Concorso ordinario secondaria: tutte le informazioni sulla prova orale
Condividi l'articolo

Si parte con le prove del concorso ordinario secondaria: dal 14 marzo si svolgeranno le prove scritte.

Ma per quanto riguarda le prove orali?

Vediamo quali sono le indicazioni.

Concorso ordinario secondaria: la prova orale

La prima fase del concorso ordinario secondaria riguarda la prova scritta.

Nella prima fase, dal 14 marzo al 13 aprile, sono sostenute le prove scritte di alcune Classi di Concorso. I calendari mancanti saranno pubblicati successivamente.

Parliamo ora più nello specifico delle prove orali.

La prova orale si svolge nelle Regioni a cui si è rivolta la domanda o responsabili delle procedure concorsuali.
Le sedi sono poi individuate dagli Uffici Scolastici regionali.

Come si fa a sapere se si deve sostenere la prova orale?

Chi partecipa

I candidati ammessi alla prova orale ne ricevono comunicazione con un messaggio di posta elettronica all’indirizzo che hanno indicato nella domanda di partecipazione.

Nella email saranno indicati:

  • il voto conseguito nella prova scritta
  • la sede della prova orale
  • la data e l’ora della prova orale

Queste informazioni devono essere trasmesse almeno venti giorni prima dallo svolgimento della prova orale stessa.

Prova orale prima di Pasqua?

I candidati che svolgono le prove scritte il 14 e 15 marzo potrebbero dover svolgere la prova orale prima delle vacanze pasquali.

Tutto ciò però non è confermato, poiché dipende dalla formazione delle commissioni d’esame. Al momento non è possibile sapere se queste siano già state formate.

Inoltre, la data della prova orale dipenderà anche dal numero di candidati ammessi.

Prove orali: cosa prevedono

La prova orale si svolge sia per i posti comuni sia per i posti di sostegno.

Ha una durata massima di 45 minuti.

La prova consiste nella “progettazione dell’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie digitali“.

Sarà valutata anche la capacità di comprensione e conversazione nella lingua inglese con un livello minimo di B2.

Sono esclusi da tale valutazione i candidati delle Classi di Concorso A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese. Lo stesso vale per la specifica attività didattica (nei posti di sostegno riguarda la didattica speciale).

La prova orale delle Classi di Concorso A-24, A-25 e B-02 è infatti condotta nella lingua straniera, oggetto di insegnamento.

Le tracce delle prove orali sono redatte dalle commissioni secondo l’Allegato A del Decreto ministeriale del 9 novembre 2021 n. 326.

Le tracce sono in un numero pari a tre volte quello dei candidati ammessi.
Ogni candidato estrae la traccia 24 ore prima dall’orario della propria prova.

Ecco le indicazioni del DD n. 499 del 21 aprile 2020 con modifiche del Decreto n. 23 del 5 gennaio 2022.

concorso ordinario

Prove orali per posti comuni

La prova consiste nell’accertamento della preparazione del candidato secondo ciò che è previsto nell’Allegato A.

Vengono valutate la padronanza delle discipline e la capacità della progettazione didattica. Il tutto deve essere finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici.

Sarà valutata anche la capacità del candidato dell’utilizzo didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali.

Prove orali per posti di sostegno

Questa prova orale consiste sempre sull’accertamento della preparazione del candidato rispetto a ciò che è previsto nell’Allegato A.

La prova valuta le competenze del candidato nelle attività di sostengo all’alunno con disabilità, volte:

  • alla definizione degli ambienti di apprendimento
  • alla progettazione didattica e curricolare per garantire il raggiungimento di obiettivi possibili ed adeguati alle differenti tipologie di disabilità

Sarà valutata anche la capacità dell’utilizzo didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali.

Valutazione della prova

Il MIUR deve pubblicare, almeno dieci giorni prima dello svolgimento della prova orale, i quadri di riferimento per la valutazione.

La commissione può esprimere un massimo di 100 punti.

Il candidato supera la prova orale con un punteggio di minimo 70 su 100.

Vuoi rimanere aggiornato con le notizie sui concorsi scuola?
Leggi anche:

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.