Concorso straordinario Bis: in quale provincia andranno i vincitori?
Condividi l'articolo

Il 16 giugno finiscono i termini per presentare domanda di partecipazione al concorso straordinario Bis. Molti docenti non sanno cosa fare: la paura è di dover insegnare in province troppo lontane e per chissà quanto tempo.

Se si vince il concorso, si potrà scegliere la provincia?

Vediamo la procedura.

Concorso straordinario Bis: in quale Regione?

Il concorso straordinario Bis è riservato ai docenti della Scuola Secondaria con almeno tre anni di servizio nelle scuole statali.

Le domande si possono presentare fino al 16 giugno 2022: manca davvero poco.

Ma molti docenti sono dubbiosi e non sanno cosa fare. Infatti, il Ministero non ha ancora reso ben note le procedure.

Ciò che sappiamo è che i vincitori del concorso non saranno subito assunti in ruolo.

Infatti saranno in primo luogo assunti a tempo determinato per l’a.s. 2022/23.

Durante questo periodo dovranno frequentare un corso di formazione specifico (dalla durata di 40 ore), unitamente all’anno di formazione e alla relativa prova finale.

L’assunzione in ruolo avviene solamente con il superamento del corso, della formazione e della prova finale: i docenti saranno quindi assunti in ruolo a partire dall’a.s. 2023/24.

Ma in quale Regione si dovrà svolgere l’anno di formazione?

Il periodo in questione si svolgerà nella Regione per la quale si partecipa al concorso.

Attenzione: se non ci sono posti per la propria CdC, bisognerà tener presente che la scelta di un’altra Regione implicherà anche la relativa assunzione nella stessa.

E questo potrebbe durare per diversi anni: bisognerà però attendere le indicazioni sui vincoli territoriali ancora in via di definizione.

Dopo di che, in quale provincia si verrà assunti?

Si può scegliere la provincia?

Il candidato che risulta vincitore potrà indicare le province di preferenza sulla base delle disponibilità regionali.

La procedura è informatizzata: per assegnare i posti, il sistema procede con lo scorrimento della graduatoria.

Non ci sono ancora delle date precise sulle operazioni, ma potrebbero già verificarsi ad agosto in modo da permettere le supplenze da settembre 2022.

Ricordiamo inoltre che accedono alla graduatoria solamente il numero dei candidati idonei pari al numero di posti disponibili per CdC di quella Regione.

Aspettiamo quindi nuove informazioni da parte del Ministero.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.