24 CFU

Come ottenere i 24cfu in modo facile e veloce!

24-cfu-scuola

I 24cfu sono ormai uno dei requisiti fondamentali per chiunque voglia intraprendere una carriera negli istituti scolastici secondari. E stiamo parlando di una carriera come docente, ovviamente!

Dal Concorso Scuola alle graduatorie, passando per il TFA sostegno, ormai quasi più nessuno può considerarsi esente dal possesso dei 24 crediti per insegnare che il MIUR ha imposto a partire dal 2017. Ecco, in breve, tutto quello che c’è da sapere sui 24cfu… e qualche dritta su come conseguirli in modo più facile e veloce!

Cosa sono i 24 cfu insegnamento

Chi vuole diventare insegnante deve possedere diverse caratteristiche:

  • in primis, deve aver conseguito un titolo di studio che dia accesso a una delle classi di concorso istituite dal MIUR;
  • in più, deve avere anche tutti i crediti in determinati settori disciplinari per accedere alla classe di concorso, cosa possibile solo attraverso la valutazione del piano di studi;
  • oltre a questi crediti, deve conseguirne 24 specifici per l’insegnamento!

Ormai da qualche anno, infatti, tra le condizioni necessarie per insegnare sono obbligatori i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Questi crediti sono stati introdotti come requisito dal MIUR per fornire ai futuri docenti tutti gli strumenti necessari per svolgere adeguatamente il loro ruolo di insegnanti. I crediti formativi riguardano infatti dei settori specifici dell’insegnamento e forniscono una buona base teorica per rendere il lavoro più agevole. E questo sia lato insegnante (che avrà in mano tutti gli strumenti per insegnare in modo efficace), sia lato studente (che beneficerà della preparazione didattica del suo docente).

Venendo nello specifico alle discipline, i 24 crediti insegnamento devono essere conseguiti nei seguenti ambiti disciplinari:

  • M-PED/01 Pedagogia generale e sociale – Ambito di pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;
  • M-PSI/04 Psicologia dell’educazione – Ambito delle conoscenze in ambito psicologico;
  • M-DEA/01 Antropologia culturale – Ambito delle conoscenze in ambito antropologico;
  • M-PED/03 Metodologie e tecnologie didattiche – Ambito riguardante le metodologie e tecnologie didattiche generali.

Chi deve acquisirli e chi è esonerato dai 24cfu

Chiaramente, questi 24cfu sono richiesti obbligatoriamente a qualunque insegnante intenda inserirsi nel mondo della scuola secondaria. Non è quindi un caso che i crediti siamo richiesti ai candidati dei Concorsi Scuola, ma anche gli aspiranti supplenti che si inseriscono nelle graduatorie insegnanti così come ai docenti intenzionati alla specializzazione del sostegno (i 24 cfu sono infatti richiesti al momento dell’iscrizione al TFA).

Parentesi a parte per gli ITP. Se è vero che fino ad oggi non sono obbligatori, né per iscriversi ai concorsi né per entrare in graduatoria, in futuro le cose cambieranno, e anche agli Insegnanti Tecnico Pratici sarà richiesto il conseguimento dei 24cfu

In più, ricordiamo che questi crediti sono alla base di alcune delle domande dei test dei Concorsi Scuola, per questo, benché non obbligatori, sarebbe bene conseguirli per essere preparati al meglio al superamento delle selezioni. 

Soltanto chi possiede già l’abilitazione all’insegnamento o ha almeno 36 mesi di servizio anche non continuativi (3 anni) a scuola non deve maturare i 24 CFU aggiuntivi.

24-cfu

Come fare per acquisire i 24 crediti insegnamento

Il MIUR prevede che il rilascio dei 24 crediti per l’insegnamento avvenga da parte di un’istituzione universitaria o di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM). Queste istituzioni organizzano quindi anche corsi specifici per chi è già laureato e deve maturare crediti negli ambiti dei 24cfu. Al termine del percorso, vengono organizzate delle sessioni d’esame che, una volta superate, permettono di ottenere la certificazione dei 24 crediti.

