Dove inviare MAD ATA 2022
Condividi l'articolo

Le graduatorie del personale ATA sono ricche di aspiranti. Tuttavia, sai dove inviare MAD ATA per avere più possibilità di convocazione come supplente?

Forse non sai che ci sono zone d’Italia particolarmente favorevoli. Ecco quali!

Inviare MAD per personale ATA: si può?

Le scuole ricorrono sempre più spesso alla domanda di Messa a Disposizione (MAD), un’istanza informale che gli aspiranti docenti presentato alle scuole per futuri incarichi di supplenza.

Ma la domanda di Messa a Disposizione può essere presentata anche per il personale ATA.

Come sai, ci sono diversi profili professionali. Per candidarti con la MAD ti basterà possedere il relativo titolo:

  • Assistente Amministrativo: Diploma di Maturità;
  • Assistente Tecnico: Diploma di Maturità corrispondente alla specifica area professionale;
  • Cuoco: Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, nel settore cucina;
  • Infermiere: Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere;
  • Guardarobiere: Diploma di qualifica professionale di Operatore della moda;
  • Addetto alle aziende agrarie: Diploma di qualifica professionale di operatore agriturismo, agro industriale, agro ambientale;
  • Collaboratore Scolastico: Diploma di qualifica triennale rilasciato da un Istituto professionale, Diploma di maestro d’arte, Diploma di scuola magistrale per l’Infanzia, qualsiasi Diploma di maturità, attestati e/o Diplomi di qualifica professionale (entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni).

Il ricorso alla MAD personale ATA varia da scuola a scuola, in base alle necessità delle singole istituzioni.

Devi sapere che le graduatorie ATA da cui si attinge normalmente per le supplenze sono divise in tre fasce.

Si tratta di graduatorie molto ricche di aspiranti.

Ma vogliamo assicurarti che essere convocati da MAD non è per nulla impossibile.

Ecco che cosa devi fare per avere più possibilità!

Dove inviare MAD ATA

Ci sono due strategie fondamentali per candidarsi con la MAD e avere più possibilità di convocazione.

Per prima cosa: la scelta del periodo.

Settembre e ottobre rappresentano da sempre i momenti più importanti per l’invio delle candidature.

Secondo: la scelta delle province in cui inviare la MAD.

Docenti.it, da ormai sette anni punto di riferimento per aspiranti insegnanti, consiglia a tutti i futuri docenti di inviare la propria candidatura nel Nord Italia e nelle province minori.

La stessa strategia vale per gli aspiranti personale ATA.

Anzi, questa tattica è ancora più importante per chi vuole inviare una MAD ATA.

È infatti risaputo che le graduatorie di III fascia del Sud sono colme di aspiranti. Per queste zone sarebbe difficile ottenere una convocazione.

Ma al Nord la situazione è diversa, soprattutto per le province minori per le quali pochissime persone si candidato con la MAD personale ATA.

Se hai i requisiti necessari e sei interessato a ricoprire il ruolo di personale ATA, invia la tua MAD con Docenti.it!

attiva MAD personale ATA con Docenti.it

Ecco che cosa succederà se compilerai il form online della tua MAD con Docenti.it:

  • sarai contattato da un consulente entro 24h lavorative per il controllo dati e correzione;
  • segue l’invio automatico della domanda direttamente a tutti gli istituti della provincia scelta da te;
  • ottenimento di un report dove saranno indicati i nomi e i contatti di tutti gli istituti che hanno ricevuto la tua domanda di Messa a Disposizione;
  • la presenza della garanzia Soddisfatti o Rimborsati: in caso non dovessi ricevere il servizio adeguato, sarai rimborsato.

Affidati a Docenti.it, lo specialista della Messa a Disposizione, e ottieni una convocazione in pochi giorni!

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.