24 CFU

Come ottenere la certificazione dei 24 CFU

certificazione-24cfu

La certificazione dei 24 CFU è richiesta ormai obbligatoriamente come requisito d’accesso al mondo della scuola. Questo vale sia per le graduatorie sia per i concorsi. In generale, possiamo dire che chiunque aspiri a diventare insegnante deve entrare in possesso di quei 24 CFU. Scopri perché sono così importanti e come puoi ottenerli!

Che cos’è la certificazione dei 24 CFU

Sai cosa ti serve oggi per diventare insegnante?
Oltre a un titolo di studio che dia accesso a delle classi di concorso, per insegnare nella scuola secondaria è diventato indispensabile anche la certificazione dei 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche.

Questi 24 crediti sono infatti la base teorica su cui un docente deve basare le sue competenze e conoscenze per svolgere adeguatamente il loro ruolo di educatore negli istituti italiani. I crediti formativi riguardano non a caso settori specifici dell’insegnamento. Nello specifico, si tratta dei seguenti ambiti disciplinari:

M-PED/01 Pedagogia generale e sociale – Ambito di pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;

M-PSI/04 Psicologia dell’educazione – Ambito delle conoscenze in ambito psicologico;

M-DEA/01 Antropologia culturale – Ambito delle conoscenze in ambito antropologico;

M-PED/03 Metodologie e tecnologie didattiche – Ambito riguardante le metodologie e tecnologie didattiche generali.

Indipendentemente dalla materia di insegnamento, qualunque docente, se non in possesso di questi crediti, deve provvedere a saldarli, al fine di ottenere una certificazione dei 24 CFU da utilizzare sia per l’iscrizione o l’aggiornamento in graduatoria sia per partecipare a eventuali concorsi scuola. Il requisito, essendo obbligatorio per tutti (ad eccezione degli insegnanti ITP e di chi ha già 36 mesi di servizio), viene infatti controllato dagli istituti scolastici.

I controlli della certificazione dei 24 crediti

Proprio in queste settimane sono iniziati i controlli da parte degli uffici scolastici per le supplenze del nuovo anno scolastico 2020/21. Una prima scrematura era già stata effettuata prima della pubblicazione delle graduatorie, ora avvengono i controlli più approfonditi che richiedono tempo. Tra i titoli oggetto della verifica troviamo:

  • il possesso del titolo di accesso dichiarato nella domanda presentata;
  • il possesso della certificazione dei 24 CFU;
  • il possesso delle altre certificazioni dichiarate.

Il Dirigente dell’ufficio Scolastico ha un percorso da seguire per effettuare il controllo dei titoli. In primis, viene richiesto al docente di presentare tutte le certificazioni dichiarate, incluse Lauree, Master di I e II livello, Dottorati, corsi di perfezionamento e certificazioni informatiche e linguistiche. Anche la certificazione del possesso di CFU deve essere presentata dal docente, e nel caso non ne sia ancora in possesso dovrà richiederla all’Università presso cui ha conseguito i 24 CFU e presentarla presso gli uffici scolastici preposti.

Cosa succede nel caso in cui il docente non presentasse le certificazioni? La pena è l’esclusione dalla graduatoria e la rescissione del contratto. Detta altrimenti: l’Ufficio Scolastico depenna il candidato dalla graduatoria e il Dirigente lo licenzia. Come si può evitare questo?

24cfu

Come richiedere la certificazione 24 CFU

Ci sono diversi modi per ottenere i 24 CFU e la relativa certificazione.

Il MIUR stabilisce che il rilascio dei 24 crediti per l’insegnamento deve avvenire da parte di un’istituzione universitaria o di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM). Queste istituzioni organizzano spesso corsi specifici per chi è già laureato e deve maturare crediti negli ambiti dei 24 CFU.

Tuttavia, i 24 crediti per l’insegnamento possono essere acquisiti in forma curriculare durante il proprio percorso di studi. Questo è il caso dei corsi di laurea umanistici: molti percorsi prevedono infatti esami nei settori scientifici disciplinari compatibili con i 24 CFU per insegnare. Tuttavia, avere questi crediti all’interno del proprio piano studi non assicura automaticamente la certificazione dei crediti.

Non è infatti detto che i crediti formativi maturati con gli esami curriculari vengano accertati automaticamente per il conseguimento dei 24 CFU. I programmi di esame potrebbero essere diversi e complicare il riconoscimento. 

In più, anche se il programma fosse compatibile, il docente deve richiedere alle segreterie universitarie la “Certificazione di conformità degli obiettivi formativi e contenuti didattici”. La richiesta rischia però di essere processata in tempi lunghi, e il suo ottenimento non è così facile come può sembrare.

Per questo molti preferiscono ottenere la certificazione dei 24 CFU per via telematica attraverso università e istituzioni riconosciute dal Ministero. Un esempio è proprio il percorso formativo di Docenti.it!

Ottieni i 24 CFU con il corso di Docenti.it

Tra tutte le opzioni, sicuramente il conseguimento dei 24 CFU online è il più conveniente. Docenti.it mette a disposizione un percorso ad hoc, realizzato in collaborazione con E-Campus, ente accreditato MIUR e nostro partner.

Il corso permette di ottenere la certificazione dei 24 CFU scuola attraverso una lunga serie di plus e opportunità. Tra questi spicca la modalità di erogazione del corso, che avviene in E-learning. Questo sistema offre la possibilità di frequentare le lezioni in qualsiasi momento, semplicemente accedendo a una piattaforma sempre disponibile, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. 

Il materiale didattico, completo di slide, dispense, simulazioni di esame, è caricato online e sempre accessibile. Così ogni aspirante insegnante può organizzare il proprio studio in autonomia, alternando le lezioni online alle proprie necessità.

In più, l’iscritto potrà avvalersi della consulenza dei nostri tutor, che risponderanno ad ogni dubbio con un’assistenza completa. I nostri consulenti sono sempre disponibili, anche attraverso chat, e-mail o Whatsapp!

L’esame finale consente al docente di ottenere il riconoscimento dei 24 CFU insegnamento in tutti e 4 gli ambiti disciplinari, formandosi in modo completo sugli argomenti alla base del lavoro di insegnante… e dei futuri concorsi scuola! L’esame avverrà in una delle sedi E-Campus di tutta Italia. Per prepararsi, sono anche disponibili test e simulazioni.

Non rimandare ancora la tua formazione. Oggi, puoi ottenere online e in modo ancora più semplice la certificazione dei 24 CFU. Ed essere così in pari con tutti i requisiti per insegnare!

Scopri il corso 24 CFU online di Docenti.it!


Consegui i 24 CFU
author-avatar

Scritto da Marica Piva

“Se fallisci nel prepararti, ti stai preparando a fallire.” Penso che il successo del metodo di insegnamento stia nella volontà di ogni insegnante di aggiornarsi e formarsi continuamente. Completare la propria figura professionale, infatti, è un percorso di apprendimento continuo. Voglio aiutare i docenti ad affrontarlo con gli strumenti e la mentalità giusta.