Concorso straordinario bis: con quanti punti si accede alla graduatoria?

Concorso straordinario bis: con quanti punti si accede alla graduatoria?
Condividi l'articolo

Fino al 16 giugno è possibile inviare domanda di partecipazione al concorso straordinario bis. Il concorso, riservato ai precari della Scuola Secondaria con tre anni di servizio, prevede un’unica prova orale.

Ma come funziona la valutazione? Con quale punteggio si accede alla graduatoria?

Concorso straordinario bis: come funziona?

Il 17 maggio 2022 è stato pubblicato il bando del concorso straordinario bis. Si tratta di una procedura concorsuale riservata ai precari della Scuola Secondaria con tre anni di servizio.

Le graduatorie permetteranno di attribuire i posti residui dalle immissioni in ruolo del 2021/22.

Le domande di partecipazione possono essere presentate fino alle ore 23.59 del 16 giugno 2022 attraverso la piattaforma “Istanze Online”.

Il concorso prevede una sola prova orale, la quale sarà valutata da un’apposita commissione. Al momento non è ancora possibile sapere quando avrà luogo.

Infatti, in una prima bozza del decreto, si era parlato del 15 giugno 2022 come termine ultimo per lo svolgimento della prova orale.

Ovviamente, questo termine è slittato e ora il rischio è di dover svolgere la prova orale in piena estate.

Ma vediamo ora come funziona la valutazione dei docenti.

Concorso straordinario bis: calcolo del punteggio

La prima cosa da rimarcare è che, per il superamento del concorso, non esiste un punteggio minimo.

Le commissioni giudicatrici avranno a disposizione 150 punti totali da assegnare ai candidati:

  • 100 punti per la prova orale
  • 50 punti per i titoli

L’accesso in graduatoria sarà perciò decretato dalla somma dei punteggi ottenuti per la prova orale e per i titoli presentati.

Coloro che risulteranno vincitori potranno essere assunti in ruolo per dall’a.s. 2023/24.

Ecco tutti gli step che dovranno compiere.

Assunzione e formazione

I vincitori del concorso saranno assunti a tempo determinato nell’a.s. 2022/23.

Durante questo periodo dovranno frequentare anche un corso di formazione, unitamente all’anno di formazione e alla prova finale.

Il corso di formazione in questione avrà una durata pari a 40 ore e sarà gestito in collaborazione con le università. Ricordiamo anche che le spese per la frequenza saranno a carico del candidato.

Infine, se i docenti supereranno positivamente la prova finale e la formazione, saranno assunti in ruolo a partire dall’a.s. 2023/24.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.