MAD scuola: 3 motivi per i quali non devi ASSOLUTAMENTE inviarla da solo!

Ti sei mai chiesto perché molti docenti scelgono di inviare la loro MAD scuola con noi invece di inoltrarla alle scuole in maniera autonoma (e gratuita)?

Forse è il caso che inizi a domandartelo.

Nel frattempo, la risposta a questa domanda la puoi trovare in questo articolo.

La Messa a Disposizione è a pagamento?

Se sei arrivato fin qui e hai cliccato sul link che ti ha condotto a questo articolo, può significare solo una cosa:

sei un docente o un aspirante,
che vuole entrare nel mondo della scuola
e iniziare ad insegnare.

Un traguardo importante ma non più così scontato da raggiungere, purtroppo.

Infatti, oggigiorno molte sono le persone che tentano di accedere al mondo scuola, pur non avendo tutti i requisiti necessari per farlo.

Alcune di queste vogliono diventare un insegnante perché non hanno altre soluzioni: il loro è un ripiego, un modo per ottenere un lavoro che dia un minimo di sicurezza. Altre persone, invece, vedono l’insegnamento come una missione, come una vocazione da compiere.

Ma non soffermiamoci troppo su questa distinzione.

D’altronde, noi non siamo qui per giudicarti…
… E non abbiamo nemmeno intenzione di farlo ora.

Noi siamo qui per aiutarti ad ottenere la strategia migliore
per candidarti nel mondo della scuola
e ottenere un incarico di supplenza!

Ma torniamo alla strategia della quale ti stavamo parlando.

Allora… prima di tutto, vediamo di capire bene come funziona la domanda di Messa a Disposizione.

Prima di tutto, la MAD può essere inviata in due modi:

  • in maniera autonoma;
  • oppure, usufruendo di una piattaforma che te la invii automaticamente.

Quindi, per rispondere alla domanda che avevamo posto in questo primo paragrafo: si, la domanda di Messa a Disposizione può essere a pagamento.

Ma può essere anche gratuita.
Questo, dipende da te.
Con questo articolo noi speriamo di darti qualche indicazione utile per fare la scelta più sensata e corretta per te.

Resta con noi e continua a leggere.

MAD scuola gratuita: quali sono gli svantaggi?

La MAD può essere inviata in maniera gratuita, questo è vero.

E inviarla in questa maniera presuppone una condizione:
il fatto che sarai da solo lungo tutto il processo.

Questo che cosa significa?

Per prima cosa, tu dovrai (da solo) ricercare tutti i siti delle scuole e compilare la tua MAD su ognuno di essi: infatti, da quest’anno gli istituti non accettano le candidature se non compilando direttamente il form sul loro sito.

Prova a immaginare se volessi candidarti in una provincia enorme come Roma: quanto tempo pensi che impiegheresti nel cercare tutti gli istituti e inviare la tua domanda?
Un mese, se ti va bene.

Seconda cosa che devi tenere in considerazione se vuoi inviare la tua MAD da solo:

non avrai nessuno che ti aiuterà nella compilazione della tua domanda.

In pratica: se commetterai degli errori, la colpa sarà solo tua.

Pensi che a te non possa capitare?

Eppure sono molti i docenti che sbagliano a compilare la loro MAD (ad esempio: sbagliando ad inserire la loro Classe di Concorso o le certificazioni che hanno conseguito).
Il che, li riporterà direttamente ad una conseguenza:

non verranno convocati per nessuna supplenza.

Infatti, lo svantaggio più grande che otterrai dalla compilazione autonoma e gratuita della tua MAD è questo.
Il che, non è solo uno svantaggio: è proprio una conseguenza nefasta che ti condurrà direttamente verso il baratro della disoccupazione.

Questo, almeno fino a quando non deciderai che la scelta più saggia e sensata, per te, è quella di affidarti a dei professionisti che si occupino di te e della tua candidatura come meglio meriti.

