Messa a Disposizione

MAD: come inviare messa a disposizione scuole

messa-a-disposizione

Il miglior modo per inserirti nel mondo della scuola è maturare esperienza. E sai come puoi farlo? Attraverso le supplenze con le MAD! Ecco tutto quello che devi sapere su come inviare una messa a disposizione nelle scuole.

Che cosa sono le MAD MIUR

Di norma, si viene chiamati a ricoprire il ruolo di supplente attraverso le graduatorie. Esiste però un’altra modalità per ottenere un incarico scolastico. Le graduatorie non coprono infatti l’intero fabbisogno di insegnanti e collaboratori scolastici di cui gli Istituti hanno bisogno. È qui che entrano in gioco le domande scuola note come MAD: delle vere e proprie istanze tramite cui un aspirante docente può ottenere ruoli di supplenza. 

Le MAD sono riconosciute dal MIUR e, oggi, rappresentano lo strumento principale per affidare incarichi di supplenza di breve o media durata. Non è quindi un caso che ogni anno gli istituti ricevano migliaia di richieste tramite MAD, e non solo da parte di aspiranti docenti, ma anche da tutti coloro che intendono lavorare come Assistenti Tecnici, Assistenti Amministrativi, Collaboratori scolastici oppure in qualità di personale ATA. Esistono infatti le classiche MAD insegnamento, per candidarsi a supplenze come docente nelle scuole, o ancora le domande di messa a disposizione per il sostegno, così come le MAD recuperi estivi e le MAD ATA.

La MAD può essere inviata sia da chi possiede i requisiti per insegnare sia da chi sta conseguendo i titoli e i requisiti necessari all’insegnamento. In quest’ultimo caso, ovviamente, le possibilità di essere convocati sono minori rispetto ai casi in cui il candidato è in possesso del titoli pieno. Ciò non cambia il fatto che la messa a disposizione è uno strumento impiegato da un’ampia platea di candidati. 

Per non annegare nella concorrenza, l’invio di queste domande a scuola deve essere fatto prestando massima attenzione e cura. Come? Ad esempio inviando la Messa a Disposizione con la giusta periodicità e con tutte le informazioni necessarie. Solo così un aspirante supplente può aumentare la probabilità di essere richiamato dalle segreterie scolastiche. 

Docenti.it ha elaborato un apposito servizio per inviare la messa a disposizione scuola: grazie ai nostri consulenti, abbiamo aiutato molti aspiranti docenti, facendo loro ottenere incarichi di supplenza!

mad

Come inviare messa a disposizione scuole infanzia e primaria

Abbiamo descritto in generale che cosa sono le domande di Messa a Disposizione, ma potremmo scendere ulteriormente nel dettaglio descrivendo anche le diverse modalità di preparazione della domanda e invio a seconda del tipo di incarico che si vuole ricoprire.

Partiamo quindi dall’invio MAD infanzia. Anche conosciuta come scuola materna, la scuola dell’infanzia è un percorso pre-scolastico dedicato ai bambini appartenenti alla fascia d’età dai 3 ai 6 anni. Come ogni altro istituto, dunque, ammette la candidatura di aspiranti insegnanti attraverso le domande di messa a disposizione.

I requisiti necessari per inviare una MAD scuola infanzia sono il conseguimento di una Laurea in Scienze della formazione primaria oppure di un Diploma Magistrale o, ancora, un Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico (purché conseguito entro l’a.s. 2001-2002).

Attenzione: gli stessi titoli sono richiesti anche per la MAD scuola primaria.

Il possesso di questi requisiti permette quindi a un aspirante docente di potersi candidare tramite MAD classica per l’insegnamento negli istituti dell’infanzia e nelle scuole primarie. I titoli dovranno essere indicati all’interno della domanda, comprensivi anche dell’anno e del voto di conseguimento.

Una volta preparata la domanda, non dovrai far altro che scegliere la modalità per inviare la messa a disposizione nelle scuole che hai scelto. I sistemi più utilizzati sono l’invio tramite lettera o raccomandate, l’e-mail o la PEC e, ancora, la consegna brevi manu.

Oppure, per risparmiare tempo, puoi affidarti al servizio di invio messa a disposizione scuole di Docenti.it! A partire da 19€, penseremo noi a recapitare la tua MAD dopo un’attenta valutazione ed eventuale correzione della domanda. Affidati al servizio!

Come inviare MAD nelle scuole medie e superiori

Passiamo ora ai consigli per inviare una messa a disposizione nelle scuole secondarie.
La scuola secondaria si suddivide in primo grado (le medie) e in secondo grado (superiori). In questo caso, i titoli richiesti per poter insegnare sono tutti quelli che danno accesso a una classe di concorso. Il che vuol dire lauree specialistiche, magistrali, ma anche diplomi nei casi degli insegnanti ITP.

Se sei in possesso di questi requisiti, puoi inviare sia una MAD classica sia una MAD per i recuperi estivi, ovvero i corsi istituiti per saldare i debiti degli alunni. 

Leggermente diverso il discorso per la MAD sostegno. Per coprire incarichi di supplenza su questo tipo di posti, infatti, è necessaria la relativa abilitazione. Tuttavia, in Italia c’è una grande carenza di insegnanti specializzati sul sostegno: motivo per cui le segreterie sono obbligate molto spesso a chiamare in servizio anche gli aspiranti docenti senza abilitazione che hanno comunque reso nota la loro disponibilità attraverso una messa a disposizione sostegno.

Quest’ultimo discorso non vale solo per la MAD scuole superiori, ma anche per le domande destinate ad infanzia e primaria.

Per il resto, non cambia la compilazione della domanda e il successivo invio nelle scuole: il candidato dovrà riportare sul documento da consegnare i propri titoli di studio e l’indicazione delle classi di concorso a cui accede. Potrà scegliere i sistemi tradizionali per il recapito della MAD nelle scuole, oppure affidarsi al pratico servizio di Docenti.it per inviare la domanda scuola in modo facile, veloce e garantito!

L’invio MAD online con Docenti.it

Sei interessato al nostro servizio per inviare la messa a disposizione nelle scuole? Allora lasciacelo descrivere step by step!

Per prima cosa, dovrai scegliere il tipo di domanda di messa a disposizione a cui sei interessato, tra MAD classica, sostegno e recuperi estivi. Ti sarà chiesto di inserire anche il tuo titolo di studio, eventuali certificazioni, se possiedi la specializzazione al sostegno oppure no. Dopo aver inviato la richiesta, dovrai anche scegliere la provincia di tuo interesse e il grado di istruzione presso cui vuoi recapitare la tua MAD.

Dopo il pagamento, il nostro team di specialisti ti contatterà per assisterti nella corretta compilazione della Messa a Disposizione, inserendo tutte le informazioni necessarie e al posto giusto. Inoltre, Docenti.it ti solleva anche dall’attività di ricerca dei recapiti delle segreterie e dell’invio della documentazione, che effettueremo noi nei periodi dell’anno scolastico più indicati per la ricezione di questo tipo di domanda. Dimentica PEC, e-mail e consegne di persona: penseremo a tutto noi!


E a maggiore conferma del nostro servizio di qualità, al termine dell’invio forniremo un report dettagliato delle segreterie che hanno ricevuto la tua MAD. In più, inseriremo automaticamente la tua domanda scuola nell’Elenco Nazionale Supplenti, il database digitale condiviso tra tutti gli Istituti scolastici pubblici e privati italiani. Cosa dici: è arrivato il momento di inviare la tua MAD?


Invia ora la tua MAD online
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti