Dove inviare MAD ITP?
Condividi l'articolo

Diploma ITP e domanda di Messa a Disposizione: quali possibilità di insegnamento ci sono? Dove inviare MAD?

Ecco tutto ciò che devi sapere per insegnare con un Diploma ITP.

Diploma ITP: come si può insegnare?

ITP è la sigla dell’Insegnante Tecnico Pratico, docente con specifiche conoscenze tecnico-pratiche della Scuola Secondaria di II grado che si colloca nei laboratori scolastici.

Per ottenere il titolo ITP, è necessario conseguire il Diploma di Maturità di tipo tecnico o professionale presso gli istituti che sono riconosciuti dal Ministero.

Il Diploma ITP è perciò abilitante e dà accesso alle Classi di Concorso che vanno dalla B01 alla B32.

L’aspirante ITP, per insegnare nella scuola, potrà accedere ai concorsi scuola con il solo Diploma fino a dicembre 2024. Questo è quanto previsto dalla Riforma della scuola del Ministro Bianchi.

Dopo tale anno, serviranno Laurea e abilitazione.

Con la vincita del concorso, il docente ITP è abilitato e ottiene un incarico a tempo indeterminato.

Purtroppo però, vincere i concorsi non è così tanto semplice.

L’aspirante possiede altre due possibilità:

  • iscriversi nelle GPS (che però si sono appena aggiornate e avranno validità per un biennio)
  • inviare la MAD (Messa a Disposizione)

Con queste modalità, l’aspirante entrerà nel mondo scuola come supplente: un ottimo modo per maturare esperienza e punteggio.

Dal momento in cui le GPS si sono appena aggiornate, il modo migliore per ottenere incarichi di supplenza è attraverso la MAD.

Ecco come fare.

Dove inviare MAD ITP

La MAD (domanda di Messa a Disposizione) può essere inviata da tutti gli aspiranti docenti e aspiranti ATA interessati ad ottenere incarichi di supplenza.

Il ricorso alla MAD è piuttosto frequente. Infatti, anche se si tratta dell’ultimo strumento utilizzato dopo l’esaurimento delle ordinarie graduatorie, è un ottimo modo per ricoprire cattedre dell’ultimo minuto.

Non solo: spesso gli aspiranti inseriti nelle GPS non sono sufficienti a sanare le cattedre vacanti.

Devi sapere, però, che ci sono graduatorie sature in alcune Regioni. Diventa perciò difficile essere convocati da MAD in queste zone…

Parliamo soprattutto del Sud Italia.

Al Nord, invece, la situazione è diversa.

Docenti.it, da anni specialista della Messa a Disposizione, consiglia a tutti gli aspiranti insegnanti di inviare la MAD nelle Regioni del Nord Italia e soprattutto nelle piccole province.

L’aspirante ITP, nello specifico, ha numerose possibilità di ricoprire supplenze nelle zone ricche di istituti alberghieri.

Come, ad esempio, le zone marittime di Rimini o Ravenna.

Inviare la MAD da soli non è però la scelta migliore.

Innanzitutto, devi essere sicuro di possedere tutti i requisiti necessari per candidarti e devi conoscere bene le tue Classi di Concorso.

Poi, devi assicurarti di non commettere errori e di scrivere una MAD dalla bella presenza.

Per evitare di sbagliare, il modo migliore per inviare la MAD è affidarsi al servizio ONLINE di Docenti.it.

Con il servizio MAD Classica potrai compilare la tua candidatura direttamente online.

Successivamente, verrai contattato entro 24 ore lavorative da un consulente specializzato che controllerà i tuoi dati e ti guiderà passo per passo.

Inoltre:

  1. il consulente invierà per te la tua MAD alle scuole da te scelte
  2. ti spedirà un report contenente i dati delle scuole che hanno ricevuto la tua candidatura
  3. sarai automaticamente iscritto nell’Elenco Nazionale Supplenti
  4. godrai della garanzia Soddisfatto o Rimborsato

Invia ora la tua MAD e ricevi in pochi giorni una convocazione!

Compila la tua MAD qui

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.