Leggi tutto “Titoli di accesso ad una classe di concorso: ecco come sapere se li avete”

" />

docenti.it

Titoli di accesso ad una classe di concorso: ecco come sapere se li avete

titoli-di-accesso-alle-classi-di-concorso

Senza titoli di accesso ad una classe di concorso non è possibile insegnare. Questo è il primo requisito, quello fondamentale, per chi ha come sogno l’insegnamento nelle scuole italiane.


Senza classe di concorso non è possibile partecipare al grande concorso scuola che si terrà quest’anno, né tantomeno essere inseriti in qualche graduatoria. Ma come si può sapere se i titoli di accesso ad una classe di concorso già in nostro possesso, sono sufficienti? Continuate a leggere per saperne di più.

 

Tutto quello che c’è da sapere sull’accesso alle classi di concorso:

Classi di concorso per l’insegnamento: perché sono importanti

Per partecipare ad un bando di concorso scuola occorre inviare la domanda di partecipazione, e uno dei requisiti fondamentali affinché vi sia possibile partecipare e provare a diventare insegnante di ruolo, è l’accesso ad una classe di concorso, insieme al conseguimento dei 24 CFU.

 

Le classi di concorso per l’insegnamento sono dei codici stabiliti dal MIUR che hanno come obiettivo quello di creare un’associazione tra le materie scolastiche con i titoli di studio conseguiti. Ad ogni titolo di studio corrispondono delle classi di concorso e i codici delle classi, a loro volta, indicano le materie. La Tabella A fa riferimento alle lauree del nuovo ordinamento, la Tabella A1 a quelle del Vecchio Ordinamento mentre la Tabella B è riservata dai docenti ITP.
Nel 2017 poi, ha avuto luogo una piccola rivoluzione per quanto riguarda la tabella delle classi di concorso. Alcune sono state accorpate, mentre altre nuove sono state inserite. Le nuove classi di concorso del MIUR riguardano le discipline musicali e gli indirizzi di moda e comunicazione.
Se siete aspiranti insegnanti dovete essere quindi in possesso di un titolo di studio, completo di tutti i crediti formativi, per accedere ad una determinata classe di concorso.
Le classi di concorso cambiano poi anche in base al grado di istruzione e sono uno degli aspetti fondamentali che influiscono sull’inserimento degli insegnanti in graduatoria.

valutazione-piano-di-studi

Quali titoli di studio danno accesso alle classi di concorso

I titoli di accesso ad una classe di concorso cambiano in base al grado di istruzione, sono quindi distinte tra scuola dell’infanzia e primaria e scuola secondaria di I e II grado. Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria valgono come titoli di accesso alle classi una Laurea in Scienze della formazione primaria, un Diploma Magistrale, un Diploma di Liceo SocioPsicoPedagogico conseguito entro l’a.s. 2001-2002.
Invece, i titoli di accesso alle classi di concorso per la scuola secondaria I e II grado sono la Laurea di Vecchio Ordinamento, la Laurea Specialistica o Magistrale di Nuovo Ordinamento, un Diploma accademico di II livello, un Diploma di Conservatorio o dell’Accademia di Belle Arti Vecchio Ordinamento e infine il Diploma di scuola superiore per gli insegnanti tecnico-pratici, ovvero gli ITP.

Le classi di concorso non sono i titoli di studio

Per ottenere l’accesso ad una classe di concorso occorre quindi essere in possesso di uno di questi titoli che vi abbiamo appena elencato. Il vostro percorso di studi deve essere completo di tutti i crediti formativi conseguiti tramite gli esami e le abilitazioni ma, attenzione, non è detto che questo sia sufficiente ad ottenere l’accesso ad una classe di concorso. Infatti, le classi di concorso non sono i titoli di studio e a volte potrebbero essere necessari alcuni crediti formativi extracurricolari.

Come recuperare i crediti mancanti

Nel caso in cui dal vostro percorso di studi dovessero mancare dei crediti formativi per avere accesso ad una classe di concorso, Docenti.it può aiutarvi, consigliandovi come completare la vostra formazione seguendo corsi che possano fornirvi i CFU mancanti.

valutazione-piano-studi

Volete essere sicuri di avere accesso ad una classe di concorso?

A volte non è facile riuscire a destreggiarsi nella giungla delle classi di concorso e orientarsi nella tabella che si può trovare sul sito del MIUR potrebbe mettere in difficoltà chiunque.
Sul sito di Docenti.it troverete, a questo proposito, un comodo tool che vi eviterà di andare a consultare le tabelle delle classi di concorso sul sito del MIUR. Infatti, la verifica delle classi di concorso potrà essere fatta in pochi secondi. Dovrete solo inserire il livello di istruzione e la tipologia di laurea e il nostro tool vi fornirà il risultato. Attenzione però: in questo modo non capirete se possedete tutti i requisiti necessari, ma solo in quale classe di concorso potreste rientrare.
E allora come capire se si possiedono tutti i requisiti necessari ad accedere ad una determinata classe di concorso? Anche in questo caso, potete affidarvi a Docenti.it. Infatti i nostri tutor effettueranno la valutazione del vostro piano di studi e voi potrete essere sicuri di avere accesso ad una classe di concorso, e di conseguenza intraprendere la strada dell’insegnamento senza ulteriori preoccupazioni.
Infatti basta solo un CFU mancante per non ottenere la classe di concorso e giocarsi la possibilità di partecipare al Concorso Scuola.
Il servizio di valutazione del piano di studi, proposto da Docenti.it prevede che un consulente specializzato esaminerà il vostro piano di studi, considerando tutto, anche i crediti extracurricolari, e vi restituirà il risultato in 48 ore. Tutto quello che dovrete fare è compilare il format e richiedere la valutazione del vostro piano di studi.
E se mancasse qualcosa, Docenti.it vi offre un servizio completo, per capire come integrare i crediti mancanti e voi potrete completare la vostra formazione e finalmente anche partecipare ai concorsi scuola che si terranno quest’anno. 

 

Per essere sicuri di avere accesso alla classe di concorso che vi interessa, fatevi fare una valutazione del vostro piano di studi dai professionisti di Docenti.it.


Valuta il tuo piano di studi