GPS 2022: non ti sei inserito in graduatoria? Ecco cosa devi fare
Condividi l'articolo

Le graduatorie GPS 2022 sono state chiuse ma non tutti i docenti sono riusciti ad inserirsi.

Che cosa possono fare adesso?

GPS 2022: se non ti sei inserito in graduatoria…

Le graduatorie GPS 2022 si sono chiuse a fine maggio.

Ad oggi, chi è riuscito ad inserirsi (o ad aggiornare il proprio posizionamento)
entro i termini prestabiliti dal Miur,
si ritrova ad attendere che vengano fatte le dovute verifiche di titoli inseriti e punteggi dichiarati.

E chi, invece, non è riuscito ad inserirsi?

Per questi docenti, purtroppo, non c’è più nulla da fare.

Infatti, non è possibile inserirsi in graduatoria oltre il termine prestabilito.

Però…

È ancora possibile, per questi docenti, ottenere incarichi di supplenza.

E in che modo?

Ottieni incarichi di supplenza: ecco come

Attualmente, un docente precario viene “assunto” dagli istituti scolastici per supplenze brevi (o annuali)
mediante due metodi di reclutamento docenti:
le graduatorie GPS e le domande di Messa a Disposizione.

Questo lo sappiamo noi come lo sa qualunque aspirante docente, per quanto possa essere “nuovo” nel mondo scuola.

Se stai leggendo questo articolo, ipotizziamo che tu sia uno di questi.
Di conseguenza, ipotizziamo anche che tu sappia benissimo che ci sono periodi migliori durante i quali inviare la MAD e periodi dove i docenti non vengono richiesti.

E saprai anche che, solitamente, il periodo di maggiore afflusso per le domande di Messa a Disposizione è agosto/settembre, prima che la scuola cominci.

Ma allora perché stiamo per consigliarti di inviare la tua MAD adesso?

Chiaramente noi non prevediamo il futuro: non sappiamo da qui ad agosto che cosa succederà e che cosa deciderà il Miur a proposito delle domande di Messa a Disposizione.

Noi sappiamo soltanto due cose:

  • la prima: se stai leggendo quest’articolo, molto probabilmente farai parte di uno dei tanti docenti che non è riuscito per tempo ad inserirsi nelle graduatorie GPS 2022;
  • la seconda: il Miur non ha ancora eliminato (o comunque: diminuito) l’afflusso e l’importanza della MAD, come invece aveva detto di voler fare.

Questo consente di ottenere due risultati:

  • nel tuo caso, ti permette di candidarti con la MAD e approfittare del fatto che questa domanda è sempre molto usata dagli istituti, per ottenere incarichi di supplenza;
  • e a noi consente di aiutare te lungo il cammino che ti condurrà verso l’insegnamento.

Ma in che modo possiamo aiutarti?

Dandoti dei consigli utili e di valore, che possano consentirti di ottenere incarichi di supplenza.

A partire da questo:

se vuoi davvero avvantaggiarti rispetto a migliaia di candidati
che invieranno le proprie MAD ad agosto/settembre,
non hai altra scelta se non… inviarla adesso!

Invia ora tua MAD qui

Chiaramente, questo concetto sembra cozzare molto con quello che abbiamo sempre sostenuto, ovvero che: il periodo migliore per inviare la propria MAD è agosto.

Ne siamo consapevoli, ma c’è una spiegazione logica a tutto questo e noi stiamo per illustrartela.

Continua a leggere.

GPS 2022

Attiva MAD Plus: che cos’è e come funziona

Il periodo migliore per candidarti negli istituti scolastici parte da agosto.

Questo noi lo abbiamo sempre detto e lo ribadiamo di nuovo adesso.
È tutto vero, dunque.
Ma, assieme a questa, vi è anche un’altra verità.

Esattamente come tu non sei riuscito (probabilmente) ad inserirti in graduatoria GPS 2022, nella tua posizione ci saranno anche tanti altri docenti.

E in che modo questi docenti cercheranno di arraffarsi una supplenza quest’anno?

Candidandosi con le domande di Messa a Disposizione.

Per questo motivo, è opportuno arrivare prima di loro.

Ma in che modo puoi farlo?

Avvantaggiandoti rispetto alla miriade di candidature che ad agosto approderanno sulle scrivanie delle segreterie scolastiche.

E per avvantaggiarti devi inviare la tua MAD adesso
e assicurarti che arrivi per prima su quelle scrivanie anche a settembre!

Funzionale a questo scopo, Docenti.it ha ideato MAD Plus.

Si tratta di un servizio aggiuntivo della domanda di Messa a Disposizione, che ti consente di programmare 3 invii della tua domanda, nei 3 migliori periodi dell’anno scolastico.

In questo modo, tu potrai compilare la tua MAD adesso e poi…
dimenticartene!

Puoi inviare la tua MAD qui

Non ti dovrai segnare la data sul calendario per ricordarti di inviarne un’altra a settembre e un’altra a dicembre/gennaio (che rappresentano i migliori periodi durante i quali inviare la tua candidatura).

Niente di tutto questo.

Tu dovrai, semplicemente, compilare adesso la tua MAD.
Sarà poi la piattaforma che avrai scelto a ricordarsi di inviare la tua MAD e programmarla per la data da te scelta.

Ed ora parliamo della piattaforma con la quale puoi attuare questo procedimento.

Perché inviare la MAD con Docenti.it

Docenti.it è una realtà che si occupa da oltre 7 anni di aiutare neolaureati e aspiranti docenti
ad entrare nel mondo scuola e ad ottenere incarichi di supplenza annuali.

Il servizio di Invio MAD online di Docenti.it ha già aiutato migliaia di aspiranti docenti ad ottenere incarichi di supplenza annuali.

Ecco quali sono i vantaggi che avrai se ti affiderai al nostro servizio:

  • dopo aver compilato la MAD sul nostro sito, riceverai una chiamata da uno dei nostri consulenti esperti entro 24h lavorative;
  • il consulente si occuperà di riepilogare la tua MAD, correggendola da eventuali errori;
  • dopodiché, la tua domanda sarà inviata automaticamente a tutti gli istituti della provincia da te selezionata;
  • tu verrai inserito nell’Elenco Nazionale Supplenti, una piattaforma ideata da noi e consultata da più di 12mila istituti, sia pubblici che privati, sempre a caccia di supplenti;
  • in più, se tu non dovessi ricevere il servizio adeguato, sarai rimborsato: infatti, il nostro servizio di Invio MAD online è tutelato dalla garanzia Soddisfatti o Rimborsati.
    Ovviamente, il rimborso non avviene in caso di non convocazione da parte degli istituti. La convocazione o meno da parte delle scuole è un fattore che riguarda solo e unicamente il volere della scuola in sé: su questo noi, purtroppo, non abbiamo alcun potere decisionale.

Tutto ciò che abbiamo detto vale per quanto riguarda il nostro servizio di Invio MAD online.

Come dicevamo, MAD Plus è un servizio aggiuntivo, che ha un costo di 16 euro.

Sono 16 euro in più rispetto al classico servizio di Invio MAD online.

Una spesa veramente irrisoria, se pensi che programmare OGGI la tua domanda di Messa a Disposizione
potrà consentirti di ottenere un incarico di supplenza… domani.

Attiva ora MAD Plus qui

Contatta la redazione

Hai dubbi da porci o domande riguardo il servizio di invio Messa a Disposizione?

Puoi contattare la nostra redazione a questo indirizzo: [email protected]

Riceverai una risposta alle tue domande nel breve tempo possibile.

Vuoi approfondire l’argomento?
Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it