Messa a Disposizione senza laurea: quale incarico puoi ricoprire?
Condividi l'articolo

Se non hai ancora conseguito la laurea puoi inviare comunque la tua domanda di Messa a Disposizione?

Se la risposta è si: quali incarichi puoi ricoprire nelle scuole?

Ecco quali possibilità ci sono.

Messa a Disposizione non laureati: posso inviare la MAD?

L’invio della domanda di Messa a Disposizione presuppone il fatto che gli aspiranti che si candidano nelle scuole per insegnare posseggano determinati requisiti.

Come forse già saprai, se vuoi candidarti negli istituti pubblici per ricoprire incarichi di supplenza come docente, è necessario essere in possesso di una Laurea magistrale/Specialistica o Vecchio ordinamento che dia accesso ad almeno una Classe di Concorso.

Ma…

Spesso e volentieri gli istituti richiedono supplenti che vadano a ricoprire urgentemente
le cattedre mancanti di quel periodo dell’anno.

Di conseguenza, molte volte vengono chiamati dalle scuole anche aspiranti docenti non ancora in possesso dei titoli idonei per insegnare.

Il che ci rimanda al tema principale dell’articolo:

se non ho una laurea posso ugualmente inviare la MAD?

La risposta è sì.
Anche se non hai ancora conseguito la laurea puoi ugualmente inviare la Messa a Disposizione.

Solitamente, chi ha solo il diploma si candida per ricoprire il ruolo di Personale ATA nelle scuole.
Ma non è inusuale che vi siano candidati che inviano la propria MAD per insegnare, anche se non hanno ancora conseguito la laurea. Ed è possibile anche che tu venga convocato, se le scuole in quel momento hanno urgente bisogno di supplenti.

Infatti, il problema in questo caso non è tanto il titolo di studio che possiedi,
quanto
il periodo in cui decidi di candidarti con la domanda di Messa a Disposizione.

Devi sapere, infatti, che ci sono periodi dell’anno scolastico dove gli istituti hanno urgente
bisogno di supplenti da inserire nel loro organico e altri dove i supplenti,
semplicemente… non servono.

Vorresti sapere qual è uno dei periodi più favorevoli per candidarti nelle scuole?

Quello in cui ti trovi ora.

Gennaio rappresenta uno dei momenti in cui le cattedre scoperte sono molte
e gli istituti sono costretti a convocare molti supplenti.

Oltretutto, devi anche considerare la situazione storica nella quale stiamo vivendo.
In questo momento molti sono i docenti in quarantena, a causa della nuova ondata di contagi da Covid-19: oltretutto, a gennaio sono stati sospesi anche tutti gli insegnanti contrari al vaccino, lasciando moltissime cattedre scoperte, da ricoprire immediatamente.

Non potendo convocare dalle Graduatorie, le scuole non hanno avuto altra scelta se non convocare i docenti dalle domande di Messa a Disposizione pervenute agli istituti in questo periodo.

Partendo anche dai laureandi.

Sei un diplomato e vorresti insegnare?

Lo sai che gli istituti stanno convocando proprio ora?

Invia la tua MAD online

Ma andiamo a vedere nel dettaglio quale incarico potresti ricoprire, se invii la tua MAD senza avere ancora la laurea.

Continua a leggere.

Messa a Disposizione

Messa a Disposizione senza laurea: quale incarico posso ricoprire?

Se hai solo un diploma oppure una laurea triennale (che non conferisce, quindi, accesso ad una Classe di Concorso), dovresti soffermarti di più su questo paragrafo.

Qui andremo a capire per quali ruoli potresti candidarti se ancora non hai conseguito il titolo di Laurea magistrale.

Se hai un diploma

Se hai solo un diploma potresti candidarti come Personale ATA.

In questo caso, non avrai bisogno di qualifiche più specifiche e potresti essere preso in considerazione per supplenze lunghe o brevi.

Per quanto riguarda la docenza, un diplomato può inviare la propria MAD anche sul sostegno,
dal momento che le scuole ricercano sempre supplenti che vadano a ricoprire questo ruolo.

La richiesta sul sostegno, infatti, è sempre molto elevata, dal momento che mancano tantissimi insegnanti con il titolo specifico (docenti che abbiano conseguito il TFA sostegno).

Se sei un ITP

Il caso degli ITP è diverso.

Un diplomato ITP può inviare la MAD sia come docente
(per la materia prevista dal suo indirizzo specifico),
sia sul sostegno sia come Personale ATA.

In quest’ultimo caso, se il candidato ITP ha conseguito un titolo di tipo tecnico, può candidarsi a svolgere il ruolo di Assistente Tecnico nelle scuole.

Se hai una laurea triennale

Se hai una laurea triennale, puoi candidarti per insegnare sul sostegno
(per i motivi già elencati),
oppure puoi inviare una MAD classica per candidarti come docente nelle scuole.

Per correttezza, dobbiamo avvisarti…

Gli istituti tendono sempre a convocare prima i docenti che possiedono il titolo più idoneo (la laurea magistrale che conferisce accesso ad almeno una Classe di Concorso) e, solo successivamente gli aspiranti con un titolo inferiore.

Normalmente, venivano considerati solo i docenti in possesso di una laurea magistrale: ma, dal momento che ogni anno la carenza di insegnanti è sempre più elevata, gli istituti tendono a convocare anche diplomati e laureati con la triennale.

Invece, se stai conseguendo anche la magistrale, hai questa possibilità:
puoi inviare la tua MAD per insegnare sulla Classe di Concorso
che otterrai una volta conseguito la magistrale.

In questo modo, una volta che avrai conseguito anche la magistrale, potrai inserirti nelle graduatorie GPS, dichiarando la supplenza svolta quando ancora non avevi il titolo idoneo.

Così facendo, potrai ottenere punteggio pieno, che ti sarà utile per scalare le graduatorie.

Invia la tua MAD online

Ma vediamo ora in che modo puoi ottenere incarichi di supplenza e sorpassare i milioni di candidati che inviano la loro MAD ogni anno, sperando in una convocazione.

Come ottengo incarichi di supplenza?

Ottenere incarichi di supplenza con la domanda di Messa a Disposizione non è così semplice come può sembrare.

Infatti, il problema principale riguarda il fatto che sono ormai moltissimi gli aspiranti docenti che si candidano con la MAD per lavorare negli istituti pubblici.

Di conseguenza, potrai ben immaginare quanto la concorrenza sia spietata.

Per questo motivo, non è sufficiente inviare la propria MAD,
sperando che il caso sia clemente con te
e ti conceda miracolosamente un incarico di supplenza.

Infatti…

Se vuoi davvero ottenere una convocazione dalle scuole con la MAD devi munirti di una strategia.

Un piano d’azione, una leva che ti consenta di studiare quando, come e perché le scuole hanno bisogno di supplenti.

A partire da ora.

Invia la tua MAD online

Perché è importante inviare la tua MAD ora?

Questa strategia della quale stiamo parlando (abbiamo già affrontato l’argomento in alcuni articoli del nostro blog) non è stregoneria.

Semplicemente,
consiste nel cercare di capire di quali esigenze la scuola abbia bisogno e…
proporre la tua candidatura al momento giusto.

Facciamo un esempio: prima abbiamo anticipato il fatto che esistono periodi migliori in cui inviare propria candidatura per candidarsi come docente.

Ecco, questo appartiene proprio alla strategia della quale ti stiamo parlando!

Non tutti i periodi sono uguali.
Non tutti i momenti sono ottimali per candidarsi nelle scuole.

Se ti intestardisci e continui a mandare la tua MAD solo una volta all’anno (e nel periodo sbagliato, oltretutto), come puoi pensare che sarai convocato come supplente?

Non puoi.

Se ti diciamo che la scuola convoca i docenti nel mese di gennaio perché, ogni anno, mancano sempre moltissimi supplenti, perché non dovresti crederci?

Se ti confermiamo il fatto che questo periodo rappresenta il momento migliore per inviare la MAD
perché ci sono moltissimi docenti in quarantena da sostituire,
perché dovresti nutrire ancora dei dubbi su quale sia la scelta giusta da fare?

Docenti.it aiuta da oltre 6 anni neolaureati e aspiranti docenti ad entrare nel mondo scuola.
Siamo i più esperti nel settore, in quanto abbiamo aiutato milioni di insegnanti ad ottenere incarichi di supplenza con la domanda di Messa a Disposizione.

Abbiamo un sistema che ci consente di inviare la tua MAD in maniera automatica a tutti gli istituti della provincia da te selezionata: abbiamo un team di consulenti esperti pronti ad assisterti e a contattarti entro 48h lavorative dalla compilazione della tua MAD sulla nostra piattaforma.

Aiutarti ad entrare nel mondo scuola è il nostro compito in questa vita.

Se nella tua il tuo obiettivo è insegnare, allora…

… Cosa stai aspettando ancora?

Invia la tua MAD online

Leggi anche:

Photo credit: Pixabay.

author-avatar

Martina Vaggi

Classe 1991, copywriter e scrittrice. Nata a Sale, un paesino in provincia di Alessandria. Scrive dall’età di 10 anni. Nel 2015 si laurea in Lettere Moderne presso l’università di Pavia. Nel 2020 pubblica il suo primo libro "Il diario del silenzio - Storie reali di quarantena" che descrive il processo di cambiamento della vita di 40 persone ai tempi del Covid. Nel 2022 si trasferisce a San Marino per lavorare come copywriter per Docenti.it