Errori concorso ordinario secondaria: come cambieranno i punteggi
Condividi l'articolo

In questi giorni sono stati riconosciuti alcuni errori nelle prove scritte del concorso ordinario secondaria. Dopo varie verifiche, infatti, la Commissione nazionale ha deciso di accettare e confermare alcune delle segnalazioni fatte dai candidati.

Quali conseguenze ci saranno?

Concorso ordinario secondaria: quali CdC presentano errori?

Il concorso ordinario per gli aspiranti della Scuola Secondaria di primo e secondo grado ha suscitato numerose polemiche.

Ad aprile si sono svolte le prime prove scritte: fin da subito i candidati hanno segnalato errori di vario tipo. Non solo quesiti formulati in maniera scorretta, ma anche alcune risposte troppo ambigue.

Il Ministero è stato immediatamente inondato di comunicazioni.

Per questo motivo il MIUR ha deciso di far fare delle verifiche alla Commissione nazionale. Proprio in questi giorni, sono state rese note le Classi di Concorso per le quali sono stati riconosciuti errori nei quesiti.

Si tratta di:

  • CA017
  • A040
  • CA042
  • B003
  • B015
  • DMM
  • AK55
  • A060
  • A060

Che cosa succederà ai punteggi e alle graduatorie?

Quali modifiche avvengono sui punteggi?

In merito ai quesiti errati, il Ministero ha riportato queste indicazioni:

  • nei casi di opzioni di risposta tutte errate, saranno assegnati due punti a tutti i candidati
  • nel caso di erronea indicazione della risposta corretta, comunque presente tra le opzioni, saranno rideterminati i punteggi con conseguente ridefinizione dell’elenco degli ammessi/non ammessi alla prova successiva.

Anief ha sottolineato che, così facendo, alcuni candidati potrebbero essere esclusi dal concorso anche se hanno già svolto la prova orale.

Il sindacato ha voluto esprimere subito il suo dissenso in un comunicato.

Ma quali conseguenze ci saranno sulle graduatorie già pubblicate?

Graduatorie già pubblicate: che cosa succede?

La situazione per i candidati non è per nulla facile.

Alcune graduatorie sono infatti già state pubblicate: bisognerà attendere la ridefinizione di punteggi e candidati ammessi per conoscere le sorti degli aspiranti docenti.

Comunque, alcuni candidati potrebbero cambiare di posto nella graduatoria. Questo non sarà un problema per gli aspiranti in CdC con molti posti ancora vuoti, ma per altri potrà significare anche l’esclusione dalla graduatoria stessa.

Cosa che, ad un mese dalla prova scritta, non sarà per nulla gradevole.

Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: pixabay.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.