Nuovo concorso ordinario STEM: tutte le informazioni per partecipare

Nuovo concorso ordinario STEM: tutte le informazioni per partecipare
Condividi l'articolo

Sono riaperti i termini per partecipare al nuovo concorso ordinario per le discipline STEM.

Le domande devono essere presentate entro le ore 23.59 del 16 marzo.

Ecco qui tutte le informazioni per partecipare.

Nuovo concorso ordinario: ecco le discipline STEM aperte

Con Decreto pubblicato nella Gazzetta Ufficiale sono ora note le Classi di Concorso aperte:

  • A020 – Fisica
  • A026 – Matematica
  • A027 – Matematica e fisica
  • A028 – Matematica e scienze
  • A041 – Scienze e tecnologie informatiche

In totale, si parla di 1.685 posti disponibili.

Le domande di partecipazione devono pervenire entro le ore 23.59 del 16 marzo 2022 attraverso la “Piattaforma concorsi e procedure selettive” sul sito del MI.

Vediamo ora tutti i dettagli per poter partecipare.

Requisiti di accesso

Questi sono i requisiti necessari per poter partecipare al concorso:

  • abilitazione specifica per la Classe di Concorso, oppure titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • titoli di studio per la specifica Classe di Concorso: Laurea nuovo ordinamento magistrale, Laurea nuovo ordinamento specialistica, Laurea vecchio ordinamento o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Per quanto riguarda i 24 CFU, devono essere acquisiti almeno sei crediti in almeno tre delle seguenti discipline (sei crediti a disciplina):

  • pedagogia
  • pedagogia speciale e didattica dell’inclusione
  • psicologia
  • antropologia
  • metodologie e tecnologie didattiche

In alternativa ai 24 CFU, il candidato può presentare il possesso di un’ulteriore abilitazione
per altre Classi di Concorso.

Parliamo adesso dell’abilitazione specifica.
Il candidato deve dichiarare:

  • per la domanda su A020, di possedere abilitazione su A020 o A027;
  • per la domanda su A026, di possedere abilitazione su A026 o A027;
  • inoltre, per la domanda su A027, di possedere abilitazione su A027, A020 + A026 o A020 + A047;
  • infine, per la domanda su A041 o A028, di possedere specifica abilitazione per la relativa Classe di Concorso.

Passiamo ora alla votazione dei titoli.

concorso ordinario

Votazione dei titoli

Il candidato può scegliere di indicare la votazione dei titoli presentati in due modi:

  1. il candidato indica il voto conseguito (anche con la eventuale parte decimale) e la base della votazione;
  2. quando non vi è votazione numerica, il candidato seleziona il campo “Dichiaro che nel titolo non è indicato il punteggio ovvero il giudizio non è quantificabile in termini numerici, pertanto, chiedo di avvalermi del punteggio di 3.75 come indicato nell’Allegato B del D.M. n. 326 del 9 novembre 2021“.

Titoli conseguiti all’estero

In caso di possesso di titoli conseguiti all’estero, il candidato deve indicare:

  • gli estremi del riconoscimento del titolo, se già riconosciuto;
  • la data in cui è stata inoltrata richiesta di riconoscimento, se non ancora riconosciuto (partecipazione con riserva).

Titoli di accesso: Laurea e 24 CFU

Se il candidato dichiara di possedere una Laurea come titolo di accesso, deve inserire gli esami sostenuti necessari per l’accesso alla Classe di Concorso.

Il candidato che rientra nella normativa D.P.R. 19/2016 e D.M. 259/2017, deve inserire anche settore disciplinare e il numero di crediti dei singoli esami.

Per finire, nella compilazione della domanda, ricordiamo di spuntare la casella riguardante i 24 CFU (se in possesso del candidato al momento di presentazione della domanda).

Punteggio

Vediamo infine la valutazione dei titoli di accesso.
Qui è possibile consultare la tabella di valutazione del MIUR.

I titoli di accesso che presentano una votazione senza centesimi sono riportati a 100.

Le frazioni di voto vengono invece arrotondate per eccesso solo se pari o superiori allo 0,50.

Se nel titolo non è riportata la votazione in termini numerici, vengono attribuiti 3,75 punti.

Il possesso dell’abilitazione specifica, in aggiunta al punteggio del titolo di accesso, comporta l’assegnazione di ulteriori 12,50 punti.

L’abilitazione specifica ottenuta con la frequenza di percorsi di abilitazione diversi dai percorsi di cui al punto A.1.2, prevede l’assegnazione di ulteriori 5 punti.

Rimani aggiornato sulle ultime novità dei concorsi:

Photo credit: pexels.com

author-avatar

Veronica Conti

Classe 1998, è studentessa e insegnante di musica. Ha conseguito il Diploma di Violoncello nel 2018 e, due anni dopo, il Diploma Accademico di II Livello in Violoncello presso il Conservatorio di Cesena. Frequenta il terzo anno all'università di Urbino, Lingue e Culture Straniere profilo linguistico-aziendale, ed è tirocinante presso Docenti.it.