Messa a Disposizione

Come inviare una MAD online in 3 step!

mad-online

L’anno scolastico 2020/21 è a tutti gli effetti l’anno delle supplenze. Dopo il consistente numero di trasferimenti e pensionamenti di docenti, il flop delle graduatorie provinciali, il potenziamento del personale scolastico Covid, sono ancora numerose i posti vacanti nelle scuole. Per fortuna esistono le MAD! Dopo l’ultima circolare sulle supplenze, le domande di messa a disposizione sono tornate alla ribalta e non esiste davvero miglior momento di questo per aspirare a un posto di supplenza. Per questo abbiamo preparato una guida rapida su come inviare una MAD online in 3 semplici step. Scoprilo con Docenti.it!

Perché inviare una MAD online

Prima di passare ai fatti, chiariamo subito perché le domande di messa a disposizione scuola sono così importanti oggi. 

L’importanza delle MAD oggi

Le MAD scuola sono istanze riconosciute dal MIUR per candidarsi spontaneamente a ricoprire un incarico di supplenza negli istituti scolastici italiani. Presentare una domanda a scuola è molto facile: basta notificare attraverso un apposito documento il proprio interesse a ricoprire un incarico di supplenza indicando le proprie classi di concorso. 

È quindi qualcosa di molto diverso dalle graduatorie degli insegnanti. Le MAD possono essere inviate in qualsiasi momento dell’anno e anche a più istituti di province diverse. Sono quindi uno strumento alternativo alle graduatorie che, anzi, aiutano a coprire i buchi di docenti che né GPS né GI riescono a colmare. Come stiamo scoprendo anche in questi giorni, le graduatorie non bastano a reperire i supplenti necessari, per questo il Dirigente Scolastico è spesso ad assumere i docenti attraverso le MAD. La convocazione avviene in modo diretto, semplice, senza ulteriori intermediazioni

Meno burocrazia, dunque. Motivo per cui il tempismo è fondamentale

L’invio strategico delle MAD online

Ad oggi, il sistema più veloce per recapitare una domanda di messa a disposizione nelle scuole è la modalità online! Per di più, si tratta anche della possibilità più economica!  

Anche se molti aspiranti supplenti ritengono che il sistema più efficace per inviare una MAD sia farlo di persona, o via PEC, o ancora con raccomandata, noi di Docenti.it sappiamo bene che non è vero. 

Le segreterie scolastiche utilizzano infatti la PEC per le comunicazioni ufficiali: motivo per cui le MAD inviata tramite posta certificata potrebbero andar persa tra centinaia di altre comunicazioni. Consegnare a mano è invece molto faticoso a livello di energia e tempo da impiegare. Ti immagini la spesa per viaggiare da una scuola all’altra per consegnare la MAD? Per non parlare dell’invio tramite raccomandata, sicuramente costoso.

Inviare una MAD online significa invece azzerare completamente la fatica e il tempo da dedicare alla lunga attività di ricerca degli indirizzi e di consegna. 

invio-mad

Step 1: preparare la tua domanda MAD scuola

Abbiamo detto che la domanda di messa a disposizione è informale. ALT! Non vuol dire che non devi prestare attenzione nella sua compilazione! Ogni anno, infatti, le segreterie ricevono centinaia di candidature. Questo, sommato al poco tempo per scegliere, porta i Dirigenti Scolastici a optare per i profili migliori e per le domande compilate con un certo rigore!  

La prima regola principale è scegliere il tipo di MAD che vuoi inviare: si tratta di una MAD classica, una MAD sostegno o una MAD ATA? A seconda della tipologia, sono richieste diverse caratteristiche, per questo è importante dedicarsi alla stesura della propria domanda con attenzione. 

Oltre ai dati anagrafici, contano i titoli conseguiti, l’accesso alle classi di concorso, l’eventuale specializzazione sul sostegno o, ancora, le certificazioni e persino le esperienze pregresse nel settore scolastico. Per questo molti aspiranti supplenti, nell’inviare una MAD online, allegano anche il proprio curriculum vitae e i documenti che attestano il possesso dei titoli dichiarati. 


Se hai dubbi sulla compilazione della tua domanda scuola, puoi decidere anche di farti aiutare dai consulenti di Docenti.it: negli anni abbiamo aiutato centinaia di aspiranti docenti con le loro MAD, facendo ottenere a molti di loro incarichi e supplenze. Non rischiare di sbagliare nella compilazione: scopri il nostro servizio per inviare una MAD online!

Step 2: come inviare la tua MAD online 

Veniamo ora al nodo più complicato, che riguarda come inviare una MAD online.

Come già anticipato, molti docenti si affidano alle PEC o all’invio mail. Se le prime non sono la scelta migliore per i motivi di cui abbiamo già discusso, la seconda opzione comporta comunque alcune difficoltà.

Con l’invio via mail, devi cercare tutti gli indirizzi email ufficiali delle scuole presso cui vuoi recapitare la messa a disposizione scuola. Sicuramente alcuni portali, come ad esempio il sito del MIUR Scuola in Chiaro, possono dare una mano in questo. Ma se vuoi davvero risparmiare tempo, il consiglio di Docenti.it è di affidarti a una piattaforma di invio, come ad esempio la nostra!

Grazie al tool sviluppato da Docenti.it, i nostri consulenti si occupano al tuo posto dell’invio delle domande di messa a disposizione. A te spetta solo la scelta della provincia presso cui desideri candidarti ed eventualmente dei gradi di istituto: a tutto il resto, incluso l’invio della MAD online, penseremo noi. E tu risparmi tempo e fatica!

Step 3: quando inviare la tua messa a disposizione online

A questo punto sorge un’altra domanda. Ma esiste il momento ideale per inviare una MAD online?

La risposta rischia di rimanere aperta. Infatti, è vero che ci sono periodi dell’anno più consoni alla consegna di una domanda scuola (come ad esempio l’inizio delle lezioni, il periodo natalizio, così come la fine della scuola), ma il 2020 ci sta dimostrando che questa regola non è assolutamente vincolante.

Se pensiamo infatti all’anno scolastico 2020/21, a due mesi dall’inizio della scuola gli istituti sono ancora alla spasmodica ricerca di docenti e supplenti. Nonostante quindi questo periodo dell’anno non rientri di norma tra i momenti “caldi”, il momento giusto è proprio ora! 

Grazie al nostro servizio, centinaia di scuole riceveranno la tua messa a disposizione in questa fase di enorme necessità, ampliando così le tue opportunità di ottenere un impiego nella scuola. In più, avrai la certezza della ricezione delle domande MAD da parte delle segreterie, perché ti invieremo sempre un report dettagliato dopo ogni invio.

I vantaggi non finiscono qui: Docenti.it inserirà automaticamente la tua MAD online nell’Elenco Nazionale Supplenti, un database digitale condiviso che tutti gli Istituti scolastici pubblici e privati italiani possono sfogliare. 

Non perdere altro tempo: a inviare la tua MAD online ci pensa Docenti.it!


Invia ora la tua MAD online
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti