Messa a Disposizione

MAD per iscritti in GPS: stop al vincolo!

mad

La mancanza di docenti nelle scuole è ormai sotto gli occhi di tutti. Tante scuole sono a rischio chiusura, e non per l’emergenza Covid, ma perché mancano i docenti, come ha anche sottolineato il deputato Alessandro Fusacchia durante il Question Time in commissione Cultura alla Camera del 12 novembre. Ed è vero: dopo 2 mesi dall’inizio delle lezioni, ci sono ancora migliaia di posti scoperti in tutta Italia. Tanto che il MIUR ha dovuto emettere una nuova circolare sulle supplenze per consentire la convocazione tramite MAD anche ai docenti già iscritti in graduatoria. Vediamo tutte le novità sulle MAD per gli iscritti in GPS!

MAD per iscritti in GPS: cosa dice la nuova circolare

Ancora una volta, ci troviamo di fronte ad una vera emergenza supplenti. Mai come quest’anno si sono registrate così tante difficoltà nel coprire tutti i posti disponibili. Il motivo principale è l’aumento dell’organico causa Covid, ma altri fattori hanno influito, come ad esempio i pensionamenti in quota 100 e i trasferimenti di molti insegnanti. 

Per tutti questi motivi, il MIUR ha reso nota la circolare n. 26841 del 5 novembre 2020 con cui ha fornito ulteriori istruzioni e indicazioni in materia di supplenze. Ora, per far fronte all’emergenza sanitaria in corso e per consentire alle scuole di attribuire le cattedre o le ore ancora disponibili, il Ministero stabilisce che si possa procedere (pur in via eccezionale) alla nomina attraverso le cosiddette MAD messa a disposizione anche per gli iscritti in GPS e GI

Quindi, i docenti inclusi in una graduatoria provinciale o nelle graduatorie di istituto potranno inviare una MAD in altre province!

iscritti-gps

La MAD per iscritti in graduatoria per l’emergenza supplenti

La nuova circolare smonta quindi definitivamente quanto sancito dalla precedente nota del MIUR, riportata nella circolare U.0026841 del 5 settembre 2020:

Le domande di messa a disposizione devono essere presentate esclusivamente dai docenti che non risultino iscritti in alcuna graduatoria provinciale e di istituto e possono essere presentate per una provincia da dichiarare espressamente nell’istanza”.

Niente MAD per gli iscritti in GPS: questo stabiliva il MIUR.
Noi di Docenti.it avevamo espresso già a settembre le nostre perplessità su questa decisione del MIUR che ha creato molti problemi nel garantire le attività didattiche negli istituti. Il tutto in un anno scolastico già gravato non solo dall’emergenza Covid, ma anche da il pensionamento anticipato di migliaia di insegnanti. 

In alcune province e per determinate classi di concorso, le nuove graduatorie non sono state sufficienti per coprire tutti i posti vacanti e soprattutto per far fronte all’aumento del corpo docenti dovuta all’emergenza Covid-19. Infatti, sono oltre 28.000 le cattedre non assegnate, con una prevalenza impressionante nel Nord Italia! 

Sei iscritto in graduatoria? Invia la tua MAD con Docenti.it

Con questa nuova circolare del MIUR si cercherà di sbloccare il problema della mancanza di supplenti di scuole. Per questo è importante agire subito e non perdere altro tempo. Sono infatti migliaia di scuole in cerca di supplenti e proprio in questi giorni le segreterie scolastiche inizieranno a convocare tramite MAD gli iscritti in GPS e GI che si sono candidati!

Non deve infatti ingannare il fatto che novembre non sia solitamente considerato un periodo ideale per l’invio delle domande di messa a disposizione. Come abbiamo visto, questo anno scolastico è molto particolare. Del resto, è un dato di fatto che molte scuole non riescono a fare lezione perché non hanno trovato supplenti. Questo è vero soprattutto per specifiche classi di concorso e per alcune province d’Italia, specie quelle del Nord.

Per questo, se sei iscritto nelle GPS e GI e non hai ancora inviato la tua messa a disposizione per paura di ripercussioni negative, è arrivato il momento di candidarti spontaneamente negli istituti! Il tempo è poco e le scuole, dopo l‘ultima circolare MAD, si sono già attivate. Per cui bisogna agire subito e inviare ora le domande di messa a disposizione!

Per farlo più velocemente e con maggiore efficacia, Docenti.it ti consiglia di ricorrere al servizio di messa a disposizione online

Il servizio di invio MAD di Docenti.it 

Accelera le attività per l’invio della tua MAD online. Grazie al servizio offerto da Docenti.it, non dovrai più impiegare ore e ore a cercare gli indirizzi degli istituti presso cui consegnare la tua candidatura. 

Anche la redazione della MAD diventa più veloce: dopo aver selezionato il tipo di domanda da presentare e aver inserito i tuoi titoli, potrai avere pronta una messa a disposizione corretta in ogni dettaglio e che potrai farti verificare da uno dei nostri esperti.

In più, potrai scegliere gli istituti presso cui recapitare la tua domanda di messa a disposizione in base alla provincia e al grado di tuo interesse, e tutto con un costo di servizio a partire da soli 19,00€. Sarà il nostro sistema automatizzato ad occuparsi integralmente della corretta consegna della tua MAD. Del resto, abbiamo già aiutato centinaia di insegnanti a ottenere un incarico attraverso le candidature con messa a disposizione!

A conferma dell’avvenuto invio della tua messa a disposizione, ti forniremo anche un report dettagliato delle segreterie scolastiche che hanno ricevuto la tua MAD, complete dei dati di contatto. In più, inseriremo automaticamente la tua messa a disposizione nell’Elenco Nazionale Supplenti, che tutti gli Istituti scolastici italiani consultano durante l’anno. 

Non perdere altro tempo: invia ora la tua MAD con Docenti.it!


Invia subito la tua MAD
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti