GPS graduatorie: se sono stato depennato posso reinserirmi?

GPS graduatorie: se sono stato depennato posso reinserirmi?
Condividi l'articolo

La riapertura delle GPS graduatorie è ormai vicina.

Chi è stato depennato può reinserirsi per questo aggiornamento?

In questo articolo daremo risposta ad un dubbio molto comune, espresso da numerosi docenti.

Riapertura graduatorie GPS: la data prevista

L’incontro tra Miur e sindacati dei giorni scorsi ha dato come esito una notizia che ha sconcertato molti docenti:

le graduatorie GPS potrebbero riaprire nel mese di aprile.

Ancora non è stata fissata una data, ma il periodo previsto dovrebbe essere tra il 19 aprile e il 9 maggio.

Si tratta di date non ancora confermate, di conseguenza, affermare che la riapertura delle graduatorie sarà effettivamente il 19 aprile sarebbe un azzardo.

Noi riportiamo quanto è stato detto durante l’incontro tra Miur e sindacati e lo facciamo anche per fare in modo che tu, aspirante docente o neolaureato, sia preparato a questa eventualità.

Sappiamo che molti aspiranti docenti seguono con costanza le nostre comunicazioni (newsletter, blog, Facebook e Instagram).

Come lo sappiamo?

Perché sono in molti i docenti e gli aspiranti a contattarci per chiederci delucidazioni e per esporci i loro dubbi in merito alla riapertura graduatorie.

Solo di recente, infatti, abbiamo ricevuto numerose richieste di chiarimento in merito a questa questione:

se un docente è stato depennato dalle “precedenti” graduatorie,
può reinserirsi quest’anno?

O ci sono delle conseguenze per i depennati?

Daremo risposta a questa domanda nel prossimo paragrafo.

Continua a leggere.

I depennati possono inserirsi di nuovo?

Come ti abbiamo già indicato in articoli precedenti del nostro blog, la conseguenza per chi decide di abbandonare il servizio è il depennamento.

Infatti:

l’abbandono del servizio comporta l’impossibilità di accede agli incarichi al 30 giugno o al 31 agosto
per tutto il biennio di vigenza delle graduatorie.

Questo per ciò che concerne le graduatorie di quest’anno.

In poche parole: una volta che ti arriva la mail di convocazione da graduatoria GPS, devi rispondere necessariamente alla mail, confermando la tua disponibilità a ricoprire quella supplenza per quell’istituto (dal momento che lo stesso dovrebbe rientrare tra i 20 istituti che quest’anno il candidato deve scegliere, nel momento in cui presenta la domanda).

Ma per chi è stato depennato nelle graduatorie passate?

In passato la questione era diversa.

gps graduatorie

Nella precedente riapertura delle graduatorie GPS,
il rifiuto dell’incarico ti portava a finire dritto in fondo alla lista di convocazioni da GPS.
Pertanto, la condizione era similare al depennamento.

Nella precedente riapertura, i docenti che hanno rifiutato l’incarico sono stati moltissimi.

Pertanto, questi docenti, che sono stati depennati dalle precedenti graduatorie GPS, attualmente che possibilità hanno?
Possono reinserirsi?

La risposta è si.

I docenti depennati dalle precedenti graduatorie GPS
possono essere ammessi per la riapertura di quest’anno.

A patto che siano in possesso dei requisiti attuali di inserimento
(Laurea magistrale/Specialistica o Vecchio Ordinamento
che dia accesso ad una Classe di Concorso completa e i 24 CFU).

Questa è la regola per i depennati dalle graduatorie passate.

Affrettati! Aggiorna il tuo posizionamento

Con la riapertura delle graduatorie ormai alle porte, vogliamo ribadirti l’importanza di ottenere un posizionamento migliore in graduatoria…

… Perché solo questo conta per te, ai fini dell’ottenimento di un incarico di supplenza.

Non finiremo mai di dirtelo: se attualmente hai un punteggio basso o “mediocre”,
tu non riceverai MAI convocazioni da graduatoria GPS!

Già lo sai, non c’è bisogno di ripetertelo: ci sono numerosi fattori che vanno a rafforzare il tuo posizionamento e a… migliorarlo.

Tra questi:

  • Punteggio accumulato (grazie ai titoli di studio di partenza);
  • supplenze maturate da domande di Messa a Disposizione (che conferiscono punteggio se eseguite sulla tua Classe di Concorso);
  • Corsi di Perfezionamento, certificazioni, Master da te acquisiti;
  • e, ultima ma non per importanza: la provincia da te scelta per l’inserimento in graduatoria.

La scelta della provincia è molto importante per te.

Per questo abbiamo ideato InCattedra: un protocollo che ti consente di ottenere una proiezione
delle 6 province migliori sulle quali posizionarti per la tua Classe di Concorso!

Come Docenti.it, la nostra realtà si occupa di aiutare da oltre 6 anni neolaureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola.

In questo periodo moltissimi docenti come te hanno già attivato il servizio InCattedra per potersi avvantaggiare rispetto ad altri.
E lo hanno fatto perché questi docenti sanno che posizionati in graduatoria ci sono già migliaia di docenti: insegnanti come loro, che possiedono lo stesso punteggio, sulla stessa Classe di Concorso… magari inseriti anche sulla stessa provincia!

E questo che cosa significa?

Che i docenti sono troppi e non c’è posto per tutti, nelle scuole.

Perché solo quelli con un posizionamento migliore verranno convocati!

Ottieni SUBITO un posizionamento migliore

Scegli la provincia giusta

La provincia concorre in maniera esponenziale al miglioramento della tua posizione in graduatoria.

La provincia è troppo importante: troppo, per non considerarne altre a quella che tu hai già scelto!

Concediti il lusso di cambiare idea, ogni tanto.

Sappiamo che scegliere un’altra provincia, magari più lontana, può significare dover prendere in considerazione l’idea di un trasferimento, ma…

… Non sceglierla significa, nella maggior parte dei casi, rinunciare ad un incarico di supplenza.

Come vedi, il tutto sta nel capire che cosa conta di più per te.
Realmente.

Quindi… a che cosa ti senti di rinunciare?

Ad una vita “comoda”, in una comfort zone data dalla vicinanza con la tua terra natia, amici e famiglia…

… Oppure, ad un incarico di supplenza?

La decisione spetta a te.

SCEGLI LA PROVINCIA MIGLIORE PER LA TUA CLASSE DI CONCORSO

Contatta la redazione

Hai dubbi da porci o domande riguardo il servizio InCattedra?

Puoi contattare la nostra redazione a questo indirizzo: [email protected]

Riceverai una risposta alle tue domande nel breve tempo possibile.

Vuoi rimanere aggiornato con le ultime novità sull’aggiornamento graduatorie GPS?
Leggi anche:

E seguici su Facebook e Instagram.

Photo credit: Pixabay

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it