Concorso Scuola 2020, Formazione, News

Quale laurea occorre per insegnare: guida alle classi di concorso

laurea-per-insegnare

Se il vostro sogno è sempre stato l’insegnamento e in questo periodo, in cui si parla tanto di concorso scuola e graduatorie, vi state chiedendo quale sia la laurea necessaria per insegnare e accedere alla cattedra per una determinata materia, questo articolo risponderà ad alcune delle vostre domande.

Vi forniremo infatti una breve guida alle classi di concorso, spiegandovi cosa sono, quali sono i requisiti per accedere e facendo il punto sulle nuove classi di concorso introdotte dal MIUR.

 

Ecco cosa scoprirai in questa guida alle classi di concorso:

Le classi di concorso: cosa sono

Innanzitutto facciamo una puntualizzazione su cosa NON sono le classi di concorso. Non sono i corsi di laurea. Infatti non sempre esiste una corrispondenza diretta tra classe di concorso e materia di insegnamento. Non è sufficiente avere una laurea per insegnare, ma serve l’accesso ad un determinata classe di concorso.
Ad esempio se siete in possesso di una Laurea Magistrale in Matematica (LM-40), avrete accesso alle classi di concorso: A-20 Fisica, A-26 Matematica, A-27 Matematica e Fisica, A-28 Matematica e scienze, A-33 Scienze e tecnologie aeronautiche, A-41 Scienze e tecnologie informatiche, A-43 Scienze e tecnologie nautiche, A-47 Scienze matematiche applicate.
Le classi di concorso sono dei codici che il MIUR utilizza per indicare la corrispondenza tra i vari titoli di studio e una materia di insegnamento. Ad ogni titolo di studio corrispondono più classi di concorso. Senza accedere ad una classe di concorso non è possibile partecipare al concorso scuola e, di conseguenza, non è possibile insegnare.

titolo-di-abilitazione-all-insegnamento

Laurea per insegnare: come orientarsi tra le varie classi di concorso

Per capire quale laurea vi permetterà di insegnare, e come orientarvi tra le varie classi di concorso, occorre fare una prima distinzione, ovvero il grado di istruzione. Infatti, come primo passo dovrete decidere se desiderate lavorare nella scuola dell’infanzia e primaria, o in una scuola secondaria di I e II grado.
Nel caso in cui il vostro obiettivo sia la scuola dell’infanzia o primaria, vi servirà una laurea in Scienze della formazione primaria, un Diploma Magistrale oppure un Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguito entro l’anno 2001-2002.
Invece, per quanto riguarda la scuola secondaria di I e II grado, i titoli necessari sono una Laurea Vecchio Ordinamento, una Laurea Specialistica o Magistrale di Nuovo Ordinamento, un Diploma accademico di II livello, un Diploma di Conservatorio, un Titolo di Accademia di Belle Arti Vecchio Ordinamento o Diploma di scuola superiore per quanto riguarda gli ITP, ovvero gli insegnanti tecnico-pratici.

Come conoscere la propria classe di concorso

Per capire a quali classi di concorso si appartiene potrete consultare le tabelle sul sito del MIUR. In questo modo potrete individuare la corrispondenza tra titoli di studio e materie didattiche.
Le tabelle sono tre: la A è per i docenti con laurea del nuovo ordinamento, la A1 per i docenti con laurea del vecchio ordinamento, mentre la tabella B è riservata ai docenti ITP.
Altrimenti, potrete utilizzare il tool presente sul sito di Docenti.it. Dovrete inserire il vostro titolo di studi e otterrete come risultato le classi di concorso a cui avrete accesso. Attenzione però: siete sicuri di avere acquisito tutti i crediti formativi necessari per accedere ad una classe di concorso? Questo potrebbe essere l’ostacolo principale per chi vuole insegnare e potrete scoprirlo solo facendo una valutazione del vostro piano di studi. Capire quali sono i titoli giusti per l’abilitazione all’insegnamento, se non si è mai fatto prima, potrebbe essere un’operazione complicata ed è facile cadere in errore. Infatti sono tanti quelli che si rivolgono a noi per una consulenza sul proprio piano di studi e dopo un primo controllo risultano mancare di alcuni crediti formativi necessari per l’accesso ad una determinata classe di concorso.
Se si vuole inviare la propria candidatura al concorso scuola oppure iniziare la propria carriera scolastica certi di avere il proprio curriculum di studi a posto, vi consigliamo di usufruire del servizio offerto da Docenti.it sul controllo del proprio percorso di studi, affinché non manchino crediti formativi necessari all’accesso di una classe di concorso.
E se i CFU non sono sufficienti per accedere ad una classe di concorso? Niente paura, è possibile integrarli con corsi universitari e master extracurricolari.

titoli-di-accesso-alle-classi-di-concorso

Nuove classi di concorso

Dal 2017, il MIUR, attraverso una serie di decreti che avevano come obiettivo la razionalizzazione e la riduzione delle classi di concorso previgenti, ha eliminato alcune classi di concorso, accorpandole, e ne ha introdotte di nuove. Questo perché in seguito alla nascita dei nuovi licei musicali e coreutici si era reso necessario introdurne di nuove per gli aspiranti docenti di queste scuole. Le classi di concorso sono state ridotte da 168 a 114 e contemporaneamente sono state aggiunte undici nuove classi di concorso: Storia della musica (A-53), Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado (A-55), Tecnica della danza classica (A-57), Tecnica della danza contemporanea (A-58), Tecniche di accompagnamento alla danza (A-59), Tecnologie musicali (A-63), Teoria, analisi e composizione (A-64), Lingua italiana per discenti di lingua straniera (A-23), Scienze e tecnologie della calzatura e della moda (A-35), Scienze e tecnologia della logistica (A-36), Teoria e tecnica della comunicazione (A-65).

Cosa può fare Docenti.it per voi

Possiamo valutare il vostro piano di studi, grazie ai nostri specialisti, e nel dettaglio fornirvi l’analisi completa, in modo che possiate capire quali materie potete insegnare con il vostro titolo di studi e i vostri CFU. E, se non siete in possesso dei requisiti necessari per accedere ad una classe di concorso, vi forniremo la soluzione al vostro problema. Potremo infatti suggerirvi quali sono i corsi di formazioni necessari per ottenere il titolo di accesso alla classe di concorso che vi interessa e realizzare il vostro sogno di diventare insegnante. 

 

Valutate insieme a noi il vostro piano di studi, e capite se potete accedere all’insegnamento con i vostri CFU.


Valuta il tuo piano di studi