Messa a Disposizione

Le province migliori per inviare la tua Messa a Disposizione

messa-a-disposizione

La scuola è ricominciata in tutta Italia da diversi giorni. Eppure, come avrai letto su molti giornali, tanti gli istituti si lamentano dell’assenza di insegnanti e delle mancate convocazioni dei supplenti.

Le assegnazioni delle cattedre non sono infatti finite, anzi: gli uffici scolastici andranno avanti fino a tutto ottobre. Ed è assai probabile che, per coprire tutti i posti scoperti, ricorreranno non solo alle graduatorie, ma alle candidature tramite Messa a Disposizione.

In particolare, alcune province soffrono più di altre la mancanza di supplenti. Province che, di conseguenza, offrono delle chance in più di ottenere un incarico di supplenza. Oggi proveremo a rispondere proprio a questa domanda: quali sono le province migliori per inviare una domanda di Messa a Disposizione?

Le province con più candidati tramite domande MAD

Come Docenti.it, ci occupiamo direttamente della redazione e dell’invio delle MAD di centinaia di aspiranti supplenti in tutta Italia. Quindi sappiamo molto bene quali sono le province in cui sono state inviate più MAD, così come quelle in cui si è avuto un minor numero di candidature.

Negli ultimi mesi la domanda di messa a disposizione è stata maggiormente presentata nelle seguenti province:

  • Milano;
  • Roma;
  • Napoli;
  • Torino;
  • Bologna;
  • Bari;
  • Firenze;
  • Salerno;
  • Palermo;
  • Cosenza;
  • Catania;
  • Perugia;
  • Caserta.

Quindi, in tutte queste province il numero delle candidature è stato maggiore rispetto alle altre province d’Italia.

Le province con meno candidati tramite Messa a Disposizione 

I risultati delle ricerche hanno rivelato anche quali sono le province in cui le MAD vengono inviate con minore frequenza. Quest’anno, in particolare, risultano meno gettonate le seguenti province:

  • Vicenza;
  • Padova;
  • Lecco;
  • Mantova;
  • Vercelli;
  • Biella;
  • Cremona;
  • Rovigo;
  • Ancona;
  • Livorno;
  • Piacenza;
  • Olbia;
  • Imperia.
  • Belluno;
  • Monza;
  • Carbonia;
  • Isernia;
  • Terni.

Perché è importante conoscere questi dati, ti starai chiedendo? Semplice: perché l’analisi di queste informazioni può aiutarti a scegliere le province in cui inviare la tua domanda di Messa a Disposizione in modo strategico è più proficuo per la tua carriera scolastica.

invio-mad

Invio MAD: qual è la strategia migliore?

Perché è importante conoscere questi dati, ti starai chiedendo? Semplice: perché l’analisi di queste informazioni può aiutarti a scegliere le province in cui inviare la tua domanda di Messa a Disposizione in modo strategico è più proficuo per la tua carriera scolastica. 

Infatti, l’istinto porta molti aspiranti supplenti a pensare che scegliere le province più grosse offra maggiori opportunità di ottenere un incarico. Più sono grandi le province, più istituti ci sono. Il che è vero, ma questa teoria non tiene conto di un altro dato importante, ovvero: il numero di candidati. La teoria delle province grandi rischia quindi di rimanere tale e di non essere poi tanto pratica scendendo nei fatti! Dopotutto, più sono i candidati che presentano la MAD in una provincia, meno sono le possibilità di ricevere una supplenza.

Invece una scelta ben più saggia è quella di inviare la domanda di Messa a Disposizione nelle province “meno gettonate”. Sebbene qui il numero di scuole sia minore rispetto alle grandi province, sicuramente lo sarà anche quello dei candidati. Da un punto di vista statistico, meno MAD offrono più chance di ottenere un incarico!

Un’altra curiosità riguarda anche la tipologia delle classi di concorso: sia per le province con più candidature sia per quelle con meno invii di MAD, risultano molto richieste le classi di concorso inerenti le materie scientifiche e gli incarichi di sostegno. Una buona notizia per i laureati di matematica, fisica e scienze, e un ottimo spunto per chi vorrà candidarsi come insegnante di sostegno.

Oltre alla strategia, però, conta anche l’azione

Per questo, dopo aver valutato quali sono le province migliori per inviare la tua MAD, devi anche pensare a come agire, ovvero: come redigere la tua domanda e, soprattutto, come inviarla. 

Invia la tua Messa a Disposizione con Docenti.it

Per tutto questo c’è una risposta: il servizio di Messa a Disposizione di Docenti.it!

Grazie ai professionisti del nostro team e a un database di Istituti scolastici costantemente aggiornato, aiutiamo ogni anno centinaia di insegnanti ottenere un incarico di supplenza negli istituti che desiderano.

Il servizio permette di entrare in contatto con gli istituti di tutta Italia, a partire da un prezzo di 19 euro per provincia e grado di istruzione. Prima dell’invio della domanda, i nostri consulenti saranno a tua disposizione per compilare una domanda MAD perfetta: tu dovrai solo scegliere il tipo di Messa a Disposizione da preparare, indicare i tuoi titoli di studio e ci penseremo noi a revisionare insieme a te la domanda. Così non commetterai errori e avrai tra le mani una Messa a Disposizione a prova di convocazione!

La tua candidatura, inoltre, verrà caricata sulla piattaforma Elenco Nazionale Supplenti, sempre consultabile dalle scuole, sia pubbliche sia private, che usufruiscono di questo database. Quindi cosa aspetti?


Invia la tua messa a disposizione
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti