Messa a Disposizione

Messa a disposizione personale ATA

messa-a-disposizione

Il personale ATA annovera al suo interno diverse figure fondamentali per la gestione degli Istituti Scolastici.

Per ricoprire questi ruoli, esistono apposite graduatorie e concorsi. Eppure, non tutti sanno che è possibile lavorare come personale tecnico amministrativo anche con le MAD, e in particolare con la messa a disposizione personale ATA. Come si compila? Come inviarla? Quali incarichi si possono ottenere?

 

Docenti ha elaborato per tutti gli interessati una breve guida, con alcuni consigli pratici su come consegnare la propria MAD ATA nelle scuole. Scopri di più!

Tipologie di MAD

Per chi non lo sapesse ancora, una MAD (Messa a Disposizione) è una domanda inviata al dirigente scolastico per rendere nota la propria disponibilità a lavorare nelle scuole come supplente. Il dirigente, quindi, può ricorrere ad essa per affidare incarichi di supplenza qualora ci siano dei posti scoperti dopo la convocazione degli iscritti in graduatoria. Questo vale sia per reperire insegnanti, sia per reperire personale tecnico e amministrativo.

 

Sono infatti 4 le tipologie di MAD: in primis c’è la MAD classica, per coloro che vogliono ottenere supplenze brevi come insegnanti di una specifica materia scolastica. Lo stesso dicasi per la MAD recuperi estivi, pensata per i corsi di recupero degli studenti. C’è anche la MAD sostegno, specifica per chi possiede la relativa abilitazione. Ma non tutti sanno che esiste anche la messa a disposizione ATA per lavorare come collaboratori scolastici e personale tecnico amministrativo.

 

Chiunque sia in possesso anche solo del diploma (non è infatti necessaria la laurea) può inviare la domanda di messa a disposizione per personale ATA. In più, può farlo in ogni istituto di qualsiasi provincia d’Italia, senza vincoli. Grazie ad essa, si può aspirare a fare le prime esperienze, utili non solo nell’immediato ad ottenere uno stipendio, ma anche, in futuro, a scalare le posizioni all’interno delle graduatorie.

personale-ata

Quali incarichi con una MAD ATA?

Il personale ATA prevede al suo interno diversi profili lavorativi. Oltre ai bidelli e collaboratori scolastici, esistono infatti tante figure amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza collegate all’attività delle istituzioni scolastiche. Il MIUR, in particolare, rende noto che all’interno del personale ATA rientrano:

 

  • Assistenti amministrativi
  • Guardarobieri
  • Cuochi
  • Collaboratori scolastici
  • Collaboratori scolastici addetti all’azienda agraria
  • Assistenti tecnici
  • Infermieri

Ogni figura, ovviamente, richiede di norma dei titoli di accesso specifici, disponibili sul portale del MIUR. La MAD ATA, in realtà, viene di solito utilizzata per coprire supplenze in qualità di collaboratori scolastici, assistenti tecnici e amministrativi.

Compilare una messa a disposizione personale ATA

Abbiamo dunque visto che inviare la messa a disposizione per ricoprire ruoli di supplenza come persone ATA è un ottimo modo per iniziare a fare esperienza negli istituti scolastici. Va comunque detto che l’invio della domanda non assicura automaticamente il posto: infatti, sono gli istituti a decidere chi chiamare, e questo solo dopo aver verificato l’esaurimento delle graduatorie.

 

Per aumentare le probabilità di essere contattati dalle segreterie scolastiche, bisogna innanzitutto compilare in modo rigoroso la domanda, facendo attenzione a riportare tutte le informazioni necessarie. Bisogna quindi inserire titoli di studio, certificazioni, eventuali esperienze pregresse e qualifiche specifiche al ruolo ATA che si desidera ricoprire. Alla domanda si deve allegare anche un curriculum vitae e la copia delle certificazioni e dei titoli di studio dichiarati.

 

Non meno importante il momento dell’invio, che può avvenire in modi diversi. I più popolari sono tramite PEC o E-mail, ma altrettanto quotati sono Fax e consegna brevi manu (di persona) presso gli istituti. La fase più difficile è reperire tutti gli indirizzi delle scuole presso le quali si vuole avanzare la propria candidatura: però, per fortuna, c’è chi può farlo al posto tuo!

invio-mad

Inviare una MAD ATA con Docenti

Vuoi inviare una messa a disposizione ATA in modo sicuro, veloce e senza commettere errori? Rivolgiti al servizio MAD di Docenti

 

Il nostro tool online ti permetterà di fare varie cose, dalla compilazione della domanda all’invio vero e proprio. Tu non dovrai fare altro che scegliere la provincia e i gradi di Istituto presso cui inviare la domanda in qualità di personale tecnico amministrativo. Dopo il pagamento, un nostro consulente ti aiuterà a revisionare la domanda e a correggere eventuali imprecisioni: così sarai sicuro di presentare una MAD ATA davvero ineccepibile sotto ogni punto di vista! 

 

Dopo l’approvazione finale, provvederemo poi all’invio della domanda negli Istituti da te scelti, con tanto di report dell’avvenuta consegna. In più, puoi decidere di sottoscrivere il servizio completo attraverso cui potrai inviare la tua domanda ATA nei periodi dell’anno più “caldi”, ovvero quelli in cui le scuole hanno maggiori necessità di reperire supplenti. La tua candidatura sarà poi caricata sulla piattaforma Elenco Nazionale Supplenti, così vedrai aumentare le tue chance di essere ricontattato!

 

Scopri il servizio per inviare la tua MAD ATA con Docenti!


Invia la tua MAD

Related Posts