Leggi tutto “24 CFU insegnamento: tutto quello che c’è da sapere”

" />

docenti.it

24 CFU insegnamento: tutto quello che c’è da sapere

24-cfu-insegnamento

Secondo le ultime notizie, il Ministero dell’Istruzione punterebbe a svolgere il concorso straordinario dei docenti precari da 24 mila cattedre entro il mese di luglio prossimo.

Infatti, ad essere bloccato per 60 giorni – quindi al momento fino a metà maggio – è lo svolgimento fisico delle procedure concorsuali, in quanto sono vietati gli assembramenti sia in luoghi pubblici che privati.
Mentre si attende il bando di concorso scuola 2020, che dovrebbe arrivare tra poco, e le successive prove di esame, vogliamo fare un po’ di chiarezza sul conseguimento dei 24 CFU, uno dei requisiti fondamentali per l’insegnamento nelle scuole italiane. 

24 CFU scuola: cosa sono

Il Decreto Legislativo n. 59/2017 prevede per gli insegnanti nella scuola secondaria di primo e secondo grado, il requisito, oltre alla laurea magistrale, dei 24 CFU nelle discipline antropopsicopedagogiche e metodologie e tecnologie didattiche. Per ognuno di questi quattro ambiti disciplinari, una volta portato a termine il corso e la successiva prova di esame, otterrete 6 CFU per un totale di 24 crediti.
I 24 CFU sono uno dei requisiti di accesso per presentarsi ai concorsi scuola, ordinario e sostegno, e per poter essere inseriti nelle graduatorie di istituto.

conseguimento-24-cfu

Concorso scuola: chi deve avere i 24 CFU

Per poter partecipare al concorso scuola, i candidati dovranno essere in possesso dei 24 CFU, in aggiunta ad una laurea di tipo magistrale, specialistica o vecchio ordinamento, completa di classe di  concorso. Esistono poi alcuni titoli che non richiedono obbligatoriamente i 24 CFU per accedere al concorso, come coloro che hanno già il titolo di abilitazione all’insegnamento o chi è in possesso del diploma ITP. Per entrambi però sono fortemente consigliati, dal momento che all’interno dell’esame ci sono domande che verteranno su questo tema. Il nostro suggerimento quindi è di effettuare comunque l’esame e conseguire i crediti.

24 CFU e graduatorie d’istituto: quando servono

I 24 crediti per l’insegnamento hanno un peso notevole quando si parla di concorsi scuola, come abbiamo visto fino ad ora, ma non solo. Sono infatti rilevanti anche all’aggiornamento e riapertura delle graduatorie di II e III fascia. I crediti sono infatti necessari sia ai vincitori, ai fini dell’immissione in ruolo, sia agli idonei non vincitori per poter conseguire l’abilitazione, che per le graduatorie d’istituto di III fascia, dove devono avere i crediti i laureati e i diplomati ITP che richiedono l’inserimento ex novo.

Gli ambiti dei 24 CFU

I candidati ai posti di insegnamento devono dimostrare di aver acquisito determinate conoscenze utili all’esercizio della professione docente. Gli ambiti dei 24 CFU riguardano infatti la pedagogia, la pedagogia speciale e la didattica dell’inclusione, la psicologia, l’antropologia e le metodologie e le tecnologie didattiche.
Per quanto riguarda il modulo di Pedagogia, dovrete apprendere e riconoscere i principali modelli pedagogici, la storia della scuola italiana verso un modello educativo improntato all’inclusività, le strategie educative per lo sviluppo di una scuola interculturale, gli obiettivi relativi alla progettazione e alla valutazione degli apprendimenti, il riconoscimento dei bisogni educativi e formativi degli adolescenti.
Per quanto riguarda la Psicologia, oltre all’introduzione storica e ai presupposti teorici, imparerete a conoscere le principali teorie e scuole di pensiero.
Nella parte dedicata all’Antropologia, oltre ad obiettivi e metodi della disciplina, studierete le principali correnti. Infine, per quanto riguarda le Metodologie e tecnologie didattiche, gli studi verteranno verso i fondamenti epistemologici e metodologici della didattica nonché le tecniche e gli strumenti a disposizione del docente per realizzare un’azione didattica efficace.

Acquisizione 24 CFU: come fare

Frequentando i corsi per il conseguimento dei 24 CFU. Esistono infatti appositi corsi che vi permetteranno di ottenere questa certificazione e accedere al concorso scuola. Infatti non è sufficiente averli all’interno del piano di studi, ma devono essere attestati da un certificato che viene rilasciato dall’università. Il conseguimento dei 24 CFU necessari per l’insegnamento può avvenire presso le università o le istituzioni AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) che hanno istituito appositi corsi per acquisire i 24 CFU o di parte di essi, oppure in modalità telematica, come nel caso di Docenti.it.
I 24 CFU possono essere conseguiti completamente online con Docenti.it, seguendo un corso che fornisce la preparazione idonea, non solo ai fini del concorso, ma anche all’insegnamento.

24-cfu-scuola

I 24 CFU con Docenti.it

I corsi di Docenti.it sono completamente online e sono rivolti a tutti coloro che vogliono partecipare al Concorso Scuola e che non hanno ancora completato il loro Piano di Studi con gli obbligatori 24 CFU.
Appena versata la prima quota di iscrizione verrete contattati dall’ufficio immatricolazione che vi fornirà l’accesso alla piattaforma: un ID e una password. Al suo interno potrete seguire i corsi e consultare il materiale didattico. Inoltre potrete prepararvi all’esame con le domande a risposta multipla. Infatti, la prova finale, che verrà fatta in una delle sedi di e-Campus, ente accreditato al MIUR, è composta da 30 domande a risposta multipla per modulo, per un totale di 120 domande. Per superarlo dovrete rispondere correttamente ad almeno 18 domande per modulo.
Inoltre, con Docenti.it avrete a vostra disposizione un tutor, tutti i giorni, che risponderà ai vostri dubbi o vi fornirà assistenza, via chat, email o Whatsapp. Con Docenti.it non sarete mai soli, perché il nostro team vi seguirà passo a passo per tutta la durata del corso, fino all’ottenimento dei crediti.


Contattateci per richiedere maggiori informazioni sui nostri corsi di formazione o per l’ottenimento dei 24 CFU per l’insegnamento.


Consegui i 24 CFU