Messa a Disposizione

Messa a Disposizione 2021/22: ecco come inviarla!

mad-docenti

Per lavorare come supplente nelle scuole hai 2 possibilità. La prima è iscriverti nelle graduatorie docenti, che però riapriranno il prossimo anno, nell’estate 2022. La seconda è usare la domanda MAD. Non sai come funziona? Allora segui i consigli di Docenti.it per la compilazione della tua Messa a Disposizione 2021/22!

L’invio MAD nelle scuole: come funziona

Ogni anno, centinaia di aspiranti docenti ricorrono alle MAD, le domande di Messa a Disposizione attraverso cui ci si può candidare spontaneamente nelle scuole per incarichi di supplenza di breve o media durata.

Le segreterie hanno così a disposizione molteplici candidature per chiamare in servizio i supplenti nel caso in cui le graduatorie docenti non abbiano permesso di reperire tutto il personale di cui un istituto ha bisogno. Per questo è fondamentale sapere come compilare la propria Messa a Disposizione in modo da farsi notare ed essere scelto per una supplenza.

Un modo per avere più chance di convocazione è inviare molte MAD e diversificare le province per le quali ci si candida: infatti, con la Messa a Disposizione non ci sono limiti di invio. Potenzialmente, ci si può candidare in tutta Italia e si possono inviare anche centinaia di candidature, senza nessun vincolo!

L’importante è capire quale tipo di domanda fa al caso tuo e come compilarla per dare una buona impressione di te.

Come compilare una Messa a Disposizione 2021/22

Come dicevamo, le segreterie ricevono tante candidature tramite MAD e, spesso, hanno poco tempo per scegliere. È inevitabile che faranno affidamento alle domande che seguono un certo rigore e che risultano corrette e compelte di tutte le informazioni.

Al momento della compilazione, allora, dovrai chiarire prima di tutto per cosa ti stai candidando. Esiste infatti la MAD classica per le supplenze, riservata a chi possiede Laurea Magistrale o Specialistica, Diploma tecnico o Diploma Magistrale con accesso ad una classe di concorso, o a chi dispone di un Diploma Tecnico-Pratico, per supplenze nei laboratori scolastici.Ma è possibile candidarsi negli Istituti anche con una MAD Sostegno, accessibile da aspiranti docenti di sostegno in possesso o meno della specifica abilitazione. Infine, esistono anche le MAD ATA, per coprire i ruoli di collaboratori scolastici, assistenti amministrativi, assistenti tecnici e bidelli, e quelle per i recuperi estivi, per cui valgono gli stessi requisiti delle Messe a Disposizione classiche.

Se hai intenzione di compilare una Messa a Disposizione 2021 per fare il docente, devi indicare le classi di concorso a cui hai accesso grazie al tuo titolo di studio. Fondamentali anche i dati anagrafici, seguiti dai titoli conseguiti, eventuali esperienze pregresse nel settore scolastico e l’indicazione delle certificazioni e titoli extra che nobilitano il tuo profilo.

In più, per facilitare il processo di scelta, puoi decidere di allegare alla MAD supplenza un breve un curriculum ed eventuali copie di documenti che attestino la veridicità delle informazioni rilasciate.

mad-scuola

Come inviare a scuola la tua domanda MAD

Veniamo ora al punto cruciale, ovvero la consegna della tua MAD presso una scuola. In passato, in tanti si affidavano alle PEC per trasmettere le loro candidature alle segreterie scolastiche. Tuttavia, queste ultime si avvalgono della PEC esclusivamente per le comunicazione ufficiali. Per questo è preferibile inviare la tua Messa a Disposizione tramite normale posta elettronica

Con l’invio via mail, dovrai cercare tutti gli indirizzi email ufficiali delle scuole presso le quali vuoi recapitare la messa a disposizione. Questo lavoro, purtroppo, è molto lungo e sottrae molto tempo ed energie.

Per fortuna, il team di specialisti di Docenti.it si occupa al tuo posto dell’invio della tua Messa a Disposizione: dopo averti assistito nella perfetta compilazione della tua candidatura, dovrai solo scegliere le province e il grado degli Istituti in cui candidarti, e saremo noi a provvedere di inviare agli Istituti la tua Messa a Disposizione 2021/22 grazie a un sistema validato che in passato ha già aiutato migliaia di docenti a candidarsi nelle scuole e a ottenere una supplenza. E risparmierai tempo e fatica!

Messa a Disposizione 2021: quando inviarla

Tutti i consigli finora letti sono stati preziosi, vero? Peccato che ancora non sai quale sia il momento ideale per la consegna delle tue MAD.

Sebbene non esista una vera regola per inviare la Messa a Disposizione, la nostra esperienza a Docenti.it ci ha insegnato che ci sono periodi dell’anno in cui è più facile che un Istituto abbia bisogno di supplenti. Ecco quando inviarla:

– Tra la metà e la fine di agosto, prima che inizi l’anno scolastico;

– Dopo la pausa delle vacanze di Natale, momento in cui si organizzano i corsi di recupero;

– Qualche settimana prima della fine dell’anno scolastico, in vista dei recuperi estivi.

A maggior ragione, quindi, è bene che tu ti affidi a Docenti.it!

Grazie al nostro servizio, la tua Messa a Disposizione 2021/22 può raggiungere centinaia di scuole nei momenti di maggiore necessità, ampliando così le tue chance lavorative!

E i vantaggi non finiscono qui, perché Docenti.it inserirà automaticamente la tua scuola MAD nell’Elenco Nazionale Supplenti, un database digitale condiviso tra tutti gli Istituti scolastici pubblici e privati italiani a cui ci si può appellare per trovare supplenti disponibili.

Inizia ora con il compilare la tua Messa a Disposizione online per il prossimo anno scolastico!


Invia subito la tua MAD
author-avatar

Scritto da Simona Fornace

Essere di supporto agli aspiranti docenti di tutta Italia è una delle soddisfazioni più grandi della mia attività con Docenti.it. Aiutare un insegnante ad inviare la sua MAD significa aumentare la sua possibilità di esaudire il proprio sogno di insegnare. Precisione, puntualità e affidabilità sono alla base di ogni messa a disposizione.

Altri articoli che possono interessarti