Concorso straordinario bis: ma quando si svolgerà la prova orale?

Concorso straordinario bis: ma quando si svolgerà la prova orale?
Condividi l'articolo

Finalmente è possibile presentare domanda per partecipare al concorso straordinario bis: il bando è stato pubblicato infatti da poche ore.

La prova del concorso è orale. In un primo momento sembrava dovesse essere svolta entro il 15 giugno, ma non sarà più così.

Quando si terrà allora?

Concorso straordinario bis: come funziona la prova orale

Come sappiamo, le domande per partecipare al concorso possono essere inviate dal 18 maggio al 16 giugno 2022.

I candidati dovranno poi sostenere una prova orale. Vediamo perciò in che cosa consiste.

La prova disciplinare orale è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato e della padronanza delle discipline specifiche.

Inoltre, si valuterà anche la capacità di comprensione e conversazione nella lingua inglese di un livello minimo B2.

Per le Classi di Concorso A24, A25 e B02 la prova viene condotta interamente nella lingua straniera di riferimento.

I candidati saranno quindi interrogati sulla base di una traccia che dovranno estrarre nel momento stesso dello svolgimento della prova.

Le tracce saranno predisposte dalle commissioni giudicatrici per un numero pari a tre volte quello dei candidati di una singola sessione di esami. Chiaramente, le tracce estratte saranno poi escluse dai successivi sorteggi.

Ma una delle cose più importanti che vogliono sapere i partecipanti è: quando si svolgerà la prova orale?

Facciamo chiarezza.

Quando si svolgerà la prova orale?

All’inizio di maggio avevamo consultato la bozza del decreto del concorso straordinario bis.

In questa si presentava la data del 15 giugno 2022 come termine ultimo per lo svolgimento della prova orale.

Ma nell’articolo avevamo già espresso la nostra perplessità.

Chiaramente questa data non è più veritiera: le domande infatti si possono presentare fino al 16 giugno.

Le tempistiche perciò si stanno dilatando. Basti pensare che la convocazione da parte degli URS dovrà essere comunicata entro 20 giorni rispetto alla data della prova.

Inoltre, le commissioni giudicatrici devono ancora essere formate.

Il Ministero deve accelerare: il rischio è infatti quello di dover svolgere la prova in piena estate, ad esempio in agosto.

Aspettiamo quindi le direttive del MIUR. Nel frattempo, vediamo come funziona la valutazione.

Valutazione della prova orale

Le commissioni potranno assegnare un massimo di 100 punti per la prova orale, mentre 50 punti saranno destinati ai titoli.

I Quadri di riferimento per la valutazione della prova orale sono contenuti nel D.M n. 326 del 9 novembre 2021. Le disposizioni sulla valutazione dei titoli sono invece consultabili nell’Allegato B.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.