Invia la tua MAD online

3 motivi per i quali non dovresti compilare la MAD scuola da solo

Ed eccoci arrivati al nodo centrale del nostro articolo.

Come ti abbiamo già anticipato, se compilerai la tua MAD da solo avrai solo brutte sorprese.

Infatti, in oltre 6 anni della nostra esperienza nel mondo scuola, abbiamo aiutato milioni di insegnanti ad ottenere incarichi di supplenza: docenti che, ancora oggi, ci ringraziano per aver dato loro concretamente un aiuto.

E sai che cosa abbiamo imparato da tutti questi anni?

MAD scuola

Che i motivi per i quali non dovresti compilare e inviare la tua MAD da solo sono essenzialmente 3:

  • nessuno ti aiuta in questo importante processo: infatti, sarai solo sia nella compilazione, sia nell’invio della tua MAD;
  • nessuno corregge la tua domanda: questo significa che, come ti abbiamo già anticipato, se commetterai degli errori, la tua domanda verrà direttamente cestinata dalle segreterie scolastiche. Avanti il prossimo!
  • terzo punto: dovrai essere tu a spendere energie e tempo nel cercare tutti gli istituti scolastici nei quali candidarti.

Questi motivi non sono sufficienti dal dissuaderti da quest’azione insensata?
Vuoi ugualmente inviare la tua MAD da solo?

Allora, forse, dovresti continuare a leggere e scoprire quali sono i benefici che ricaverai se affiderai a noi la tua domanda.

Invia la tua MAD online

Invia la tua MAD con Docenti.it: quali sono i vantaggi

L’invio della domanda di Messa a Disposizione non è uno scherzo, non è una cosa da prendere alla leggera.
Qui c’è in ballo il tuo futuro come docente, nonché la possibilità o meno di ottenere incarichi di supplenza per il restante anno scolastico!

Per questo motivo, noi da sempre affrontiamo la questione nella maniera più seria possibile.
Ne sono una dimostrazione tutti i docenti che, ogni giorno, ci scrivono per ringraziarci di averli aiutati ad ottenere incarichi.

Ma in che modo siamo sempre riusciti in questa impresa?

Perché siamo sempre stati trasparenti sia nelle nostre parole sia nei fatti che abbiamo dimostrato.

Se diciamo che, una volta compilata la MAD sulla nostra piattaforma,
tu verrai ricontattato entro 24H lavorative, questa è la verità.

In caso il consulente dovesse tardare di un giorno nel chiamarti, tu puoi tranquillamente richiedere il rimborso: il nostro servizio di Invio MAD scuola lo prevede.

Se poi diciamo che il consulente riepilogherà i tuoi dati,
correggendo eventuali errori, anche in questo caso,
non stiamo dicendo cose fasulle: è la verità.

Se, inoltre, diciamo che la tua MAD verrà inviata automaticamente in tutti gli istituti della provincia da te selezionata (e tu riceverai un report di conferma), anche qui: questa è la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità.

Abbiamo già lavorato con 130 mila MAD e soddisfatto più di 150 mila clienti.
Tutti docenti e neolaureati che abbiamo aiutato ad entrare nel mondo della scuola solo grazie all’invio della loro domanda di Messa a Disposizione!

Proprio grazie alla nostra esperienza accumulata, possiamo dirti con certezza quest’ultima cosa:

le prime due settimane di gennaio rappresentano il momento più favorevole
per inviare la tua domanda di Messa a Disposizione.

Questo perché molti docenti non sono ancora rientrati dalle ferie natalizie e, con molta probabilità, non intendono farlo per un bel po’ di tempo.

Il che, rappresenta la giusta occasione per candidarsi con la domanda di Messa a Dispozione…
… E ottenere incarichi fino a giugno!

Ebbene, gennaio è arrivato: e tu cosa pensi di fare, adesso?

Invia la tua MAD online

Altri articoli che potresti leggere:

Photo credit: Pixabay.