Concorso STEM: requisiti e Classi di Concorso aperte

Concorso STEM: requisiti e Classi di Concorso aperte
Condividi l'articolo

Ieri, 1° marzo 2022, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il decreto che riguarda l’apertura dei termini per la partecipazione al concorso ordinario secondaria per le discipline STEM.

Quanti sono i numeri di posto? Quali Classi di Concorso?

Ecco come funziona.

Concorso STEM: quanti posti e quali Classi di Concorso

Nella Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il decreto sul concorso ordinario secondaria per le discipline STEM.

Nello specifico si parla di queste Classi di Concorso:

  • A020 – Fisica
  • A026 – Matematica
  • A027 – Matematica e fisica
  • A028 – Matematica e scienze
  • A041 – Scienze e tecnologie informatiche

I posti totali disponibili sono 1.685 e sono suddivisi per regioni e Classi di Concorso in base alla tabella allegata al decreto.

Chi può partecipare?

Requisiti

Possono partecipare i candidati che possiedono la Laurea e i 24 CFU.

Nei titoli di accesso rientrano poi abilitazione per la stessa Classe di Concorso richiesta o abilitazione in altro grado (in questo caso senza 24CFU)

Ricordiamo che per “Laurea” si intende il titolo completo dei CFU necessari per accedere alla Classe di Concorso richiesta.

Per quanto riguarda le discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche, i 24 CFU sono indicati nel DM 616/2017.

Parliamo ora di come presentare la domanda.

Presentazione domanda: come funziona

I candidati interessati possono presentare la domanda di partecipazione in un’unica Regione e per una sola Classe di Concorso, in maniera distinta tra la Scuola Secondaria di Primo Grado e quella di Secondo Grado.

Il candidato concorre per più procedure concorsuali attraverso la presentazione di un’unica domanda, indicando appunto le procedure concorsuali per le quali vuole partecipare.

È possibile presentare l’istanza di partecipazione dalle ore 9:00 del giorno successivo a quello di pubblicazione del Decreto nella Gazzetta Ufficiale.

Il termine sono le ore 23:59 del quattordicesimo giorno successivo a quello di apertura delle domande.

La domanda di partecipazione deve essere inviata attraverso la “Piattaforma concorsi e procedure selettive” con le credenziali SPID.

In alternativa a tali credenziali, è possibile utilizzare un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del sito del Ministero e, nello specifico, al servizio IstanzeOnline.

Le prove del concorso

Il concorso ordinario si svolgerà in una maniera semplificata.

Infatti, il Decreto Sostegni bis prevede:

  • una prova scritta computer based con 50 quesiti a risposta multipla
  • una prova orale (preceduta da eventuale prova pratica per le Classi di Concorso che la richiedono)
  • valutazione titoli.

Il candidato che supera tutte le prove ma non rientra nei posti disponibili, ottiene comunque l’abilitazione.

Leggi anche:

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.