dei punti in base al loro curriculum. Più titoli di cultura e servizio si possiedono, maggiore sarà il punteggio che permetterà di aspirare a un buon posizionamento e a conseguenti maggiori possibilità di lavoro come supplente. Come fare, quindi?

Consigli per lavorare come personale ATA

Lavorare come ATA è un’ottima opportunità di lavoro. Inserirsi nella scuola significa ottenere una buona stabilità e uno stipendio assicurato. Accedere alle graduatorie Terza Fascia rappresenta quindi il miglior modo per iniziare a fare supplenze e maturare sempre più esperienza per avanzare di carriera e ottenere un posto fisso.

Ma come abbiamo detto, non basta iscriversi in graduatoria per fare il supplente. Per avere più opportunità concrete di essere convocato, devi aspirare a una buona posizione in graduatoria. E, per farlo, ti conviene investire in formazione specifica per Personale ATA.

Sulla nostra piattaforma E-learning di Docenti.it troverai diverse opzioni per acquisire le competenze utili per diventare ATA e conseguire così punti indispensabili per scalare le posizioni in terza fascia. 

Dalle certificazioni informatiche EIPASS alla certificazione di dattilografia, puoi vederti accreditato fino a 1,6 punti in più, aumentando quindi le tue chance di lavoro per il futuro. 

 Investi nelle tue competenze di Personale ATA con Docenti.it!


Scopri la nostra offerta formativa
author-avatar

Scritto da Marica Piva

“Se fallisci nel prepararti, ti stai preparando a fallire.” Penso che il successo del metodo di insegnamento stia nella volontà di ogni insegnante di aggiornarsi e formarsi continuamente. Completare la propria figura professionale, infatti, è un percorso di apprendimento continuo. Voglio aiutare i docenti ad affrontarlo con gli strumenti e la mentalità giusta.

Altri articoli che possono interessarti