Messa a Disposizione, News

Messa a Disposizione e circolare MIUR: e se volessi mandare la MAD?

L’attuale circolare del Miur non permette di inviare domande di Messa a Disposizione ai docenti già inseriti in graduatorie GPS.

Molti chiedono: “Ma se volessi comunque mandare la MAD? Cosa potrebbe succedere?“.

In questo articolo, noi di Docenti.it parleremo della circolare del Miur e risponderemo a questa domanda.

Circolare MIUR 2021/22: cosa dice?

Con la Nota 25089 del 6 agosto 2021 del Miur e la seguente circolare ufficiale, vengono confermati alcuni passaggi che già erano stati definiti con la circolare dello scorso anno.

Vediamo quali sono:

  • La differenza tra supplenze annuali e brevi.
    Quelle annuali saranno gestite dagli uffici scolastici, mentre quelle brevi saranno gestite tramite le graduatorie d’istituto;
  • In questa circolare viene ribadito il ruolo di controllo che la scuola esercita sui punteggi che riguardano il primo contratto e su quelli convalidati all’aspirante docente;
  • Per quanto riguarda i contenziosi in atto, è stato ribadito quanto segue: l’inserimento con riserva nella I fascia GPS avviene solo nel caso di provvedimenti giurisdizionali che siano favorevoli all’aspirante docente;
  • Le domande di Messa a Disposizione: veniamo qui al punto spinoso della vicenda.
    Secondo questa circolare del Miur le Messa a Disposizione non possono essere presentate dai docenti già inseriti nelle graduatorie GPS e in quelle di istituto.

Potete leggere il documento che riguarda la circolare del Miur direttamente qui.

Circolare Miur e Messa a Disposizione: come ci si deve comportare?

Riguardo alla candidatura mediante Messa a Disposizione, il Miur si è espresso piuttosto chiaramente.

Però, è anche vero quanto segue: la circolazione non stabilisce sanzioni, espulsioni o depennamenti per chi è già iscritto in graduatoria e volesse, eventualmente, inviare la MAD.

Che cosa significa questo?

Come è già capitato lo scorso anno, è probabile che il Miur rettifichi la stessa nota dopo poco tempo.
Questo potrebbe ricapitare anche quest’anno per via del fatto che mancano molti insegnanti all’appello.

Si stima, infatti, che a settembre 2021 saranno scoperte più di 110 mila cattedre.
Di conseguenza, è molto probabile che, esaurite le graduatorie, gli istituti corrano ai ripari, chiamando i candidati con le MAD.

Per questo motivo, noi di Docenti.it suggeriamo comunque di inviare la vostra MAD.

La richiesta di insegnanti sarà sicuramente elevata: non rischiare di perdere la tua occasione.

Per la compilazione della vostra domanda di GPS su Istanze Online, vi rimandiamo a questo articolo che sicuramente potrà esservi utile nel fare un po’ di chiarezza.

Per usufruire del servizio di Docenti.it, cliccate sulla casella verde.
In bocca al lupo!

Invia la tua MAD online

Photo credit: Pixabay.

Altri articoli che possono interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *