Leggi tutto “Cosa allegare alla messa a disposizione: chiedi a Docenti.it!”

" />

docenti.it

Cosa allegare alla messa a disposizione: chiedi a Docenti.it!

mad-online

Se sei un aspirante supplente, saprai sicuramente che cos’è la MAD e quali sono requisiti richiesti per ricoprire impieghi di supplenza.

Ma sai anche cosa allegare alla messa a disposizione? Se hai qualche dubbio, segui i consigli di Docenti!

 

Come scrivere la domanda di messa a disposizione

Come saprai, esistono 4 diverse tipologie di MAD: la prima è la MAD classica per ricoprire un ruolo di supplenza per specifiche materie; c’è poi la MAD per sostegno, per assistere come supplenti studenti con difficoltà nell’apprendimento, e infine esistono le MAD ATA e le MAD per i corsi di recupero estivi. Le domande messa a disposizione possono essere presentate presso tutte le scuole italiane, e vanno inviate singolarmente a ogni Dirigente Scolastico. Questo significa che puoi preparare anche più di una MAD: ognuna di esse, infatti, dovrà essere un documento personalizzato per ciascuna scuola, con intestazione e riportando eventuali sedi associate. 

 

In più, in una mad supplenze dovrai inserire le seguenti informazioni:

Dati personali e di contatto
– Cognome
– Nome
– Indirizzo di residenza
– Comune di residenza
– Codice fiscale
– Indirizzo E-mail
– Telefono cellulare

 

Titoli di studio e altri titoli culturali e professionali:
– Livello di istruzione
– Descrizione del titolo di studio
– Votazione

 

Soprattutto, è importante specificare le classi di concorso a cui hai accesso sulla base del titolo posseduto.

 

Altri titoli
– Certificazioni informatiche
– Certificazioni linguistiche

 

Compila la tua MAD con l’aiuto di un vero esperto!

messa-a-disposizione-online

Cosa allegare alla messa a disposizione

Indicare dati anagrafici e titoli conseguiti non basta: per una domanda scuola a prova di convocazione, bisogna sapere anche cosa allegare alla messa a disposizione

 

Le informazioni che fanno di te un candidato ideale vanno documentate allegando alla MAD un CV formato europeo più tutte le certificazioni in tuo possesso, comprese eventuali pubblicazioni ed esperienze maturate a scuola come supplente, possibilmente per la classe di concorso per cui intendi presentarti. Il CV può riportare anche altre esperienze di lavoro al di fuori della scuola, a sottolineare la tua assoluta affidabilità e voglia di metterti in gioco.

 

Attenzione però a non esagerare: se è vero che la MAD deve riportare in modo esaustivo tutte le informazioni che ti permetteranno di distinguerti rispetto ad altre candidature, non bisogna cadere nella tentazione di presentare pagine e pagine di curriculum vitae. Sintesi e precisioni saranno molto più apprezzate dalle Segreterie scolastiche! 

 

Dubbi su cosa allegare alla MAD? Chiedi consiglio al team di Docenti!

Come inviare la messa a disposizione

A questo punto, dopo aver scelto la destinazione delle tue domande MAD e preparato tutta la documentazione, non ti resta che decidere come inviare la tua candidatura. Puoi farlo attraverso diversi mezzi:
– Fax
– Posta elettronica certificata (P.E.C.)
– Raccomandata A. R.
– E-mail
– Di persona, presentandoti a scuola.

 

Oppure puoi affidarti al servizio di Docenti: pensiamo a tutto noi!

Quando fare l’invio mad

In generale, non esiste una regola certa per l’invio della MAD. Eppure, durante l’anno scolastico esistono dei periodi in cui è più probabile che la tua domanda scuola colga nel segno. Si tratta di quei periodi dell’anno in cui le scuole cercano più frequentemente personale per le supplenze:

  • Prima che inizi l’anno scolastico: per questo è consigliato inviare la MAD da metà agosto;
  • Dopo la pausa delle vacanze natalizie, soprattutto per i corsi di recupero;
  • Qualche settimana prima della fine dell’anno scolastico per i corsi di recupero estivi.


Questa scaletta non è di certo obbligatoria: le MAD possono essere inviate sempre, senza limitazioni! Tuttavia, questi periodi di solito aprono a maggiori possibilità di convocazioni. Provare per credere!

mad

La MAD messa a disposizione con docenti

Preparare e inviare una MAD scuola non è complicato, tuttavia l’errore è sempre dietro l’angolo e anche un piccolo dettaglio può comportare la convocazione di un altro candidato al tuo posto. Se vuoi essere sicuro di fare una compilazione della domanda a prova di segreteria, chiedi l’aiuto di Docenti!

 

Il nostro tool online ti permetterà di scegliere la Provincia e i Gradi di Istituto presso cui inviare la tua MAD. Dopo aver concluso i primi step e saldato il pagamento, verrai contattato entro 24 ore da un nostro consulente esperto che ti aiuterà a revisionare la domanda e correggere eventuali errori. Solo dopo l’approvazione finale, provvederemo noi all’invio della messa a disposizione negli Istituti scelti. In più, il servizio può prevedere l’invio della tua MAD nei periodi caldi dell’anno, così avrai maggiori opportunità di essere chiamato a fare il supplente!

 

Che cosa ti resterà da fare? Soltanto aspettare la conferma dell’avvenuta consegna e la ricezione di un report dettagliato con il resoconto di tutte le scuole a cui è stata inviata la tua MAD messa a disposizione. La tua candidatura, inoltre, verrà caricata sulla piattaforma Elenco Nazionale Supplenti: un portale sempre consultabile dalle scuole, sia pubbliche sia private, che usufruiscono di questo database.

 

Prepara ora la tua MAD con Docenti!


Invia ora la tua MAD Online