I 24 crediti per l’insegnamento possono essere acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curriculare, anche per via telematica attraverso università e istituzioni riconosciute dal Ministero. In questo caso, il corso formativo può svolgersi online, mentre il test finale deve essere tassativamente svolto in modalità frontale/in presenza (anche se, con l’emergenza Covid, anche questo ultimo diktat è venuto a mancare.

Come certificare i 24cfu

E se qualcuno possiede già 24 crediti negli ambiti disciplinari richiesti dal MIUR

Alcuni percorsi di studi umanistici contengono infatti al loro interno delle materie con settori scientifici disciplinari compatibili con i 24cf. Tuttavia, questo non comporta il riconoscimento automatico. Di solito, infatti, i problemi sono due:

  • in primo luogo, non è detto che i crediti formativi maturati con gli esami curriculari vengano accertati automaticamente per il conseguimento dei 24 CFU. I programmi di esame potrebbero essere diversi e complicare il riconoscimento. 
  • anche nel caso in cui il programma di esame risulti compatibile, bisogna richiedere alle segreterie universitarie la “Certificazione di conformità degli obiettivi formativi e contenuti didattici”. La richiesta rischia però di essere processata in tempi lunghi, e il suo ottenimento diventa spesso molto difficile. 

Per questo il nostro consiglio è di acquisire comunque i 24 CFU. In fondo, come abbiamo già detto, frequentare un percorso d’hoc potrebbe essere anche un buon modo per ripassare le conoscenze e rafforzare le proprie competenze… nonché ed essere più preparati ai test dei Concorsi Scuola!

Ottenere i 24 crediti per insegnare con Docenti.it

Anche Docenti.it organizza corsi per ottenere i tanto agognati 24cfu: e lo fa con la modalità telematica online! 

Il nostro percorso, realizzato insieme a E-campus (ente accreditato al MIUR e partner di Docenti.it), è valido per il riconoscimento dei 24 CFU scuola, e offre una lunga serie di plus e opportunità per ogni aspirante insegnante:

  • Il percorso si articola su tutti e 4 gli ambiti disciplinari, ciascuno da 6 CFU, così da offrire una panoramica completa su Antropologia, Psicologia, Pedagogia e Metodologie e Tecnologie didattiche, come richiesto dal MIUR
  • Il corso non prevede nessun obbligo di frequenza: il futuro docente può frequentare le lezioni quando e come vuole, semplicemente accedendo alla piattaforma online sempre disponibile, 24 ore su 24, 7 giorni su 7;
  • Il materiale 24 CFU didattico resta sempre disponibile online e comprende slide, dispense, simulazioni di esame, per prepararsi al test finale con maggior preparazione.

In più, l’Esame finale si tiene nelle sedi E-Campus in tutta Italia. L’esame prevede 30 domande a risposta multipla per modulo, per un totale di 120 domande. Per ogni modulo dovrete rispondere correttamente ad almeno 18 domande affinché la prova finale possa dirsi superata.

Inoltre, i nostri tutor sono sempre a disposizione dei docenti, tutti i giorni, pronti e preparati per rispondere ad ogni dubbio con un’assistenza completa anche attraverso chat, e-mail o Whatsapp. 

Cosa aspetti a conseguire i tuoi 24cfu per diventare insegnante?


Consegui i 24 CFU
author-avatar

Scritto da Marica Piva

“Se fallisci nel prepararti, ti stai preparando a fallire.” Penso che il successo del metodo di insegnamento stia nella volontà di ogni insegnante di aggiornarsi e formarsi continuamente. Completare la propria figura professionale, infatti, è un percorso di apprendimento continuo. Voglio aiutare i docenti ad affrontarlo con gli strumenti e la mentalità giusta.

Altri articoli che possono interessarti