Assunzione precari scuola: invii la tua MAD ma non vieni convocato. Perché?

Assunzione precari scuola: approfitta delle vicine festività natalizie per inviare la tua domanda di Messa a Disposizione nelle scuole.

Il periodo natalizio è sempre uno dei momenti migliori dell’anno per candidarsi come supplente.

Assunzione precari scuola: come puoi ottenere supplenze?

Quando si parla di domanda di Messa a Disposizione, molti danno già per scontato il fatto di sapere in che modo funzioni. Quasi come se non ci fosse alcuna strategia da attuare per poter scalare la vertiginosa vetta di candidature che ogni giorno affollano la scrivania dei Dirigenti Scolastici.

Se anche tu pensi che per ottenere incarichi di supplenza in un istituto pubblico basti semplicemente compilare una MAD e inviarla in autonomia a tutti gli istituti, senza un minimo di strategia, purtroppo devo avvertirti di una cosa.

Sei completamente fuori strada.

Infatti, candidarsi nelle scuole non è così semplice e non è nemmeno una procedura che puoi attuare da solo.
O meglio: puoi benissimo compilare una MAD e inviarla da solo.
Peccato che non serva assolutamente a nulla.

Questo per un motivo sostanziale: per inviare la domanda di Messa a Disposizione e sperare di ottenere incarichi di supplenza, hai bisogno di una strategia.

Una strategia che ti consenta di:

  • inviare la tua MAD nei periodi dell’anno migliori, in modo tale da poter cogliere al volo le occasioni in cui le scuole ricercano supplenti;
  • scegliere le province migliori in cui poterti candidare per lavorare nelle scuole;
  • candidarti tramite una piattaforma che ti consenta di massimizzare le tue possibilità di ottenere incarichi di supplenza.

Partiamo dal primo punto.

Leggi anche: Messa a Disposizione: 5 periodi migliori per inviarla.

Messa a Disposizione: quando inviarla?

La domanda di Messa a Disposizione può essere inviata durante tutto il corso dell’anno: non ci sono limiti temporali al suo invio.

È corretto però che tu sappia che ci sono diversi periodi durante l’anno scolastico favorevoli al suo invio.
Ovvero: periodi durante i quali le scuole necessitano maggiormente di supplenti rispetto ad altri.

Questi periodi riguardano:

  • l’inizio dell’anno scolastico (il periodo che comprende agosto/settembre/ottobre);
  • il periodo natalizio, che coincide con le vacanze di Natale e l’inizio dell’anno nuovo;
  • il periodo di Pasqua, durante le vacanze: quando molti docenti tornano in sede, lasciando libere alcune cattedre anche dopo l’inizio della scuola.

Come avrai avuto modo di notare, uno dei periodi più favorevoli coincide proprio con le festività natalizie.
Durante questo periodo, molti docenti “migrati al nord” approfittano delle settimane di vacanze per tornare in sede, talvolta ritardando il ritorno al nord anche ben oltre la data di inizio delle scuole.

Per questo motivo è essenziale che tu consideri questo momento come uno dei principali per poterti candidare nelle scuole.

Dicembre è alle porte e, per questo motivo, è importante che tu inizi a muoverti per considerare questa possibilità: quella di approfittare di uno dei migliori periodi dell’anno per candidarti ed ottenere incarichi di supplenza!

Messa a Disposizione per sostegno: requisiti

Un’altra opzione che concorre a quella descritta nel paragrafo precedente, vede la possibilità di candidarsi per incarichi di supplenza sul sostegno.

Perché ti consigliamo questa strada?

Il motivo è questo: mancano moltissimi docenti di sostegno in possesso dell’abilitazione specifica richiesta.
Per questo motivo, le cattedre vuote sul sostegno sono sempre in aumento.

Non trovando docenti in possesso dell’abilitazione, le scuole considerano sempre di più insegnanti con altri titoli e qualificazioni.

Questo significa che, per ricoprire incarichi di supplenza brevi, puoi candidarti con la MAD sostegno anche se non possiedi ancora la qualifica adeguata.

Leggi anche: Assunzione precari scuola: gli istituti cercano supplenti al nord Italia.

Invia la tua MAD: su quali province?

Passiamo ora al secondo punto: quali sono le province migliori dove conviene inviare la MAD?

La domanda di Messa a Disposizione può essere inviata ovunque, senza limiti di spazio (fatta eccezione delle province autonome: Trento, Bolzano, Aosta e Carbonia-Iglesias).

