Assunzioni scuola: gli istituti ricercano supplenti ORA. Che fare?
Condividi l'articolo

Le assunzioni scuola sono appena cominciate: non perdere l’occasione di entrare nel mondo scuola e diventare insegnante!

C’è solo un modo per farlo… la MAD!

Leggi l’articolo e scopri di più.

Assunzioni scuola: quanti supplenti saranno assunti?

Settembre è già iniziato ma le scuole non hanno ancora coperto tutte le cattedre… anzi!

Come ogni anno, da fine agosto e inizio settembre riparte la caccia ai supplenti.

Da un lato, perché gli aspiranti inseriti nelle graduatorie non sono abbastanza, dall’altro perché c’è sempre necessità di ricoprire incarichi all’ultimo minuto.

E le cattedre scoperte totali sono davvero numerose: 94.130.

Oramai è risaputo che per coprire tutti i posti che risulteranno vacanti sarà necessario ricorrere alla domanda di Messa a Disposizione (MAD).

Infatti, come già accaduto gli scorsi anni, i docenti iscritti in GAE e GPS non sono bastati a ricoprire tutti i posti disponibili.

Posti che, quest’anno, sono suddivisi in questo modo:

  • Scuola dell’Infanzia: 3.070 posti comuni, 2.175 posti di sostegno
  • Scuola Primaria: 9.474 posti comuni, 11.511 posti di sostegno
  • Secondaria I grado: 19.293 posti comuni, 10.039 posti di sostegno
  • Secondaria II grado: 31.944 posti comuni, 6.624 posti di sostegno

Che cosa fare se non ti sei inserito nelle graduatorie?

Come fare domanda di supplenza nelle scuole?

Come abbiamo già detto, le scuole stanno ricercando supplenti proprio ora.

Per questo, se vuoi entrare a far parte del mondo scuola, devi inviare ora la tua candidatura.

Stiamo parlando della domanda di Messa a Disposizione (MAD): un’istanza informale da presentare alle scuole per rendersi disponibili ad eventuali incarichi di supplenza.

Docenti.it ti permette di compilare la tua MAD direttamente ONLINE e con l’aiuto di esperti consulenti.

Contattaci e verrai richiamato da un nostro consulente entro 24 ore lavorative.

In questo modo, avrai la sicurezza di aver compilato la MAD in modo corretto e senza errori. Poi, non ti basterà che aspettare: Docenti.it invierà la tua domanda di Messa a Disposizione alle scuole da te scelte.

Tu indichi le scuole, Docenti.it invia la MAD per te!

invia ORA la tua MAD

Però, devi sapere che esistono delle strategie per avere più possibilità di convocazione…

Ecco quali sono.

Dove c’è più possibilità di insegnare con la MAD?

Parlando di assunzioni scuola supplenti, ci sono delle tipologie di cattedra particolarmente richieste…

La prima in assoluto è quella di SOSTEGNO.

Ovviamente si tratta di un insegnamento particolarmente delicato.

E allo stesso tempo sono sempre meno i docenti specializzati, ovvero coloro che hanno conseguito il TFA.

Per questo motivo…

Noi consigliamo di inviare la MAD proprio sul Sostegno.

Infatti, devi sapere che la domanda di Messa a Disposizione sul Sostegno può essere inviata anche senza possedere la specializzazione.

E vista la necessità costante di supplenti per questo insegnamento, la possibilità di essere convocati è molto alta.

Alcuni aspiranti docenti che hanno inviato la MAD con Docenti.it hanno testimoniato di aver trovato la loro strada proprio con le supplenze sul Sostegno.

Da un lato, potrai fare un’esperienza completamente nuova e formativa, dall’altro lato potrai sempre maturare punteggio per le future graduatorie.

Però… non puoi aspettare.

Il momento giusto per ricevere una convocazione è inviare la MAD ora.

Inoltre, non puoi farti sfuggire la PROMO SOSTEGNO attualmente attiva:

Se ad una MAD Classica aggiungi anche una MAD SOSTEGNO, la seconda la pagherai 12 euro invece di 19!

Che cosa aspetti?

Attiva subito la PROMO MAD SOSTEGNO

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: unsplash.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.