Docenti sospesi: esenzione vaccino fino al 28 febbraio. Quali dati deve contenere la certificazione

Docenti sospesi: esenzione vaccino fino al 28 febbraio. Quali dati deve contenere la certificazione
Condividi l'articolo

Docenti sospesi: il Ministero della Salute ha prorogato l’esenzione dal vaccino fino al 28 febbraio.

Ma quali dati deve contenere la certificazione?

Proroga esenzione vaccino: chi riguarda?

Il Ministero della Salute ha emesso la proroga che riguarda l’esenzione dal vaccino contro il Covid-19 al 28 febbraio 2022.
Questa decisione riguarda sia le certificazioni già emesse sia quelle nuove.

Ma chi riguarda, nello specifico questa proroga?

Stiamo parlando di tutti coloro che non possono
sottoporsi al vaccino a causa di condizioni cliniche (temporanee e non)
che attestino le possibili controindicazioni.

Da chiarire quanto segue:

Le certificazioni devono essere rilasciate direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali o dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale”.

Fonte: Orizzonte Scuola

La certificazione può essere rilasciata anche attraverso le piattaforme regionali.

Per essere ritenute valide, devono contenere determinati dati.

Ecco quali.

Quali dati deve contenere il certificato

Le certificazioni da esenzione vaccino anti-Covid19 devono contenere:

  • i dati anagrafici: nome, cognome e data di nascita;
  • deve essere presente la dicitura: “Soggetto esente alla vaccinazione anti Sars-Cov-2. Certificazione valida per consentire l’accesso ai servizi e alle attività̀ di cui al comma 1, art. 3 del decreto legge 23 luglio 2021, n. 105”;
  • la data che attesti la validità dell’esenzione;
  • i dati che riguardino il servizio vaccinale nel quale opera il medico;
  • Inoltre, deve essere presente timbro e firma del medico.

Le certificazioni non ufficiali non possono essere riconosciute e/o accettate.

Che cosa si intende con “certificazioni non ufficiali”?

Tutte quelle certificazioni che:

  • non sono state rilasciate direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali;
  • oppure non sono state rilasciate dai Medici di Medicina Generale;
  • oppure dai Pediatri di Libera Scelta dell’assistito.

L’esenzione non sussiste, ovviamente, se vengono presentate motivazioni personali che non si basino su evidenze scientifiche.

Il che ci riconduce a questo:

attualmente, sono ancora molti i docenti sospesi,
in quanto hanno rifiutato di sottoporsi al vaccino contro il Covid-19.

La scuola sta cercando di porre urgentemente rimedio alla questione, convocando i supplenti che andranno a sopperire alle numerose cattedre scoperte.

In che modo?

Docenti sospesi: come vengono sostituiti

Non è certo una novità.

La situazione della quale ti stiamo parlando riguarda numerosi docenti che non vogliono ancora sottoporsi alla vaccinazione.

L’obbligo vaccinale è entrato in vigore dal 15 dicembre 2021.
Si tratta di un Decreto legge emanato dal Consiglio dei Ministri, che ha imposto l’obbligo vaccinale a tutto il personale scolastico.

Dirigenti Scolastici e Personale ATA.
Non solo docenti devo sottoporsi alla vaccinazione.

A gennaio il personale scolastico contrario alla vaccinazione è stato quindi sospeso dall’attività didattica.

Visto il numero non indifferente di personale sospeso, le scuole si sono subito mosse per correre ai ripari.

In che modo?

Convocando i supplenti da Messa a Disposizione.

Gli istituti stanno ora convocando i supplenti, che vadano a sostituire gli insegnanti sospesi.
Per essere chiari: parliamo quindi di supplenze che possono essere brevi e non.

Questo perché il contratto del supplente dipende molto dal docente sospeso: nel caso in cui quest’ultimo dovesse decidere di sottoporsi al vaccino, oppure venisse contagiato dal Covid, al termine dell’isolamento avrebbe diritto a rientrare al lavoro.

In ogni caso, gli istituti hanno talmente bisogno di supplenti che stanno convocando anche i laureandi dalle domande di Messa a Disposizione.

Sei un diplomato?
Hai una Laurea triennale e vorresti insegnare?

Gli istituti stanno convocando da MAD proprio ora!

Invia la tua MAD online

Articoli che potrebbero interessarti:

Photo credit: Unsplash.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it