Leggi tutto “Concorso ordinario: cosa dice il bando del concorso scuola”

" />

docenti.it

Concorso ordinario: cosa dice il bando del concorso scuola

bando-di-concorso-scuola

Molti di voi hanno dovuto attendere tanto per il concorso ordinario scuola, ma finalmente il 28 aprile è stato pubblicato il bando sulla Gazzetta Ufficiale.

È finalmente arrivato il momento di poter ottenere una cattedra di ruolo. Avete già iniziato a prepararvi per il grande concorso scuola 2020? Ecco cosa dice il bando, continuate a leggere per sapere cosa fare e in che tempi.

 

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul bando di concorso scuola:

Quando inviare la domanda: scadenze

I posti disponibili per il concorso ordinario scuola secondaria sono circa 25.000. Per la scuola materna ed elementare invece il bando metterà a disposizione quasi 13.000 posti.
Tanti, ma sempre troppo pochi, considerando l’enorme quantità di aspiranti insegnanti che parteciperà al concorso scuola con la speranza di ottenere una cattedra di ruolo. Proprio per questo motivo è molto importante prepararsi al meglio. La concorrenza per il concorso docenti è tanta ed è molto agguerrita.
Se siete aspiranti docenti e volete partecipare al concorso ordinario scuola secondaria 2020, potete presentare la vostra domanda di partecipazione a partire dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 fino alle ore 23.59 del 31 luglio 2020.
L’unico modo possibile per presentare la propria domanda è in via telematica, seguendo le indicazioni fornite all’interno dei bandi. Una volta che saranno presentate le domande, verranno comunicate le date delle prove. Secondo le ipotesi più accreditate si svolgeranno ad inizio ottobre. Le assunzioni e le cattedre verranno assegnate poi a seguito del concorso, e faranno riferimento all’anno scolastico 2021/22.

scuola-concorso

I requisiti per partecipare al concorso ordinario

A quanto dichiara il bando di concorso, per partecipare e ottenere la cattedra, è necessario possedere uno dei titoli che permettono l’accesso ad una classe di concorso. Questi titoli sono una Laurea Specialistica, oppure Laurea Magistrale o a Ciclo Unico, oppure diploma di II livello dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica. Questo non è però l’unico requisito fondamentale per partecipare al concorso docenti. È infatti necessario possedere anche i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Chi non fosse in possesso dei 24 crediti formativi è ancora in tempo per acquisirli, anche con Docenti.it.
È infatti possibile farlo online, approfittando di tutti i vantaggi dell’e-learning, seguendo le lezioni online. Questo permetterà anche a chi sta lavorando di poter conseguire i 24 CFU senza difficoltà.
Invece, per i posti di insegnante tecnicopratico (ITP) il requisito richiesto fino al 2024/25 è il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017). Gli ITP possono partecipare al concorso con il diploma ma devono superare la prova preselettiva più quattro prove.
Per i posti di sostegno invece valgono i requisiti del concorso comune, quindi laurea e 24 CFU, ai quali si aggiunge il titolo di specializzazione su sostegno.
Per partecipare al concorso della scuola di infanzia e primaria, il requisito fondamentale è il possesso di Laurea in Scienze della formazione primaria o di un Diploma magistrale abilitante o Diploma sperimentale a indirizzo linguistico, oppure il possesso di un titolo equipollente conseguito all’estero e riconosciuto dal Miur.

Concorso ordinario: proroga per laurea e 24 CFU?

Nel bando per il concorso scuola la data ultima per presentare la laurea è il 31 luglio 2020, così come per i 24 CFU.  In base al bando non è dunque possibile ipotizzare iscrizioni con riserva per chi non ha conseguito il titolo completo entro il 31 luglio 2020 anche se naturalmente raccomandiamo i candidati di tenersi sempre informati su eventuali novità.
Per quanto riguarda i 24 CFU, il Ministero in una riunione con i sindacati ha accennato alle difficoltà che in questi mesi i candidati possono aver avuto nel conseguimento dei 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche richiesti come requisito di accesso. Ancora però non ci sono aggiornamenti su questo tema, ma potrebbero esserci novità da qui a breve.

concorsi-scuola

Le prove del concorso scuola ordinario

Il concorso ordinario per la scuola secondaria prevede prove specifiche per posti comuni e di sostegno. In comune ci sarà però la prova preselettiva che verificherà le capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica e della conoscenza della lingua inglese almeno a livello B2. La prova selettiva si svolgerà qualora il numero delle domande superi di quattro volte i posti disponibili in regione.

Per i posti comuni si inizierà con una prova scritta a risposta aperta per la valutazione del grado di conoscenze e competenze del candidato sulle discipline della propria classe di concorso. La seconda prova scritta consisterà invece in due quesiti a risposta aperta che faranno riferimento alle tematiche dei 24 CFU, e quindi verterà sulle conoscenze e competenze relative alle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. Infine, si svolgerà la prova orale, un colloquio per la valutazione del grado delle conoscenze e delle competenze nelle discipline della vostra classe di concorso e della conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonché il possesso di adeguate competenze didattiche nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Come prepararsi al concorso ordinario con Docenti.it

Vista l’importanza di questo concorso, e le possibilità che offre a chi sta sognando di ottenere un posto di ruolo nella scuola italiana, è importante prepararsi. Docenti.it vi offre la possibilità di prepararvi adeguatamente, ottenendo i 24 CFU, esercitandovi con i possibili quesiti e ripassando le materie della vostra classe di concorso. Controllate la pagina dedicata ai percorsi formativi, potreste trovare interessanti percorsi didattici da seguire.
Affidandovi a Docenti.it potrete prepararvi alle prove di concorso e ricevere tutta l’assistenza di cui avete bisogno, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, grazie a tutor professionali sempre a vostra disposizione. Sulla piattaforma online troverete tutto il materiale necessario per la preparazione e potrete esercitarvi ad effettuare prove di esame.

 

Scoprite tutte le informazioni e iscrivetevi ai nostri corsi online di preparazione al concorso scuola 2020.


Come partecipare al Concorso Scuola 2020