Ma, anche in questo caso, esiste un modo per rendere la tua MAD ancora più efficace.
Stiamo parlando di scegliere le province migliori nelle quali inviarla.

La scelta della provincia è molto importante e può determinare la differenza tra il ricevere un incarico e lo stare a casa senza lavorare per almeno un anno.

Questo perché esistono province sature di docenti, che si propongono per lavorare nelle scuole (in genere: quelle più grandi) e province dove la richiesta di docenti è elevata, in quanto gli insegnanti… mancano.

Ovviamente, approfittare delle province migliori equivale, spesso, ad una scelta: quella di essere disposti a trasferirsi dalla zona nella quale si vive.

Siamo consapevoli che per molti docenti questo rappresenti un cambiamento di vita molto importante: però, è anche vero che il mondo della scuola richiede numerosi sacrifici da fare.

Se non si è disposti a farli, può diventare molto difficoltoso riuscire a trovare lavoro come docente.

Leggi anche: Ecco le 20 migliori province dove conviene inviare MAD.
assunzione precari scuola

Invia la tua MAD a tutti gli istituti della provincia: scopri come

Arriviamo ora all’ultimo punto: scegliere una piattaforma mediante la quale inviare la tua domanda di Messa a Disposizione.

Come abbiamo già specificato in precedenza, la domanda di Messa a Disposizione può essere compilata e inviata in maniera autonoma.

In poche parole: puoi inviare la tua MAD in modo del tutto gratuito.
Questo è vero e noi non intendiamo mentirti.
Non siamo qui a dirti delle cose fasulle.

Siamo qui a dirti che è vero che puoi inviare la MAD da solo: ma questo non ti porterà alcun vantaggio, anzi.

In effetti, inviare la tua MAD in maniera autonoma comporta molti più svantaggi che vantaggi.
Questo perché:

  • Dovrai essere tu a cercare i siti di ogni istituto e compilare manualmente la MAD sui loro form, uno per uno: una procedura che ti porterebbe via dei mesi, soprattutto se dovessi scegliere una provincia molto grande, come Milano;
  • Inviandola in maniera autonoma, non saprai mai se i titoli da te inseriti sono corretti o sbagliati: ci sono molte persone, infatti, che non sono a conoscenza nemmeno della propria Classe di Concorso;
  • La tua MAD dovrà essere necessariamente ricontrollata da una persona esperta: questo te lo diciamo perché sappiamo che molte delle candidature vengono scartate dai Dirigenti Scolastici in quanto sono piene di errori.

Già tutto questo ti porterebbe via un sacco di tempo e di energie: in più, dovrai anche considerare il fatto che, senza l’aiuto di un professionista, la tua MAD finirà ammassata in quel mucchio già ben consistente, presente sulla scrivania di ogni Dirigente Scolastico.
Senza mai essere letta. Figuriamoci considerata per incarichi.

Affidarti ad una piattaforma come la nostra ti porterebbe notevoli vantaggi, sia in termini di tempo sia in termini di possibilità di incarichi.

Ecco il perché:

  • Docenti.it ti affianca durante la compilazione della tua Messa a Disposizione: dopo aver compilato la tua domanda, riceverai una chiamata da uno dei nostri consulenti entro 24h lavorative;
  • con noi avrai un team di consulenti esperti che riepilogherà la tua MAD, correggendola da eventuali errori di compilazione;
  • tu verrai inserito nell’Elenco Nazionale Supplenti, una piattaforma gratuita, consultata da più di 12mila istituti, pubblici e privati, alla ricerca di supplenti da inserire nel loro organico;
  • la tua MAD verrà inviata automaticamente a tutti gli istituti della provincia da te selezionata;
  • in ultima istanza: riceverai successivamente un report dove troverai indicati tutti gli istituti che hanno ricevuto la tua candidatura, con i loro contatti. In questo modo, sarai tu a poterli contattare, per assicurarti che abbiano davvero ricevuto la tua MAD.

Il nostro servizio garantisce l’invio della tua MAD a tutti gli istituti della provincia da te selezionata.

Hai provato a mandare la tua MAD da solo innumerevoli volte ma non sei mai stato chiamato?

Ora sai il perché.
Non perdere altro tempo: affidati subito noi.

Invia la tua MAD online

Approfondisci l’argomento:

Photo credit: Pexels.