Messa a Disposizione

DS: ECCO COME VALUTA LE MAD LA SCUOLA

La posizione del docente in graduatoria e la MAD scuola sono le due strade possibili per essere considerati dal Dirigente Scolastico, in fase di assunzione supplenti.

Prima di fare questo, però, il Dirigente Scolastico deve rispettare un determinato iter nella valutazione delle graduatorie di istituto.

Questo, seecondo gli artt. 5 e 6 del Regolamento delle supplenze, approvato con D.M. 13 giugno 2017.

Ma qual è questo iter che bisogna rispettare per le graduatorie di istituto?ù

Vediamolo insieme.

Graduatorie ad esaurimento e graduatorie di istituto

Ad ogni classe di concorso corrispondono due graduatorie: le GaE e le graduatorie di istituto.

L’iter funziona in questo modo: prima di tutto, dovranno essere prese in considerazione le graduatorie ad esaurimento (GaE) e poi le graduatorie di istituto (GI).

Dopo aver seguito questo iter, se le GI saranno esaurite, il Dirigente scolastico prenderà in considerazione le graduatorie degli istituti vicini a livello provinciale.

In ultima istanza, terminate tutte le graduatorie a livello provinciale, subentra la valutazione da parte del Dirigente Scolastico della domanda di messa a disposizione.

Inviarla, quindi, rappresenta una possibile opportunità di lavoro: privarsene corrisponde automaticamente a rinunciarci.

Quali sono i criteri di valutazione per la Mad scuola?

Ovviamente, se il DS convoca dalle graduatorie ciò che realmente valuterà è la posizione del docente in graduatoria.

Diversa è invece la situazione per chi decide di inoltrare la propria candidatura tramite la domanda di messa a disposizione.

In questo caso, cosa potrebbe valutare il Dirigente Scolastico?

Prima di tutto, devi accertarti di aver inviato la domanda di messa a disposizione correttamente, in quanto qualsiasi errore commesso porterà all’esclusione della propria candidatura.

A questo proposito, Docenti.it ha messo a punto un sistema di compilazione di MAD scuola che ti darà la possibilità di:

  • Compilare in autonomia la tua MAD scuola: solo successivamente, dopo aver effettuato il pagamento, riceverai la chiamata da uno dei nostri consulenti, che ti accompagnerà lungo questo percorso;
  • Avere la certezza che la tua MAD scuola sarà inviata SOLO dopo essere stata resa completamente perfetta e idonea per l’invio. Questo significa che, in caso ci fossero errori presenti sulla MAD, i nostri consulenti effettueranno le opportune modifiche.

Puoi compilare la tua domanda di messa a disposizione, direttamente qui.

Dopo aver verificato la correttezza dei dati contenuti sulla tua MAD scuola, il Dirigente Scolastico farà riferimento al portfolio professionale del docente esaminato.

Partendo dal presupposto che gli aspiranti supplenti, in entrambi casi, siano in possesso dei CFU necessari per accedere ad una determinata classe di concorso, che cosa farà la differenza nella valutazione del Dirigente?

Ciò che farà la differenza saranno gli eventuali titoli culturali conseguiti durante il percorso di formazione.

Mad scuola

Quale formazione docenti è importante per le MAD scuola?

La formazione del docente risulta importante, perché a parità di titolo subentreranno diversi altri fattori.

Ad esempio, la legge 107 n. 2015 ha introdotto la formazione obbligatoria per i docenti di ruolo, sottolineando l’importanza di questi campi:

  • Lingue straniere;
  • Competenze digitali e nuovi ambienti per l’apprendimento;
  • Scuola e lavoro;
  • Autonomia didattica e organizzativa;
  • Valutazione e miglioramento;
  • Didattica per competenze e innovazione metodologica;
  • Integrazione, competenze di cittadinanza e cittadinanza globale;
  • Inclusione e disabilità;
  • Coesione sociale e prevenzione del disagio giovanile.

Il docente supplente quindi non può esimersi da un processo di continua formazione, in particolare sulle lingue straniere e sulle competenze digitali.

Proprio su quest’ultima, la ministra Fedeli si è soffermata più volte, ritenendo che la scuola non può indietreggiare di fronte ad un processo di digitalizzazione già in atto nella nostra società.

Docenti.it mette a disposizione corsi di perfezionamento, certificazioni (linguistiche e informatiche) e Master, al fine di accrescere la formazione docenti.

Inoltre, questi corsi consentono anche di acquisire punteggio in graduatoria.

Per migliorare le tue competenze, iscriviti ad uno dei nostri master o corsi.

Puoi farlo direttamente da qui.

Photo credit: Pexels.

Altri articoli che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *