Bonus docenti e ATA: quanto è il compenso e a chi spetta

Bonus docenti e ATA: quanto è il compenso e a chi spetta
Condividi l'articolo

A chi spetta il bonus docenti e personale ATA per il lavoro svolto in presenza nel mese di marzo 2020?

Di quanto è il compenso?
Quando verrà inviato?

In questo articolo rispondiamo a tutte le domande sull’argomento.

Bonus docenti e ATA: cosa dice l’avviso

Sul Sidi (Sistema Informativo dell’Istruzione) è stato pubblicato l’avviso che riguarda il bonus docenti e ATA per coloro che hanno lavorato nel mese di marzo 2020.

In data 12/10/2021 verrà effettuato l’ultimo invio a Mef degli importi bonus da liquidare. Successivamente non saranno accettati da Mef altri invii.
Si invitano pertanto le scuole a completare l’attività di comunicazione degli importi Bonus Covid da liquidare al proprio personale. A tal fine si ricorda che occorrerà operare fino all’autorizzazione della trasmissione di detti Bonus a Noipa, solo in tal caso gli stessi potranno essere liquidati. Tutti gli importi rilevati e autorizzati entro le ore 12 del 12 ottobre 2021 saranno elaborati da Noipa per il pagamento previsto per la prossima data di emissione dei cedolini

Fonte: Orizzonte Scuola

Bonus 100 euro: a chi spetta il compenso

Il bonus è da intendersi per un massimo di 100 euro percepibili.

Viene corrisposto in relazione ai giorni effettivamente svolti in presenza a marzo 2020.

Il bonus verrà calcolato sulla base degli effettivi giorni lavorati a marzo nella scuola e verrà elargito a:

  • I docenti che hanno lavorato fino al 4 marzo 2020;
  • A Dirigenti Scolastici che si sono recati a scuola durante la sospensione dell’attività didattiche;
  • Al personale ATA che si è recato a scuola per svolgere quelle individuate come attività indifferibili dai dirigenti scolastici.

Approfondisci l’argomento:

Photo credit: Pixabay.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it