Leggi tutto “Scuola MAD: come inviarla”

" />

docenti.it

Scuola MAD: come inviarla

messa-a-disposizione-online

Se vuoi lavorare come supplente nelle scuole, dovreste sapere che cosa sono le MAD.

Queste domande di messa a disposizione sono infatti il canale principale, insieme alle graduatorie, a cui un aspirante docente può ricorrere per iniziare la propria carriera di docenza.
Sei sicuro di sapere tutto sulla sua compilazione e spedizione? Docenti.it ti svelerà qualche trucco per la tua scuola MAD a prova di segreteria!

 

L’invio mad nelle scuole

Ogni anno, centinaia di aspiranti supplenti inviano nelle scuole le proprie MAD: le segreterie hanno così a disposizione molteplici candidature. Per questo è fondamentale compilare e inviare la propria Messa a Disposizione in modo da farsi notare ed essere scelto da un Istituto per una supplenza.

 

Oltre a inviare molte MAD e a diversificare le province per le quali ci si candida, per aumentare le possibilità la prima cosa da fare è capire quale tipo di domanda fa al caso tuo e come compilarla per dare una buona impressione di te. Esiste infatti la MAD supplenze classica, riservata a chi possiede Laurea Magistrale o Specialistica, Diploma tecnico o Diploma Magistrale con accesso ad una classe di concorso, o a chi dispone di un Diploma Tecnico-Pratico, per supplenze nei laboratori scolastici. Ma è possibile candidarsi negli Istituti anche con una MAD per sostegno, accessibile da aspiranti docenti di sostegno in possesso o meno dell’abilitazione al sostegno. Infine, esistono anche le MAD ATA, per coprire i ruoli di collaboratori scolastici, assistenti amministrativi, assistenti tecnici e bidelli, e quelle per i recuperi estivi, per cui valgono gli stessi requisiti delle Messe a Disposizione classiche ad eccezione dei ITP. Ora vediamo insieme come si compilano.

scuola-mad-supplenze

Come compilare una messa a disposizione

La Messa a Disposizione è una domanda informale. Questo non significa che non bisogna prestare attenzione alla sua compilazione! Come dicevamo, le segreterie hanno tante candidature e, spesso, poco tempo per scegliere. È inevitabile che faranno affidamento alle domande che seguono un certo rigore e che contengono tutte le informazioni. 

 

La regola principale è di preparare tante MAD quanti sono gli Istituti che volete contattare: infatti, ogni domanda dovrà riportare nell’intestazione il nome dell’Istituto.
Fondamentali anche i dati anagrafici, seguiti dai titoli conseguiti, eventuali esperienze pregresse nel settore scolastico e le classi di concorso a cui hai accesso con la tua laurea o diploma.

 

In più, per facilitare il processo di scelta dando un’immagine ancor più professionale, puoi decidere di allegare alla MAD un breve un curriculum ed eventuali documenti che attestino la veridicità delle informazioni rilasciate.

 

Hai dubbi sulla compilazione della domanda di Messa a Disposizione? Fatti aiutare dai consulenti di Docenti.it: negli anni abbiamo aiutato centinaia di aspiranti docenti con le loro MAD, facendo ottenere loro incarichi e supplenze.

Come inviare a scuola la mad docenti

Veniamo ora al punto cruciale, ovvero come si invia una MAD a scuola. In passato, in tanti si sono affidati alle PEC per trasmettere le loro candidature alle segreterie scolastiche. Tuttavia, si avvalgono della PEC esclusivamente per le comunicazione ufficiali. Per questo è preferibile inviare una MAD tramite normale posta elettronica o con la consegna a mano.

 

Con l’invio via mail, devi cercare tutti gli indirizzi email ufficiali delle scuole presso le quali vuoi recapitare la messa a disposizione. Per farlo, puoi utilizzare il sito del MIUR Scuola in Chiaro. Consegnare a mano significa invece recarsi agli indirizzi fisici di tutte le scuole negli orari di apertura delle segreterie, con un notevole dispendio di energie. Anzi, possiamo dire che entrambe le procedure di invio MAD a scuola sottraggono tempo ad altre attività che potresti invece dedicare alla tua formazione di docente. 

 

Il team di specialisti di Docenti.it si occupa al tuo posto dell’invio della tua Messa a Disposizione: dopo averti assistito nella perfetta compilazione della tua candidatura, dovrai solo scegliere le province e il grado degli Istituti in cui candidarti, e saremo noi a provvedere di inviare agli Istituti la tua MAD. Risparmierai tempo e fatica!

inviare-scuola-mad-docenti

Messa a disposizione: quando inviarla

L’invio “casalingo” non solo è dispendioso: tra gli svantaggi, non tiene conto di altri parametri, come ad esempio il momento ideale per la consegna delle MAD. Sebbene non esista una vera regola per inviare la Messa a Disposizione, bisogna altresì riconoscere che ci sono periodi dell’anno in cui è più facile che un Istituto abbia bisogno di supplenti. Ecco quando inviarla:

  • Ad agosto, prima che inizi l’anno scolastico;
  • Dopo la pausa delle vacanze di Natale, momento in cui si organizzano i corsi di recupero;
  • Qualche settimana prima della fine dell’anno scolastico, in vista dei recuperi estivi. 

A maggior ragione, quindi, è bene affidarsi a Docenti.it! Grazie al nostro servizio, centinaia di scuole riceveranno la tua Messa a Disposizione nei momenti di maggiore necessità, ampliando così le tue opportunità lavorative. In più, avrai la certezza della ricezione delle domande da parte delle segreterie, perché ti invieremo sempre un report dettagliato dopo ogni invio.

 

I vantaggi non finiscono qui: Docenti.it inserirà automaticamente la tua scuola MAD nell’Elenco Nazionale Supplenti, un database digitale condiviso che tutti gli Istituti scolastici pubblici e privati italiani possono sfogliare. 

 

Inizia ora con il compilare la tua Messa a Disposizione online!


Invia ora la tua MAD Online